‘Amici 15’, Elodie Di Patrizi vittima di bullismo si sfoga su Facebook: “La diversità è forza, la diversità è bellezza!”

Di Chia - 5 marzo 2017 16:03:10

Elodie Di Patrizi

Una confessione inaspettata quella fatta poco fa da Elodie Di Patrizi tramite la sua pagina Facebook. La cantante, reduce dal successo dell’ultimo Festival di Sanremo dove ha conquistato pubblico e critica con il brano Tutta colpa mia ha dichiarato di essere stata vittima di bullismo.

Elodie ha deciso di render pubblica quest’esperienza difficile della sua vita in seguito ad un incontro speciale, quello con una fan che, nel corso di un evento, ha voluto condividere con lei la sua storia, confessandole di essere vittima di un gruppo di bulli. Di fronte a queste parole, la cantante non è riuscita a restare indifferente e si è lasciata andare ad uno sfogo con la speranza di lanciare un messaggio a tutti coloro che come lei hanno dovuto affrontare una situazione di questo tipo.

Durante il periodo delle scuole medie, Elodie veniva presa in giro dai compagni che vedevano in lei una ragazza “diversa dalla massa”. Il suo taglio di capelli mascolino la rendeva ai loro occhi ambigua ed insinuava il dubbio sul suo orientamento sessuale. La cantante ha dichiarato di non esser riuscita a far nulla per risolvere la questione se non uniformarsi agli altri ed ai modelli in uso allora. A distanza di anni ciò le sembra però un errore ed invita le persone a non fare come lei:

“Difendetevi, ma rimanete quello che siete, io l’ho capito dopo tanti anni!”

Lo sfogo della cantante ha lasciato increduli i suoi fan che, da sempre  abituati a vederla forte e sicura di sé sul palco, hanno così avuto modo di conoscere un lato nascosto della loro beniamina. Dopo essersi aggiudicata la medaglia d’argento nella scorsa edizione di AmiciElodie sta muovendo i primi passi nel mondo della musica e la sua nuova condizione di personaggio pubblico l’ha spinta a raccontarsi per cercare di infondere nei suoi sostenitori il coraggio di esser se stessi e di non cedere al volere di chi giudica negativamente  la diversità.

Facebook