‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over dell’ 8/03/2018

Di Isa - 8 marzo 2018 17:03:33

Trono over

Che bel capolavoro oggi, eh. In una giornata in cui si celebrano le donne, in cui si cerca di ricordare quanto sia importante rispettarle, proteggerle, fronteggiare le violenze, fisiche e non, alle quali sono perennemente sottoposte in ogni settore della società, cosa va in onda oggi a Uomini e Donne? L’ennesimo patetico, ridicolo, stomachevole siparietto con un vecchietto che salta addosso a delle signore e le bacia contro la loro volontà rappresentando, in maniera grottesca e priva di percepibili venature ironiche, proprio quella tipologia di violenza che molte donne, purtroppo, sono costrette a subire per davvero.

Ora, a parte il fatto che QUALUNQUE siparietto, anche quelli davvero simpatici e divertenti, sono simpatici e divertenti se li fai una volta, se li ripeti ogni stracaspita di puntata diventano muffa maleodorante, ma poi io voglio capire se davvero esiste qualcuno che calpesta la mia stessa superficie terrestre e respira la mia stessa aria, che ha mai trovato queste scenette anche solo vagamente simpatiche. Qualcuno a parte la De Filippi, ovviamente. Lei se la ride, si scompiscia,  spinge il vecchiardo sudaticcio a insalivare Tina Cipollari e Gemma Galgani e soffoca dalle risate.

Vi giuro a me sta cosa sconvolge, non riesco proprio a farmene una ragione, perché io penso che davvero chiunque, forse persino Sossio Aruta, capirebbe quanto queste scene siano inopportune e degradanti. Il fatto che non lo capisca una donna come la De Filippi, una donna laureata, “di mondo” , capace di creare un impero economico e capace di monopolizzare la rete commerciale più importante d’Italia, a me sconvolge. Cioè è una cosa così lapalissiana, così macroscopicamente di cattivo gusto che io non solo non riesco a darmi delle spiegazioni, ma non riesco nemmeno a trovare nessuna scusante per chi la avalla. Perché, insomma, le liti trash tra Tina e Gemma, per quanto spesso fin troppo sopra le righe, hanno quantomeno la caratteristica di portare ascolti. I siparietti di Domenico no. Non fanno ascolti, non fanno ridere, sono offensivi verso la categoria femminile (e anche verso quella maschile, a ben vedere) non portano nessuna dinamica aggiuntiva al programma. Fanno gratuitamente vomitare.  Per cui, cara Queen Mary, mi dispiace ma per me

Per il resto puntata confusionaria e priva di novità rilevanti. Ida Platano e Riccardo Guarnieri restano esattamente allo stesso punto in cui li avevamo lasciati la scorsa settimana quindi mi limito a riassumere quanto già avevo detto giovedì scorso: io, nonostante tutto li shippo, io non vedo vittime e non vedo carnefici, penso che abbiano sbagliato entrambi (prima Ida, però), penso siano entrambi molto orgogliosi ma che l’attrazione alla base non manchi. Penso che, in ogni caso, la loro conoscenza sia una delle cose più interessanti di questa stagione uominiedonniana, trono dei cccciovani compreso. E tutto questo con buona pace di Sossio e Valentina Autiero che dai loro trespoli ringhiavano accusando Ida e Riccardo di perder tempo solo per stare a centro studio: , Valentì… il tempo possono perderlo, la scorsa settimana hanno fatto i big ascolti e possono permettersi il centro studio anche se la cosa vi fa scoppiare il fegato. Quando sarete interessanti anche voi, potrete perdere tempo anche voi.

La parte finale è stata tutta un ‘Federica doveva uscire con Valter, ma prima con Marco, ma poi con Sossio, però il martedì ha parlato con Marco che poi ha parlato con Sossio che poi lo ha detto a Valter, poi Sossio si è infortunato, non ha giocato la sua fondamentale partita nella Coppa dei Pajari, ha richiamato Federica, che però era già impegnaa con Valter‘… insomma, io così:

So solo che a un certo punto del suo, per me incomprensibile, monologo Sossio ha preso atto della realtà e ha esclamato una cosa tipo: “Io forse parlo e non mi faccio capire

L’unica cosa che ‘O Re Leon’ ci ha fatto capire chiaramente è che Federica ha omesso di raccontare che durante la loro uscita è salita in stanza con lui a parlare (e a ballare, a quanto pare). ‘Io non dico niente perché sono un signore‘, ha affermato Sossio avvolto in un gilet fiorato di dubbio gusto. Ecco, qualcuno gli facesse presente che se c’è una cosa peggiore di raccontare ciò che si è fatto con una donna, è INSINUARE ciò che si è fatto con una donna. L’insinuazione è proprio il gesto più vile in assoluto. Se sei un vero signore taci (anche perché, tra le altre cose, a quanto ho capito, realmente non è successo un cavolo di rilevante), se non vuoi essere un signore parla, ma quantomeno parla chiaro. Quello di insinuare, ridacchiare e lasciare intendere è proprio l’atteggiamento più meschino che si possa adottare.

P.s Nota finalissima: Tina troverà Valter noioso (non so in base a cosa visto che avrà avuto modo di parlare per non più di una ventina di minuti totali da quando è nel programma), ma io sinceramente preferisco annoiarmi con un bonazzo come lui (avercelo un uomo della sua età così ben tenuto, AVERCELO!), che sforzami di ridere con la quasi totalità dei pagliacci che gli stanno seduti accanto.

Video della puntata: Puntata intera“Pecorella smarrita o…?”“Dei due non so chi è più sano…”Carlo si presentaIl baciator cortese “Le cose non si rinfacciano…” “Lascialo perdere…”Impegni pregressi“Mi sento usato”