‘L’Isola dei Famosi 13’, denunciati Giucas Casella e Marco Ferri!

Di Veronica - 6 febbraio 2018 12:02:01

La tredicesima edizione de L’Isola dei Famosi continua a far discutere: dopo il putiferio scatenato dalle dichiarazioni di Eva Henger, la quale la scorsa settimana ha accusato Francesco Monte di aver fumato della marijuana nella villa in cui soggiornavano prima dell’inizio del reality show di Canale 5 e causando di fatto l’abbandono dell’ex tronista di Uomini e Donne dal programma (QUI il video con le sue parole), un’altra polemica si è abbattuta sui naufraghi.

Qualche giorno fa, infatti, il presidente dell’associazione animalista AIDAA Lorenzo Croce ha presentato un esposto al tribunale di Milano contro Marco Ferri e Giucas Casella. I due – secondo Croce – sarebbero colpevoli di maltrattamento e sevizie di animali, secondo quanto si legge nel comunicato diramato:

Inviata questa mattina alla procura della repubblica di Milano l’esposto firmato dal presidente di AIDAA Lorenzo Croce a carico di Giucas Casella e Marco Ferri concorrenti dell’Isola dei Famosi. Accusati di sevizie di animali in quanto nel corso della settimana compresa tra il 22 ed il 27 gennaio 2018 il Casella si rendeva responsabile dell’inutile uccisione di un polipo al quale staccava anche i tentacoli provocandole indicibile dolore e successivamente la morte. Mentre Marco Ferri si rendeva responsabile di aver tagliato di netto la faccia ad un pesce vivo in quanto non in grado di asportare l’amo dopo aver pescato il pesce. I due sono accusati dagli animalisti dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA di aver seviziato inutilmente gli animali al solo scopo di fare spettacolo. L’Associazione chiede anche alla procura di verificare eventuali altri reati commessi da autori e conduttori della trasmissione per aver trasmesso le immagini di violenza in orari in cui davanti alla TV ci sono anche i bambini che possono essere rimasti colpiti da queste azioni di inutile violenza.

In allegato al comunicato, il presidente di AIDAA ha condiviso anche la denuncia:

 

Che ne pensate di questa vicenda?