Keep Calm and Love Coach: Situazione sentimentale Asia Mosetti

Di Chia - 23 ottobre 2016 19:10:17

Grande Fratello Vip

Al cuore non si comanda, c’è poco da fare, soprattutto a 20 anni. Non facciamo finti moralismi, è capitato a tutte di provare attrazione per una persona impegnata, la differenza sta nel come ci poniamo di fronte a questa cosa. Possiamo ignorare la cosa e tirare dritto, oppure… Ovviamente sto parlando di Asia Mosetti Nuccetelli e di Andrea Damante, ma anche di Giulia De Lellis e di mamma Antonella Mosetti.

Io capisco che entrare nella casa del ‘Grande Fratello Vip’ con la prospettiva di starci cinquanta giorni e il massimo dei maschi che ti ritrovi sono Costantino Vitagliano (che per noi resterà sempre il tronista giovane e bello, ma c’ha un’età), Stefano Bettarini, Clemente Russo e Bosco Cobos non sia quello che tutte le ragazzine sognano.

Il punto, però, è che se uno ti piace ed è off limits come Andrea, allora giocare a fare la sua migliore amica standogli sempre appiccicata non va bene… sarebbe come essere diabetici e decidere di andare a lavorare in pasticceria.

L’opinione che mi sono fatta sin dalla prima puntata è che ad Asia il buon Damante piaceva, eccome se piaceva: lo si è capito dal modo in cui si è buttata nella ‘Squadra blu’ alla prima occasione, da come lo guardava, da come gli stava appiccicata e soprattutto da come aveva reagito all’ingresso in Casa di Giulia.

Ma facciamo ordine… io trovo che in questo frangente il comportamento di Andrea sia stato semplicemente perfetto. L’ex tronista di ‘Uomini e Donne’ è talmente innamorato di Giulia che secondo me, fino alla puntata del primo confronto, non aveva proprio notato Asia, i suoi tatuaggi e il suo interesse. Se io fossi al posto di Giulia non potrei proprio desiderare un atteggiamento migliore dal mio fidanzato. Per alcune persone forse Andrea è stato fin troppo disponibile nei confronti di Asia, ma io non ci ho mai visto nessuna malizia nei suoi atteggiamenti. Certo, se io fossi stata nella De Lellis il tono acido con cui si era rivolta ad Asia durante il confronto me lo sarei risparmiato, ma io ho 34 anni e ho capito che nella vita a volte l’indifferenza è la cosa migliore, a 20 anni mi sarei comportata proprio come lei. Il suo “Sarei contenta se andassi a giocare più in là” è stato epico.

All’inizio Asia si stava comportando bene, tranquilla serena, rosicava in un freezzato silenzio… ma poi, sobillata dalla mamma, ha inanellato una serie di errori che mi hanno confermato quanto poco amichevole sia il suo sentimento nei confronti di Andrea.

Se sei serena, se non hai niente da nascondere, con calma spieghi a Giulia come stanno le cose, non ti arrabbi, non inizi a urlare chiedendo di far venire in studio un numero imprecisato di amici, non dai a Giulia della poraccia in confessionale e non lanci l’ormai famosa maglietta ad Andrea con sdegno.

E pure la storia del “Tu non sei una mia amica, non sono tenuta a rispettarti” fa acqua da tutte le parti. In teoria io sarei anche abbastanza d’accordo con la Nuccetelli, perché io mi augurerei che a tutelare la mia relazione ci pensi il mio compagno, non credo che sia compito di terze persone. Il punto, però, è che se tu sei così tanto amica di Andrea (nel senso di fratellini, gemellini, amici e basta) allora non hai bisogno di dire certe cose alla tua “rivale”, e comunque la teoria del “io faccio quello che mi pare” vale se e quando dall’altra parte trovi qualcuno che ti dà corda, non uno che pensa esclusivamente alla sua dolce metà h24.

Io Asia, però, la perdono, in fondo anche lei ha vent’anni e a quell’età si agisce di pancia e si fanno cose spinte dall’embolo, che quando parte parte.

Chi non ha vent’anni, però, è Antonella, la mamma di Asia. Lei dovrebbe capire che quello che è successo tra sua figlia e la De Lellis è normale amministrazione tra ragazzine di quell’età che in qualche modo si contendono lo stesso ragazzo (sì, lo so che non se lo contendevano sul serio, visto che Andrea Asia manco la vedeva…) e dovrebbe fare un passo indietro su tutta la linea. Anni fa mia sorella più piccola si era lasciata con il fidanzato, il motivo era uno dei più banali e sarei andata volentieri sotto casa di lui per dedicargli un centinaio di insulti coloriti, ma ho evitato. Credo che le famiglie non debbano mai entrare in beghe del genere, che non sia né giusto né sano. Io lo capisco che l’idea che la figlia abbia fatto una brutta figura davanti a tutta l’Italia non faccia piacere ad una mamma, che l’istinto di protezione prevale su tutto il resto, ma a volte è più saggio non partire in quarta.

Tornando a noi, da Love Coach direi che il consiglio che posso dare a tutte quelle persone che loro malgrado si trovano nella situazione sentimentale Asia Mosetti (ergo hanno una cotta per uno che manco le vede, perché troppo innamorato di un’altra) è quello di andare a giocare un po’ più in là, perché come diceva un vecchio striscione della Curva Sud “No trip for cats”!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.