‘Grande Fratello 15’: l’opinione di Chia sulla quinta puntata

Di Chia - 16 maggio 2018 13:05:18

Grande Fratello 15

Ci sono coppie improbabilissime, di quelle che le vedi in giro e ti chiedi “Ma davvero fanno?“, che riescono a stupirti e in una manciata di secondi ti tramutano da irremovibile scettica a shipper sfegatata, e coppie che sembrano splendide, solide e di successo, ma basta vedere i due partner interagire tra di loro per qualche istante per capire quanto siano lontane anni luce dall’essere perfette.

E ieri sera, al Grande Fratello 15, le abbiamo viste entrambe.

Quando qualche anno fa Barbara D’Urso aveva ospitato nel suo salotto la senatrice Stefania Pezzopane con l’allora neo fidanzato Simone Coccia Colaiuta avevo immediatamente pensato “Eccolo di nuovo, sto buzzurro… non è riuscito a sfondare facendo il pagliaccio a ‘Uomini e Donne’, ma ci ha dato che ci ha dato che l’ha trovato il modo di finire su qualche copertina!“. E penso di non essere stata nemmeno l’unica, ad essere onesta. A separarli – e a far storcere il naso a chi li vedeva insieme – non erano solo l’età o la statura, ma proprio l’appartenenza a due mondi così diversi da sembrare inconciliabili. Lei impegnata da anni in politica, lui un concentrato di tamarraggine senza precedenti: che uno si stranisse un pizzico nel vederli dichiararsi amore eterno di fronte alle telecamere di Canale 5 era quanto meno prevedibile, ecco.

Quello che non era così prevedibile era che ieri sera il momento a loro dedicato mi colpisse così tanto. Lui commosso nel ritrovarsela inaspettatamente di fronte (e le lacrime c’erano, giuro che le ho viste, mica come quei pianti a secco che ci regalano a ‘Uomini e Donne‘…), lei emozionata mentre con estrema classe ed intelligenza annichiliva chiunque li avesse perculati in queste settimane di Gf 15, a partire da quella cima di Luigi Favoloso. Quando ha detto “Qualcuno dice che assomiglio a quel pouf, ma quel pouf non ha la testa, e io ce l’ho. Qualcuno se la prende con chi è più piccolo, ma io guido la sfida delle piccolette, la sfida a dire che chi è diverso, chi ha qualche caratteristica è bello ugualmente. Semmai brutto è chi non accetta quella differenza, quella diversità” sono corsa a fondare LeBimbeDiStefyP., ma subito proprio.

Spettacolo ben diverso da quello che ci hanno offerto poco dopo il prode Favoloso e Nina Moric. Parto dal presupposto che mai mi sarei aspettata di ritrovarmi la modella croata nella Casa, visto quanto aveva dichiarato in lungo e in largo sui social. E quando s’è lasciata sfuggire che – se nell’ultimo anno e mezzo lui l’aveva sentita distante – sapeva benissimo il motivo, visto che erano in attesa di un figlio quando hanno ricevuto una telefonata che l’ha shockata al punto da farla svenire e farle perdere il bambino, mi si è stretto il cuore all’idea di quanta sofferenza abbia provato questa ragazza, già messa a dura prova dalla vita. Però loro due insieme sono un grande ‘no’. O meglio, lui sarebbe un grande ‘no’ con chiunque, a maggior ragione a fianco di una persona così vulnerabile e fragile come Nina. Ho come l’impressione che entrambi, fuori di lì, non abbiano bisogno tanto di rimettere in sesto il loro rapporto quanto di farsi assistere da uno bravo, perché non li vedo benissimo né singolarmente né tanto meno come coppia.

Lui, poi, credo sia stato il’inquilino peggiore di questa edizione. E dire che la concorrenza era agguerrita, visto che non se ne salva uno manco a pagarlo. Arrogante, maleducato, sbruffone, ignorante, supponente, irascibile e al limite dell’incostituzionale. Un elemento che non andava proprio fatto entrare, altro che squalificarlo alla quinta puntata per un presuntofatto increscioso accaduto nella notte“, di cui – che peccato, eh! – non si hanno i filmati.

Che anche qui, parliamone. Barbarella, tu lo sai che io ti voglio tanto bene, ma non ci venire a pigliare per le chiappe con la storia del “di notte le telecamere non ci sono, c’è solo un presidio notturno ma nulla più“, perché non ho sentito parlare di nessun presidio quando si trattava del primo bacio scoccato nella notte tra Matteo Gentili e Alessia Prete. Com’è che di quello il filmato l’avete, belli de Casa?

E’ inutile poi fare quelli che “noi non svicoliamo mai” perché vanno d’amore e d’accordo con quegli sfigatoni di Striscia La Notizia, gli stessi che con una canna sono campati tre mesi (e ancora la menano, poracci) ma su questo Grande Fratello 15 chissà come mai non aprono la bocca, nonostante la roba allucinante che sta succedendo.

La verità è che un Gf senza diretta 24 ore non dovrebbe esistere a priori, a maggior ragione se i concorrenti sono ben consapevoli che ciò che accade di notte nessuno fuori da lì lo verrà mai a sapere. Perché non solo questo finisce inevitabilmente con lo sfalsare il gioco, ma soprattutto perché con la scusa del “non ci sono i video” (plausibile sull‘Isola tanto perculata, un po’ meno in una casa con ventordici telecamere, persino nel cesso… e t’oh, che strano, persino le immagini dal cesso le han fatte vedere – per sbaglio, dicono loro – e quelle della notte no?) si possono manipolare completamente gli avvenimenti a proprio piacimento.

Come immagino sia accaduto a proposito di Favoloso, per l’appunto. Sul web infiamma il toto maglietta, con la gente che si chiede cosa avrà mai scritto di “sessista” Luigi sulla sua t-shirt (dopo una lite in Confessionale a proposito delle sigarette, che cosa c’entri mi sfugge tuttora…) per farsi espellere dal gioco. Secondo me, semplicemente, hanno provato a svicolare sull’argomento per settimane, e quando – al ventesimo sponsor che si è ritirato dal programma (una mossa di marketing senza precedenti, a proposito… complimenti a loro e alle loro reazioni diesel, altro che ‘bravi, così si fa!‘, che se fossero stati così indignati per il bullismo andato in onda in questo reality se ne dovevano dissociare tre settimane fa, ora è troppo comoda!) – hanno capito che la presenza di Favoloso all’interno del gioco non era più tollerata da nessuno, hanno trovato un escamotage per liberarsene senza fare troppo chiasso.

Peccato, però, perché io uno come Luigi sognavo di cacciarlo a furor di popolo, con una percentuale bulgara in un televoto aperto tra ventordici concorrenti. Sai che sfregio per il suo ego smisurato.

Per il resto, in un’edizione che tutti criticano e tutti però guardano (anche ieri sera il Gf ha vinto la serata con il 24,9% di share, altro che #AdiosGf15…), nonostante la D’Urso sostenga che i suoi concorrenti “sono amatissimi” (ma da chi, esattamente?), tra quello che si lancia addosso a qualsiasi uomo nella Casa (che vorrei vedere se gli stessi comportamenti appiccicosi e invadenti li avesse un eterosessuale nei confronti di una ragazza a caso, se la prenderebbero ancora a ridere…) e quella che girava mezza nuda a provarci anche con la macchinetta del Caffé Borbone (pace all’anima sua) e poi dava delle fallite alle altre, io continuo a far fatica a tifare per qualcuno. E non mi era mai capitato, onestamente.