‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

E’ ufficiale: non so quanto sia grave ma Paolo G. inizia a farmi simpatia! Se all’inizio le sue sparate da nonnino in astinenza da tranquillanti quasi mi irritavano ora, piano piano, sto iniziando ad apprezzarle. Dai, ma mi fa troppo ridere! Il girarsi di spalle quando Rina parte all’attacco, il fissare un punto nel vuoto quando la signora Anna lo riempie di critiche, l’affermare di voler bene a Sandro salvo poi cazziarlo quando si permette di dirgli mezza cosa contro, il negare la mano a Francesco Turco reo di aver vinto la sfida di ballo… cioè sono cose che normalmente indicano maleducazione mista a follia, ma nel contesto stravagante in cui ci troviamo va a finire che mi fa ridere e certamente non mi fa rimpiangere l’inutile sfilata di dame che ogni settimana si presenta giusto per farsi silurare dal gabbiano.

Decisamente poco edificante, invece, il siparietto tra la signora Mari Stella e il signor Pasquale. Lei certamente indelicata nel dargli del cafonazzo arricchito davanti a tutta Italia ma diciamo anche che lui, con i suoi interventi successivi non è che abbia fatto molto per smentire il concetto di fondo espresso dalla dama, ecco. Quando poi, davanti all’altra signora arrivata per lui, ha affermato che per lui condicio sine qua non di una love story è avere il 70% del potere col 30% riservato alla sua compagna ho avuto un mancamento. Pasquale è nato in Sicilia negli anni ’40, poi è andato a pescare salmoni in Alaska per 30 anni ed evidentemente quando è tornato si è perso tutte le evoluzioni che ci sono state nell’ultimo mezzo secolo. Pasquà, il delitto d’onore è stato abolito, il concetto di donna proprietà dell’uomo pure, le donne possono parlare, votare e comandare. E, guarda un po’, lo sanno fare anche meglio di tanti uomini. Se non riesci ad adattarti a questa realtà la tua enorme casa è destinata a rimanere vuota e l’unica alternativa sarà quella di tornare in Alaska dai salmoni, loro forse al 70% si faranno comandare.

E infine Maria e Vincenzo. Sentite, andate nella pagina di Uomini e Donne, mettete il like, condividete, apriamo un referendum, iniziamo una raccolta firme, facciamo quello che volete ma, vi prego, facciamo in modo che Maria possa finalmente trovare un principe azzurro, ma anche uno azzurro chiaro, bianco sporco… insomma anche questa donna merita di sentirsi un po’ apprezzata e desiderata! A me ha sempre fatto una tenerezza incredibile, trattata sempre a pesci in faccia da tutti e, al contrario, disposta sempre a dare una chance di farsi conoscere a tutti. Incrocio davvero le dita per lei, mi farebbe un immenso piacere vederla serena e accompagnata a qualcuno che non la tratti come l’ultima ruota del carro. Vincenzino, punto su di te, non mi deludere!

Video della puntata: Puntata interaTra broccoletti e dottori…“Il fumo e l’arrosto”Sandro e Paolo: tutto chiarito? – Paso Doble: la sfida! Maria S. e Senio… Roma caput mundi – Il primo appuntamento – Ecco Vincenzo! – La volta buona?