‘Grande Fratello Vip’: l’opinione di Isa sulla semifinale

Grande Fratello Vip

E insomma, passano le edizioni del Grande Fratello, arriva pure la versione Vip, ma il succo non cambia, alla fine questi reality sono un gran mappazzone dove il pubblico ha l’impressione di essere sovrano ma, in fondo, sovrano non è.

Ti prendono, ti mostrano una cosa, due secondi dopo l’esatto opposto, due secondi prima Signorini ti racconta di quanto il concorrente X sia buono e caritatevole, tre secondi dopo lo accusa di essere la causa primaria della fame nel mondo, aprono televoti infiniti nella speranza che quello che è in svantaggio recuperi (se fa comodo a loro) oppure aprono televoti lampo da chiudere nel momento in cui è avanti quello che vogliono portare avanti. Insomma, si, decide il pubblico, ma il pubblico, tranne che per le finalissime, tende a decidere quello che ti portano a decidere loro. E mica mi scandalizzo, eh, va così da anni e chi partecipa ad un reality dovrebbe ben metterlo in conto, però, sinceramente, detto tra di noi… a vedere uno Stefano Bettarini che arriva in finale partirebbe un bestemmione anche a San Francesco, siamo onesti!

Stefano Bettarini, quello della lista delle donne portate a letto mentre era sposato, quello che Pamela Prati a letto è pudica mentre la Mosetti senior è un’anguilla pulsante, quello che durante la diretta tirava fuori i lacrimoni e si cospargeva il capo di cenere per aver sbagliato salvo, dieci minuti dopo, tornare a vantarsi della quantità di conquiste fatte, quello che “Ehiiii Dama, sei il mio vincitore‘ e appena lui entrava in un’altra stanza ‘E’ un rosicone, leccaculo‘… insomma, Stefano Bettarini, uno dei personaggi più negativi di questo GF, uno che in 40 giorni è stato capace di parlar male di tutti ad eccezione della Casalegno, casualmente sua compagna di agenzia, uno che sarebbe già dovuto uscire alla seconda puntata, a braccetto con Clemente Russo, uno che dopo aver smerdato Valeria Marini in lungo e in largo per settimane ieri sera, capito dove tirava il vento, l’ha votata come finalista con una faccia di bronzo che la metà basta, insomma, uno che, se il pubblico avesse avuto il tempo di votare con razionalità e non presa dall’onda della cazzata fatta da Andrea Damante, sarebbe stato sbattuto fuori con percentuali nette. E invece, appunto, te lo ritrovi in finale perché i reality funzionano così e alla fine, salvi fenomeni sociali stile Mauro Marin, va sempre tutto più o meno come dall’alto vogliono che vada.

E’ un po’ come con Simona Ventura all’Isola, descritta sin dall’inizio come un’arpia, con tutte le puntate impostate in maniera tale da farla risultare un’arpia e alla fine uscita a furor di un popolo aizzato contro di lei. Che vi devo dire, evidentemente in quel di Mediaset il Betta sta più simpatico della sua ex moglie, o forse nel suo listone trombate 1996/2016 ci sono anche signore di un certo peso… E no, non mi riferisco al peso della bilancia. Chi lo sa. Ad ogni modo l’ex calciatore/ex marito è in finale, in maniera assurda e rocambolesca è giunto in finale, quindi, volenti o nolenti, ce lo dobbiamo cuccare per altri sette giorni. Cuccare in senso figurato, Stefanù, non ti eccitare!

Andrea Damante era un papabile vincitore, lo era davvero perché oltre ad una fanbase oggettivamente enorme ed avvezza allo strumento del televoto, negli ultimi giorni, dopo essere stato ripetutamente preso di mira da un’avvelenatissima Casalegno, aveva finalmente sbroccato dicendo anche delle cose a mio avviso, ma leggendo un po’ in giro direi ad avviso di molti, parecchio sensate. In 10 minuti, però, si è giocato tutto: io il suo ragionamento l’ho capito, lui ha detto ‘devo fare questa scelta, che in termini di gioco è terribile, e preferisco mettermi viso a viso con la persona che sento più vicina (che poi sul fatto che Bettarini gli sia mai stato vicino ci sarebbe da discutere ma Andrew lo aveva indicato come suo finalista quindi tant’è -.-) così nel caso io sarà uscito contro di lui e lui contro di me‘, peraltro credo pure che Andrea pensasse che magari Gabriele Rossi o Laura Freddi o la Marini ci sarebbero potuti rimanere male di una sua nomination, Stefano, proprio in virtù di questa tanto decantata amicizia, forse pensava l’avrebbe presa più sportivamente.

Questo è quello che io ho capito dalle sue spiegazioni. Ciò non toglie che oggettivamente ad un primo acchitto e “istintivamente” il primo pensiero mio, che poi penso sarà stato quello della maggioranza del pubblico, è che ci fosse incoerenza nel suo voto: due secondi prima lo vuoi come vincitore, poi lo indichi come tuo sfidante sapendo di essere molto forte al televoto. Insomma, che al pubblico sarebbe suonato (giustamente) strano, era immaginabile, se Andrea avesse avuto un pizzico di furbizia in più avrebbe nominato Laura e sarebbe arrivato in finale sul velluto. Furbo non è stato, ha fatto un errore e lo ha pagato con l’eliminazione. Certo che però resta paradossale che Andrea per un errore rilevante in 40 giorni venga silurato subito mentre ad altri, che di scivoloni ben più consistenti ne hanno fatti a bizzeffe, l’immagine sia stata ripulita mille volte. Avrei proprio voluto vedere se Bettarini avrebbe superato un televoto aperto 5 minuti dopo la storia della lista o 5 minuti dopo la clip in cui sparlava anche dei lampadari del salotto o 5 minuti dopo il suo (falsissimo!) voto a Valeria come finalista… l’esito del televoto, specie di questi televoti lampo, dipende dai momenti, e con Andrea si è approfittato forse dell’unico momento in 40 giorni in cui ha toppato.

Anyway ormai è andata, il buon Dama, per la gioia mia che sono fieramente una BIMBAMINCHIA dei Damellis, è tornato da quella stregaccia cattiva di Giulia De Lellis ed entrambi potranno andare a “giocare un po’ più in là” con me che li seguirò con trombettine, pon pon e occhi a Guore. (Parentesi: capisco che Giulia avendo osato attaccare il SOMMO Alfonso Signorni non potesse essere accolta col tappeto rosso, però il comportamento di conduttrice e opinionista è stata di un gne gne gne che nemmeno in terza elementare! Andrea: ‘Dov’è Giulia?‘, IlaryGiulia chi‘? Ah Ilary, quella che, e lo dicono i dati non io, ti ha dato un consistente aiuto a portare gli ascolti ascolti dal 17% al 22%. E pure la perculata durante il bacio in studio salvo poi, però, pubblicare il video di quel momento sulla pagina ufficiale del reality con tanto di scritta bimbominchiosa ‘Ma l’amore? <3‘ , giusto per avere like e condivisioni che, forse forse, Bettarini and company non portano 😀 ).

Per il resto e brevemente:

– Ho dovuto cercare su internet chi fosse la prima eliminata perché a distanza di tre ore dalla fine della puntata (si, sto scrivendo l’opinione a notte fonda, tanto domani mattina si dorme :D) avevo già rimosso Mariana Rodriguez dai miei ricordi.

– La Casalegno resta la mia più grande delusione in questo reality. Ho tifato per la sua vittoria fino a due settimane fa, l’ho lodata e apprezzata in tutte le lingue possibili. Era davvero splendida. Prima che si facesse inghiottire totalmente dal gioco e dalle strategie al punto tale da cambiare anche l’espressione del viso, un viso arcigno, incattivito, avvelenato. E anche in studio, all’uscita di Andrea, sembrava posseduta, esaltata a livelli spropositati considerando che è un gioco, che sei una signora di 40 anni, una madre di famiglia, e davanti a te alla fine hai un pischelletto la cui madre è tua coaetanea. Spero che il ritorno alla vita vera possa farle bene perché quello che ho visto nelle ultime due settimane è stato sgradevole, completamente sgradevole, e mi auguro non le appartenga nel profondo.

– Per la finale inutile dire che il mio tifo assoluto, sincero e totale va a Queen Valery. L’ho apprezzata sin dall’inizio (anche quando tutti volevano la sua testa sul piatto d’argento :D) e, da quando alla Casalegno è caduta la maschera, è diventata senza se e senza ma la mia vincitrice. E’ furba anche lei, gioca pure lei, ha le sue tattiche pure lei… ma opera in maniera così scanzonata e leggera che alla fine oltre a risultarmi estremamente simpatica mi dà proprio l’idea di essere l’unica ad aver davvero colto lo spirito di quello che è solo un gioco tv del quale tra 8 giorni ci saremo dimenticati tutti, compresi loro. #TeamValerionaSenzaSeeSenzaMa e se non dovesse vincere #ombrellistellari per tutti!

– La mia sensazione è che, purtroppo, la spunterà Alessia Macari che, avendo ben seguito il live, mi risulta una paracula di dimensioni bibliche. A lei è stata assegnata la parte della simpaticona, una sorta di Mirco Petrilli al femmiline, lei che parla in ciociaro (solo il lunedì sera, in settimana se lo scorda), lei che non dice mai nulla di scomodo (in puntata o in faccia alle persone, ma sottovoce con MarianaChi quante ne ha dette, ad esempio, al buon Gabriele?), lei che non si è mai schierata senza che nessuno, tra conduttrice e opinionisti, le facesse notare la sua mancanza di spina dorsale. Insomma per me è una delle peggiori in assoluto. Stratega e paraciapet.  E visto che io e il televoto non andiamo quasi mai d’accordo sento lo spirito del #mainagioia sussurrarmi che sarà proprio lei a trionfare.

– La Freddi e Gabriele due brave persone, per carità, in particolare Gabriele a livello umano mi ispira davvero sensazioni positive, ma nel programma sono stati zero. Una loro vittoria la equiparerei a quella di Giacobbe Fragomeni all’Isola. Con la differenza che almeno Giacobbe pescava.