‘Una Settimana Da Urlo’ Di Simona Bastiani

Isa 12 Febbraio, 2012

Una settimana da urlo

Continua la sfida di Lidia e Stefano; lei esegue  Chains Of Fool,  e mentre la canta storce la bocca come Valeria, effetto Mengoni che a me irrita e nemmeno poco, ma tecnicamente la fa bene.

Poi si passa a Destinazione Paradiso: lui toppa di nuovo l’attacco, l’unica cosa che riesce a fare è dedicare il pezzo a Gerardo facendolo piangere, una mossa ,questa, altamente scorretta per Lidia.

Per Stefano ancora un altro inedito dal titolo COMPROMESSO: molto particolare tant’è che Pulli piange anche qui; spiccata sensibilità nel vedere un amico in procinto di accaparrarsi il  banco o semplicemente verso il testo? Mah..

Lidia canta VOLAMI NEL CUORE: mi commuovo e capisco sempre più quanto il saper cantare bene in Italia non conti più nulla. Vince Stefano, che  corre ad abbracciare Gerardo: ma fossero sotto sotto fidanzati sti due? Lidia, prima di andare via, accusa giustamente Gerardo di averle mancato di rispetto, peccato che li non ha capito che  questo nuovo amico è della sua stessa categoria e sembra avere ben chiaro come si deve muovere lì dentro. Ad avvalorare la mia tesi c’è Marco che conferma che Gerardo aveva lo stesso atteggiamento con lui all’inizio, forse fino a che non ha intuito che poteva essere un suo rivale per la vittoria finale. Tra se e se minaccia con un ghigno diabolico :”vediamo chi è più bravo tra te e me”. Si prevedono scintille a suon di chitarra!

Ottavio decide di fregarsene  della sentenza di  Pulli e sceglie la Sala Relax , mentre ,nel frattempo, il nuovo entrato  rassicura Gerardo di stare tranquillo perché da oggi in poi non sarà più solo. Mi chiedo se questa alleanza non sia stata già preparata dal di fuori. Prima però si parla di Claudia e del suo rapporto perso e trovato con Mara la quale chiede a Rudi di poter fare uno  scambio tra lei e Stefano: l’affare si fa, oramai Amici sembra pure il calcio mercato. Claudia chiede a Mara come mai non abbia scelto Francesca al suo posto e la produttrice risponde che  crede che la piccina abbia delle caratteristiche artistiche più interessanti. Secondo me ,da discografica, ha capito che in Italia di Claudia ce ne sono già troppe, ma aveva davvero bisogno di giocarci tutti questi mesi per rendersi conto che Giusy Ferreri già c’è?

Capitolo Gerardo: Grazia rimane sull’allontanamento, e si tocca l’argomento del rispetto e della comunicazione, e che lei  è lì per insegnarla. Non concordo: la comunicatività è una cosa che hai sin dalla nascita e nessuno può insegnarti ad avere, al limite si insegna la tecnica ,ma  di certo non è Grazia preposta a tanto. Mara nelle urla ammette che oramai o vai ad Amici o non fai nulla: grazie mille per averlo ammesso proprio voi! Carlo, interpellato, viene interrotto da Mara che scatena una litigata allucinante. Io per la prima volta mi trovo a dover prendere le parti del ragazzo, visto che Mara è un elemento che non accetta diversità del suo pensiero e che per farlo urla sugli altri. Alla fine la commissione (Celentano a parte) sceglie di tenerlo a scuola ,ma in cambio di un’ulteriore sfida.

Lo sfidante sarà  Luca Todisco, si spera che questa volta si possa avere un competitor degno di tale nome .

Gerardo sembra entrato in crisi, piange in bagno e maltratta anche Valeria. Un autore(Michele) lo porta a prendere una boccata d’aria e dopo mezz’ora a fare lezione, ma è inquieto, sembra non darsi pace, piange ancora mentre dice di non farcela più: sapessi noi!

Fanno entrare nei Blu un ragazzo nuovo che fa il ballerino di free styling di nome Jonathan. Immagino la Paparo quanto starà imprecando, visto che a lei avevano ripetutamente boicottato  tutti  i suoi. Onestamente a me non dice un granchè, ma il suo curriculum parla chiaro ,quindi, evidentemente sono io a non comprenderlo.  Ilario va all’esame di sbarramento e prende due NO da Cele e Cannito , ride nervosamente e Garrison sospende per dieci minuti. Al rientro il suo insegnante decide per un ulteriore No e addio anche a lui usato solo per mandare via Yuniesca.

Nunzio all’esame viene fatto spogliare dalla Cele per evidenziarne i suoi limiti fisici:altezza,trovare delle ballerine più basse per lui e le sue proporzioni delle parti. Alessandra  lo raggiunge per correggere delle posizioni e assieme sembrano il gigante e la formica. Il suo è un NO, un NO anche da Cannito, ma arriva l’ovvio SI di Garrison che lo fa ancora concorrere al serale.

SABATO DIRETTA

Soliti cori inneggianti a Maria e si inizia dalla sfida a squadre ,prima  Marco con ONE il suo inglese pessimo rovina tutte le canzoni sbagliando la ritmica e gli accenti, meglio che se ne faccia una ragione e scriva in italiano

Zerbi con coccarda verde al petto potrebbe essere tranquillamente figlio di Maroni

Il nuovo entrato Jonathan  si esibisce in una coreo freestyle e confermo che il suo movimento mi sembra un po’ incerto.

Josè si esibisce in Pas de deux di Tchaikovsky, un po’ poco preciso nelle pirouettes ma sfida imparagonabile.

Ottavio canta LEI di Aznavour ma nella versione Renga: Rudi sospetta una dedica dell’allievo verso la maestra, mi sembra il ripetersi della storia con Angelucci.

Stefano si esibisce nel suo inedito ROSSO, mi piace molto, ma a me piace Bersani e visto che è identico la conseguenza è ovvia. Piace a tutti , direi che Pulli deve iniziare a tremare e pure Marco.

Pa2 di Giuseppe con Martina  su Danza Kuduro ,ha il ritmo innato anche se le movenze sono poco latine e più spezzettate.

Josè e Martina vengono fermati da Garrison che dice di rifarlo perché gli sembra terrorizzato da lui (megalomane?) ma in realtà per lui non ancheggia all’inverosimile altrimenti sarebbe bravissimo.

Gerardo canta A TE: quando vuole interpretare Gerardo sembra sempre che stia finalmente espletando una settimana di stitichezza. Pezzo rovinato e il pubblico batte inspiegabilmente le mani: povera Italia!

Carlo: The Greatest love of All versione G.Benson  uno dei miei pezzi preferiti,( ci ho vinto anche un festival), mi commuove sempre ma oggi no ed è tutto dire!

Nunzio si esibisce con Martina in un tango modernizzato, e la sua altezza non lo fa sembrare macho abbastanza da essere credibile in questo stile.

Chiara balla con Stefano e non mi sembra tutta questa cima, molliccia e per nulla sensuale, concordo con Garrison

Claudia canta “What a difference a day makes” : troppo belato caprino finale come sempre, non mi piace, ma è il suo stile e Amen, a qualcuno piacerà, non alla Di Michele che dice la stessa cosa. Zerbi la invita ad andare a fare la pipì visto che forse a lei non piacciono le cose che vibrano…magari a lui si? J

Francesca con pianoforte e chitarra canta “Le Tasche Piene di Sassi”: cambiano il ritmo e ne puntellano il fraseggio , alla fine un falsetto fuori luogo risulta quasi una bestemmia. Dov’è questa l’artisticità che vedeva Mara in lei piuttosto che in Claudia?

Giuseppe  e Martina  ballano su un pezzo techno-electronic ,molto bravi e belli da vedere

Valeria canta “Quando Quando”: inizio calante e continuo anonimo, Maria dice che si sa muovere a ritmo  e Mara la trova originale, a me inizia a stufare invece, mai un picco di emotività e di brivido, sembra il viaggio in un’autostrada senza curve, rischi di avere un colpo di sonno.

Pamela E NON FINISCE MICA IL CIELO: forse la tonalità è troppo bassa per potersi esprimere con le sue potenzialità, ma lei mi sembra poco presente nel dolore del pezzo, compitino eseguito da 6

Vincono i Blu e perdono i Verdi, ma ovviamente se si contano le esibizioni e la matematica non è un’opinione era più che scontato, ma, piuttosto, forse questa sarà la volta di Nunzio, forse!

Sfida di Gerardo con Luca, commissario Marco Mangiarotti

Lo sfidante da il via con “Generale”, fa una variazione che con il racconto non centra nulla e quindi per me s’è già fregato qui.

Gerardo la fa con tutti i suoi difetti e le solite mani in tasca ,ciò non toglie che sia fatta bene solo perché l’altro abbia toppato . Mara piange ancora, secondo me è in menopausa perché i suoi pianti di fronte a queste performance mi sembrano esagerati. E con Ferro che si metteva i pannoloni agli occhi? Una signora del pubblico viene messa alla  gogna per avere urlato a qualcuno di andare via: Marì se vi manca il PP basta chiamarlo eh???Avrei dei numeri interessanti da passarvi ..Non il mio però J

Sfida interrotta in diretta e passata in registrazione, ma tanto l’epilogo si sa già, è vero che siamo a Carnevale ma a tutto c’è un limite. Alla prossima.

COMMENTI