‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono classico dell’8/05/18

Di Chia - 8 maggio 2018 20:05:48

Trono classico - Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione

Sono sempre stata dell’idea che i social network siano tra i mali più grandi, per una trasmissione come Uomini e Donne, e dopo questa puntata del Trono classico ne sono ancora più convinta.

Basti pensare che tra ieri e oggi si è speso più tempo a commentare sponsor, magliette e business vari che a parlare di esterne, limoni e sentimenti, per capire quanto Instagram & Co. abbiano influenzato drasticamente questo programma.

E’ inutile fare quelli che vengono giù dal pero, è normale che una visibilità come quella che Queen Mary offre faccia gola a tanti, troppi. Chi vuole partecipare ai troni per diventare stocazzo, chi vuole spremere i vari stocazzo di cui sopra a suon di serate e ospitate, chi vuole sfruttare la popolarità acquisita dagli stocazzo per pubblicizzare i propri prodotti, e chi più ne ha più ne metta. Gli interessi che ruotano attorno ad una trasmissione come Uomini e Donne sono moltissimi, ed è normale che ognuno faccia il suo gioco per trarne il più possibile.

Il problema, però, nasce nel momento esatto in cui tutti i sopracitati interessi più che essere una conseguenza diventano la priorità. Per i locali, gli agenti e i brand, ma soprattutto per i tronisti e i corteggiatori di turno. Quando il business oscura quello che dovrebbe essere il fine primario di Uomini e Donne, ossia la ricerca di un compagno per la vita (ma anche per qualche annetto ce lo faremmo bastare, eh, visto l’andazzo…), è lì che non va più bene.

Perché nessuno biasima dei ragazzi così giovani che si trovano davanti la possibilità di fare un po’ di cash facili sfruttando la popolarità acquisita dopo qualche inquadratura su Canale 5, ci mancherebbe. Pochi, al loro posto, rifiuterebbero. E giustamente, direi, visto che il loro momento non è eterno, arriveranno presto altri personaggi più freschi a scalzarli e a farli tornare nel dimenticatoio, ed è quindi ovvio che ne approfittino per portare a casa un gruzzoletto più cospicuo possibile.

Queste ultime puntate, però, hanno evidenziato quanto sia facile che la situazione (anche a volergli concedere la buona fede e a pensare che abbiano agito senza malizia o secondi fini strani, come credo sia stato il caso di Luigi Mastroianni e Giordano Mazzocchi con quelle benedette magliette bianche) sfugga loro di mano, e finisca per diventare fulcro di interi troni, surclassando completamente sentimenti ed emozioni che sono così destinati a passare tristemente in secondo piano.

Una soluzione per me ci sarebbe: disattivare i profili social non solo ai tronisti ma anche a tutti i corteggiatori, nessuno escluso. Se vuoi rimanere in studio, metti in pausa la tua vita virtuale, altrimenti ciaone. Ma ve lo immaginate che mondo sarebbe senza direct vari ed eventuali a creare casini come da qualche anno a questa parte?

I tronisti furbetti non potrebbero più crearsi account fake per contattare in pochi istanti la loro corteggiatrice preferita e accordarsi con lei in vista della scelta. Gli agenti dovrebbero fare ben più fatica di quella attuale per recuperare il numero del personaggio di spicco del momento da plasmare secondo i loro interessi. I brand non potrebbero spingere affinché qualcuno doni visibilità al loro crop top fighissimo, dando origine a polemiche futili ed infinite.

Forse non basterebbe a risolvere tutto il disagione a cui ci hanno abituati, visto che – come diceva nonna – “fatta la legge, trovato l’inganno“, ma quanto meno lo si arginerebbe un pochino.

E non sarebbe un male, perché quando i sentimenti, quelli veri, riescono ad avere la meglio su tutti questi cavolo di interessi che ci sono dietro, il risultato è favoloso. E oggi Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione ce lo hanno ampiamente dimostrato.

Video inediti: Rosa e Pietro, dalla scelta al matrimonio

Video dalla puntata: Puntata interaEsterna di Nilufar e NicolòSe non è amore…Sulla graticolaEsterna di Mariano e ValentinaEsterna di Mariano e EleonoraValentina Vs. EleonoraRosa e Pietro…