Keep Calm and Love Coach: Quando si vive in una realtà parallela

Di Chia - 25 febbraio 2018 19:02:40

Trono over - Gemma Galgani

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Io non riesco a capire una cosa. Sono anni che ho questo incastro mentale dal quale non riesco a uscire. Proprio non sono capace di districarmi. Ma Gemma Galgani ci è o ci fa?

Cioè è una subdola calcolatrice, una mantide religiosa che manipola dei poveri malcapitati che vanno in trasmissione per lei e li gira e rigira in maniera che il centro dello studio per un giorno a settimana sia soltanto suo, oppure è una povera martire che non è mai uscita dall’adolescenza e vive le sue storie come una quindicenne?

Perché io tendenzialmente sarei più portata alla prima teoria, però c’è qualcosa di tanto vero e reale nelle sue parole che mi confonde. A spiazzarmi è che Gemma sia esattamente come me quando a diciannove anni ero pazzamente innamorata di un tizio di nome Fabrizio. Io ero convinta che lui fosse pazzo di me, che mi amasse alla follia e se non stavamo insieme felici e contenti era solo perché lui era bloccato dalla paura folle di avere una storia seria. La verità, invece, era che non gli piacevo abbastanza. Solo che io non lo volevo vedere. Proprio come Gemma.

La puntata di mercoledì scorso di ‘Uomini e Donne’ è stata la conferma, a prescindere se c’è o ci fa, che Gemma viva in una realtà parallela per ventiquattro ore su ventiquattro. Nel primo caso la Galgani è convinta che la sua vita non abbia senso lontano dagli studi Elios e che il suo ruolo nella società sia quello di popolare i nostri pomeriggi e riempirli di trash. Se invece Gemma è in buona fede, allora sul serio pensa che Giorgio Manetti provi qualcosa per lei, ma che Tina Cipollari, il pubblico, lo studio, Pieroduesedute, gli sgabelli o le sedie rosse della scelta lo condizionino al punto di non farlo dichiarare.

Ecco perché io ho sì trovato eccessiva la reazione di Tina, però, non prendendo in considerazione i modi, io… a casa mia… nell’intimità del mio studio pensavo più o meno le stesse cose. Ma davvero Gemma crede a questa storia? Sul serio? Veramente secondo lei se Giorgio non sta con lei è perché è in qualche modo plagiato da quello che li circonda agli Elios?

A stupirmi non è l’evidente bipolarità di Gemma: lei pensa che Giorgio la ami ma sia frenato da altri, però pensa anche che abbia – non è chiaro se tuttora oppure no – una storia con Anna Tedesco, un flirt con Tina e come se non bastasse è anche convinta che Giorgio non l’abbia mai amata e per questo il 4 settembre l’ha lasciato. Ci siamo? Tutto chiaro?

Ok, procediamo e proviamo a fare uno pseudo discorso serio sulla Galgani. Ho detto pseudo serio non a caso. Io credo che il suo problema nelle relazioni stia tutto qua. Non si può vivere in un mondo parallelo. Non è possibile, se si vuole arrivare a vivere una relazione stabile, sana ma soprattutto definitiva.

La verità è il punto di partenza per qualsiasi avventura vogliamo iniziare nella nostra vita, non solo quelle amorose. Se partiamo con ben chiari quali sono i nostri svantaggi e i nostri punti di forza arriviamo lontano. Altrimenti, quando viviamo in una realtà parallela, proprio come fa Gemma Galgani, non solo non arriveremo da nessuna parte, ma rischieremo di incastrarci in un limbo strano e rimanere là per anni.

Fino a quando Gemma non accetterà che Giorgio non tornerà mai con lei (proprio come ad un certo punto esasperato lui le ha urlato contro), che non prova interesse (e forse non lo ha mai provato) e che non esistono costrizioni che li separano ma è così e basta, ciclicamente tornerà ad ammorbarci con il Gabbiano… per la sua gioia, quella di Maria De Filippi e dello share tutto!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.