‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over dell’ 11/04/18

Di Isa - 11 aprile 2018 19:04:36

Trono over - Ida Platano

Vi faccio una premessa essenziale che è giusto rivelare con onestà per i poveracci che si ritroveranno a leggere le mie opinioni sulle puntate da qui alla fine: io, arrivati a questo periodo dell’anno, tendenzialmente mi sono rotta le ovaie. Ma di tutto, eh, di tutto e di tutti. Trono giovani, trono vecchi, trono mezza età, esterne sole/cuore/amore dei pischelletti, esterne bavose dei nonni, insomma ad un mese e mezzo dai saluti estivi io divento più o meno apatica, mi soccia più o meno tutto e ci vogliono proprio dei puntatoni epic trash (vedi quello della scorsa settimana con le trombanonne di Sossio Aruta) per scuotermi dal torpore.

Ecco, oggi non è stata una puntata epic trash. Non è state epic, e non è stata manco sufficientemente trash. Mi ha solo urticata dall’inizio alla fine portandomi a fissare le lancette dell’orologio in attesa della tanto sospirata fine. Che poi, parliamoci chiaro, io sono apatica e annoiata e vabbé, ma loro per rendere queste puntate una palla mortale ci si impegnano pure, eh. Io credo che su 45 minuti di puntata ci sono toccati almeno 15 minuti di riassunti. I riassunti di quello che abbiamo visto tipo l’altro ieri. Cioè ok che è il trono dei nonni ma al massimo i riassunti fateli vedere a loro per ricordarsi dove stanno, noi quello che abbiamo visto 10 minuti fa ce lo ricordiamo senza che ogni volta si debba ripartire dalle guerre puniche, diamine.

Riassunto in sommi capi (abituatevi perché da qui alla fine sprecherò parole preziose solo per l’epic trash, tutto il resto – giovani pallosi compresi- non vale la mia fatica).

Gemma Galgani, la maglietta con Wonder Gemma, il solito bla bla bla con Tina Cipollari, noi tutto così:

L’indispensabile momento dedicato al simpaticissimo ( *sguardi smarriti dei lettori*) Domenico Tedeschi:

Ingresso di Riccardo Guarnieri che per una santa volta non è vestito da impegnato del catasto ma indossa un maglioncino (grigio topo, effettivamente, ma vabbé non si può chiedere troppo) con jeans e sneakers e mi risveglio dal torpore:

Poi lui e Ida Platano iniziano a parlare, riprendono a rinfacciarsi cose avvenute prima della presa della Bastiglia e, niente, ripiombo nel torpore.

Guardate, il fatto è questo, Ida e Riccardo non è che stiano facendo niente di diverso rispetto a tanti altri, eh. Cioè se qui da tempi immemori ci sciroppiamo Gemma e il Pennuto che parlano del 4 settembre di non ricordo nemmeno più quale epoca, figuriamoci se me la vado a prendere con due che al massimo sono ripetitivi da 4/5 puntate. Peraltro, proprio a volerla dire tutta, quantomeno tra Ida e Riccardo c’è stato almeno un momento di vera attrazione sessuale palese e tangibile, di Gems e il Volatile parliamo ancora (ripetendo sempre le stesse caspita di cose) da 3 anni nonostante la loro storia sia così riassumibile: cinquantenne di bella presenza (o perlomeno, lo era anni fa, adesso sembra una statua di cera color prosciutto Rovagnati con dentiera in ceramica in dotazione) approfitta di anziana signora per guadagnarsi ruolo di punta nella prestigiosissima trasmissione televisiva Uomini e Donne.

Su di loro, comunque, penso la seguente: Riccardo si è scocciato di lei più o meno dal secondo coito, lei, a sua volta, non fa niente per non risultare pallosa nel momento in cui in studio, in base a cosa le suggerisce chi le sta più vicino in quel momento, adotta determinati atteggiamenti da donna figa che non deve chiedere mai, messo il tacco fuori dagli Elios riprende a tappetizzarsi e a tampinare il Guarnieri come la peggiore fidanzata psicopatica. Insomma, nonostante a me, con tutti i loro difetti, piacciano entrambi mi sa che il lovvo non s’ha da fare e comunque al momento sono troppo stanca per farmi andare bene le loro liti posticce, per cui rimandati a settembre con l’invito, se vogliono sopravvivere in questo mare di squali assetati di spazio a centro studio, di studiarsi qualcosa di appassionante in estate per poi sottoporcelo all’inizio del nuovo anno televisivo.

Per quanto riguarda Tomas e Donatella, boh, io ho capito solo che Donatella farebbe bene a continua a mandare foto di chiappe altrui alla tipologia di maschietti che ti piacciono, perché mi sa che oltre quel livello al momento non può andare. Arevuà.

Video della puntata: Puntata intera “Ma è vero o è un manichino?” La t-shirt“Non voglio più l’elemosina”A scuola di valzer “Dai le corna a…” Il passato ritornaFrasi improvvise “Non ti vedo contento” Valentina Vs. Donatella