‘L’Isola dei Famosi 11’, Fiordaliso racconta la sua vita e la sua carriera: “Canto per le donne che subiscono violenza com’è successo a me e sono felice di essere single!”

Fiordaliso

Non è stata una puntata fortunata per Marina Fiordaliso l’ultima de L’Isola Dei Famosi: la sua intesa con il resto dei naufraghi è venuta a mancare e la cantante è risultata la nominata del gruppo, finendo al televoto con Gianluca Mech, il nutrizionista dei Vip che ha affrontato insieme a Cristian Gallella 48 ore difficili su una zattera in mezzo al mare, e Alessia Reato, candidata alla nomination dal leader della settimana Stefano Orfei.

Fare squadra con le donne era il suo obiettivo prima di naufragare a Cayo Paloma, ma era per promuovere il prossimo successo che ‘la Lupa‘ – come l’hanno soprannominata tutti dal nome di un brano scritto per lei dall’ex voce dei Matia Bazar, Roberta Faccani – ha deciso di affrontare questa nuova avventura, come ha spiegato lei stessa intervistata dal settimanale Nuovo Tv prima della partenza:

“Sono un po’ estrema e voglio vivere la natura senza limiti. Ma ho scelto di partecipare all’Isola anche per parlare del mio disco. L’ho fatto tutto da sola, senza case discografiche alle spalle, perché non voglio imposizioni da parte di nessuno”.

Un lavoro importante per la cantante, che contiene anche un brano, ‘Male‘, che affronta il delicato tema della violenza sulle donne, un dramma vissuto da Fiorda in prima persona:

“Purtroppo le donne spesso non hanno la forza o il coraggio di denunciare i colpevoli perché non ci sono ancora leggi completamente dalla nostra parte. Però quando si arriva a prenderle di santa ragione, vuol dire che la donna gliel’ha permesso in qualche modo. Uno schiaffo che io immediatamente restituisco ci potrebbe anche stare, ma le botte mai! (…) Anch’io sono stata picchiata, tanto e per lungo tempo, quando ero poco più che una ragazzina. Ero molto giovane e allora era considerato quasi normale picchiare le donne. Per fortuna il mio babbo mi ha salvato. Lui mi ha riportato a casa strappandomi letteralmente da una situazione che non sarei mai stata in grado di affrontare e risolvere da sola”.

La naufraga di questa undicesima edizione de L’Isola ha anche raccontato la nascita della sua carriera, merito dei suoi amati genitori:

“Mia madre, convinta che fossi destinata al successo, mandò al Festival per voci nuove di Castrocaro una cassetta dove io interpretavo ‘La Casa in via del campo’ di Amàlia Rodrigues. Mi chiamarono, ma io non ero convinta: avevo già 25 anni, età limite per partecipare, non avevo i soldi per l’iscrizione e nemmeno per comprare il vestito adatto. (…) È stata mia madre a insistere. Mi ha detto: ‘L’è l’ultem piaser c’at dumandi‘ (è l’ultimo piacere che ti chiedo). A quel punto mi sono fatta promettere che poi mi avrebbe lasciata in pace e sono andata. Be’, ho vinto a pari merito con Zucchero. (…) Lei è stata senz’altro l’artefice, ma il mio pigmalione e il mio primo maestro è stato papà”.

Una famiglia unita quella di Fiordaliso che le permette di non sentire affatto la mancanza di un compagno e di vivere con grande serenità la sua totale indipendenza:

“È un momento meraviglioso della mia vita: dal punto di vista sessuale sono tranquilla e serena. Sarò strana, ma un compagno non mi manca per niente. Ormai sono più di cinque anni che non faccio l’amore e sto bene così. (…) Ho chiuso i cancelli. Sono molto indipendente, lo sono sempre stata. Non voglio dire che ho un carattere maschile, ma sono una persona molto forte e difficilmente un uomo mi sopporta. (…) Non ho bisogno di un compagno. Non è che sono sola al mondo: ho due figli, cinque fratelli – anche se uno è mancato, è come se fosse sempre con me – due genitori stupendi. Che cosa me ne faccio di un compagno”.

Secondo voi sarà lei la prossima eliminata de L’Isola dei Famosi 11?

About Titta

Inserisci un commento

Not using HHVM