‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 6/11/18

Di Isa - 6 novembre 2018 19:11:45

Trono over

Ma io dico, ma quanto sono penose, ridicole, patetiche e poracce queste donne del parterre femminile di Uomini e Donne? Quanto? Cioè, signore che hanno ampiamente superato i 18 anni da almeno un paio di decadi che si fanno rigirare come calzini usati dai quattro broccoloni del parterre maschile, si fanno portare a letto, si fanno intortare da due sms romantici o da qualche frasetta da Bacio Perugina e poi in studio si atteggiano a grandi donne, urlano, si fanno uscire le vene dal collo e continuano a ripetere ai suddetti broccoloni di vergognarsi quando invece, in realtà, a vergognarsi dovrebbero essere proprio loro che danno modo a questi soggetti di esistere.

Ma poi che è sta cosa delle mani addosso? Ma sta Caterina (l’ho già detto che non la perdonerò mai per aver rovinato il nome di mia figlia, vero?) da qualche ghetto di periferia viene fuori, scusate? Tutta agghindata, tutta composta nel parlare e poi agisci come l’ultima delle fruttarole? Cioè, non solo la signorina ha fatto la doppia figura di merda di aver sempre negato il bacio con Sebastiano Mignosa (che invece ora si apprende esserci stato) e di aver messo in giro voci false circa presunti appartamenti affittati in via permanente da lui e Denise, ma ha pure la faccia di alzarsi dalla sedia e prendere a sberle il cavaliere? Lei? Proprio lei?

E poi che schifo è sta storia che gli schiaffi, se rifilati da una donna ad un uomo, vengono mandati in onda, accompagnati da risatine in sottofondo e minimizzati quando invece, a parti inverse, entrerebbe per direttissima una squadra mobile per arrestare il picchiatore seriale? Le mani addosso fanno schifo, SEMPRE, per di più se mandate in onda in un programma televisivo popolare in una rete altrettanto popolare e trovo davvero grave, gravissimo, il messaggio che viene fatto passare sghignazzando sopra gesti del genere. Vorrei proprio vedere se domani Sebastiano si alzasse dalla sedia ed andasse a dare, non dico un ceffone, ma anche solo un buffetto ad una dama, se non partirebbero le crociate femministe e l’indignazione globale… una donna, invece, può prendere a pizze un uomo e dobbiamo riderci sopra. Bella questa parità dei sessi che funziona a intermittenza.

Davvero, per quanto pessimi possano essere Sebastiano e Gianluca Scuotto alla fine le donne che si relazionano a loro sono così tremende, così prive di amor proprio e di dignità che non solo non riesco minimamente a difenderle e a provare solidarietà nei loro confronti, ma quasi mi portano a pensare che uomini così se li meritino, se li meritino proprio, per tutti i secoli dei secoli, sono gli uomini PERFETTI per loro.

Vogliamo parlare dei livelli di zerbinite acuta di Roberta Di Padua, ne vogliamo parlare? Cioè ma tu, donna adulta, madre di famiglia, che ti sei (inspiegabilmente) presa una cotta per il belloccio mononeuronico di turno, puoi DAVVERO farti andare bene la scusa che ‘sai, io e Cristina abbiamo bevuto troppo, siamo andati a letto insieme per via dell’alcol ma l’indomani non la volevo manco vedere e anzi pensavo a te‘?

Cioè, ma really? Ma quanto bisogna essere tonte, quanto bisogna essere sottomesse per potersi bere una cagata del genere? Ma è più che ovvio che Roberta per prima, dentro di sé, non ci creda. Il problema è che pur di non perdere quel gran popò di articolo di Mr Scuotto (…), pur di cercare disperatamente di portarselo a casa, è disposta a improsciuttarsi gli occhi e a fingere che, ok, si scopa le altre, però in fondo con me è diverso…

E peggio ancora sono le piazzate in studio quando, messa alle strette da opinionisti e conduttrice che le fanno notare la poraccidutine della situazione, finge quegli scatti di orgoglio, manda a quel paese Gianluca (sempre con annesse mani addosso che forse, boh, ad avviso di ste tizie fanno ‘girl power‘) ed esce dallo studio… salvo poi, la settimana dopo, informarci che ‘però in questi giorni ci siamo sentiti, lui mi ha spiegato… c’è stato pure un bacio…“.

Gianluca, comunque, resta terribile, eh, uno che praticamente manco si applica per prendere in giro ‘ste ragazze, fa proprio lo sforzo minimo, si ferma alla pagina 1 del manuale del provolone seriale e questo gli basta e avanza per mettere un nuovo paio di tacche nuove sul letto ogni settimana. Un cazzaro farfallone di quelli che una qualunque donna normodotata riconoscerebbe e stanerebbe dopo 10 secondi.

A Uomini e Donne invece no. A Uomini e Donne uomini come Gianluca o Sebastiano riescono a tenere contemporaneamente il piede in 12 scarpe. E a quel punto the question is: il problema è più il loro che vogliono tenere il piede in 12 scarpe o il problema è di quelle 12 scarpacce rincoglionite che permettono a quei piedoni zozzi di infilarsi a piacimento?

Video della puntata: Puntata intera Sul banco degli imputatiL’irritazione di DeniseIntrecciSulla graticola Troppo incredibile?Volano schiaffiGiunta al limiteLa scelta di Denise