‘Grande Fratello 14’, Barbara Donadio e Rossella Intellicato: i ‘poli opposti’

Rossella Intellicato e Barbara Donadio

È senza ombra di dubbio la coppia dei ‘poli opposti‘ quella formata da Rossella Donadio e Barbara Intellicato: di destra, ‘figlia di papà‘ e viziata l’una, di sinistra, precaria e umile l’altra.

Rossella Intellicato e Barbara Donadio

Clicca sull’immagine per vedere il video

Rossella è nata e cresciuta a Torino, dove lavora nell’azienda di abbigliamento di famiglia: non ha un ruolo vero e proprio, sono poche le ore che passa realmente in azienda e, durante l’orario lavorativo, preferisce andare in giro a fare shopping. Nel video di presentazione l’abbiamo vista ammettere senza remore di essere viziata, di dovere tutto quello che ha al padre e di odiare le persone senza carattere e arrendevoli: ‘volere è potere‘. Le piace comandare, anche in amore, è single e la sua ultima storia importante è durata due anni.

Questo è il suo video di presentazione:

Rossella Intellicato

Clicca sull’immagine per vedere il video

Qui di seguito, invece, ecco la sua scheda personale:

Rossella Intellicato

Barbara, invece, è nata e cresciuta a Viareggio, dove vive insieme alla mamma e alla zia, da quando i genitori hanno divorziato; è laureata in Lettere, ma lavora come cameriera, hostess, commessa e receptionist. Ritiene che la vita sia imprevedibile e per questo vuole viverla intensamente, giorno per giorno: si definisce simpatica, dinamica, entusiasta, ma poco concreta e ha raccontato che crescendo è cambiata tantissimo e da timida e introversa si è trasformata in sfacciata e estroversa. È uno spirito libero, è single e, ha dichiarato, per se stessa forse ha perso l’amore della sua vita.

Qui potete guardare il video di presentazione della giovane concorrente:

Barbara Donadio

Clicca sull’immagine per vedere il video

Di seguito, invece, la sua scheda personale:

Barbara Donadio

Cosa pensate di queste due nuove concorrenti? Chi preferite tra Barbara Donadio e Rossella Intellicato?

About Redazione.IsaeChia

2 commenti

  1. Quella di Rossella è stata un presentazione suicida.
    Anziché acchiappare consensi, si è garantita spettatori prevenuti e maldisposti.
    Farà storcere il naso ai “figli di papà” per la cattiva pubblicità e a quelli che si sono fatti da soli.
    Quel “volere è potere” proclamato da chi, a suo dire, ha avuto tutto servito su un piatto d’argento è stato la ciliegina sulla torta o la goccia che fa traboccare il vaso, a seconda dei punti di vista. 😀
    Punto sul colpo di scena e su un capovolgimento rivelatorio o meno manicheo dei due poli opposti.

Inserisci un commento

Not using HHVM