‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono classico del 6/12/18

Di Isa - 6 dicembre 2018 19:12:22

Trono classico

Allora, io non ho problemi a confessare che tra fine gravidanza, parto, post parto annessi e connessi mi sono persa qualcosa come due settimane uominiedonnieane e, per mettermi in pari, ho fatto degli after clamorosi in cui per tenermi sveglia e sull’attenti ho dovuto piazzare accanto allo streaming la foto di Zonzolo sullo scoglio con lo slippino giallo fluo. Ecco, magari nel recuperare le puntate in questo stato semi comatoso mi sarò persa dei passaggi chiave quindi se volete illuminarmi la mia domanda è la seguente: ma perché tutti, pubblico, opinionisti, inservienti, comparse e manovali ce l’hanno in questo modo con Giulia Cavaglià?

Cioè, per carità, la fake Elga Enardu non spicca certamente per simpatia, ha una voce altamente molesta e un fare altezzoso che mi fa venire voglia di farle presente che la sua patonza non ha proprietà magiche e che, tanto carina sicuramente, però, insomma…

Ecco, fatte queste doverose premesse, mi sfugge il motivo di tanto accanimento di tutto il cucuzzaro nei suoi confronti con, ovviamente, parallela santificazione dell’antagonista, Claudia Dionigi, che invece è automaticamente vera, sincera, buona e caritatevole… ma why?

Capitemi bene, io non voglio dire che Claudia non sia realmente vera, sincera eccetera eccetera però questo meccanismo tipicamente uominiedonniano in base al quale dopo due puntate si stabilisce chi è la stronza e chi è la santa e si porta avanti questa teoria fino alla fine, cascasse il mondo, mi sembra quantomeno discutibile.

A me Giulia non ispira simpatia, nemmeno particolare antipatia, insomma mi è complessivamente piuttosto indifferente ma se c’è una cosa che è certa, e che qualunque occhio privo di condizionamenti non può non notare, è che le esterne tra lei e Lorenzo Riccardi hanno quella classica marcia in più che normalmente hanno le esterne delle future scelte. Lorenzo è palesemente cotto di lei, ma tipo dal primo momento, lei, vi dirò, a me non sembra disinteressata. Oddio, io ormai col trono giovani non mi fido più di niente e di nessuno e quando guardo una cosa che mi sembra A tengo sempre in considerazione che alla fine potrebbe benissimo essere B, però, boh, visto che un parere su ciò che vedo mi tocca esprimerlo io dico che le loro esterne a me sembrano carine, insomma mi sembrano due che si piacciono.

E capisco benissimo Claudia che oggi, nel vedere delle cose così clamorosamente palesi, si alza e se ne va. Ma anche per lei alla lunga varrà il discorso fatto per tutte le “non scelte” che DECIDERANNO di rimanere comunque fino alla fine: se nonostante certe esterne e nonostante un tronista palesemente in balìa di una delle corteggiatrici tu resti comunque e ti prendi il palo… beh, te lo sei cercato e voluto.

Al posto di Claudia io oggi me ne sarei andata davvero, lì si che sarebbe stata una figa, avrebbe dimostrato con i fatti di avere ’28 anni e non mi faccio prendere in giro, certe cose si capiscono‘ e, cosa ancora più diabolicamente meravigliosa, avrebbe lasciato Lorenzo con la sola Giulia rovinandogli il trono e rovinando ai due una scelta che, senza di lei, non avrebbe avuto un minimo di pathos.

Certamente più diabolica della Dionigi la nostra eroina di giornata: Elisabetta Guido! No, vi giuro, più ascoltavo i suoi sfoghi isterici con la tiziadellaredazione più me la immaginavo con le fattezze di Sua Psicopatia Graziella Montanari:

Ma insomma, amisci, ma mica ci voleva Elisabetta per spiegarci che in tv i montaggi fanno TUTTO e che se redattori e autori di un dato programma vogliono farti passare bene o male hanno assolutamente tutti gli strumenti per farlo, ma questo è sostanzialmente un qualcosa che tu decidi di accettare nel momento stesso in cui vai in tv. Insomma, le ragazzine di oggi crescono a pane e reality, a pane e programmi trash, abbiamo visto 18 edizioni di Grande Fratello tra versione classica e versione vip, con annesse palesi differenze tra ciò che accade nei live e ciò che viene montato nelle clip dagli autori, io non ci credo che a un giovane che va a partecipare a programmi del genere non sia più che chiaro come funzionano le cose e scommetto che se Elisabetta fosse stata al posto di Irene Capuano e fosse stata palesemente avvantaggiata dai montaggi non avrebbe avuto così tanto da ridire, ecco.

Ad ogni modo la sua psyco-chiamata con annessa convinzione che laredazionechelosa le avrebbe davvero dato la possibilità di occuparsi del montaggio per me resta una delle cose più belle che si siano viste in questa stagione del Trono classico (dopo Nicola Panico in doppio petto che ci raccontava i duecento modi per essere consapevolmente cornuto). Ho riso tantissimo e ho davvero immaginato la scena con Elisabetta che, mentre la tiziadellaredazione cercava di dirle che questa differenza di trattamento non c’è stata, era così:

La  tiziadellaredazione  che la ascoltava così:

E ho immaginato entrambe, Elisabetta e tiziadellaredazione a fine chiamata, Elisabetta così:

E la tiziadellaredazione  così:

Ely non ci lasciare, non abbandonare la barca, chi se ne frega di come ti descrivono, hai tanto da darci, e se un giorno vorrai davvero lasciare lo studio ci penseremo noi a portarti via.

Nota finale sul trono di Andrea Cerioli: a parte che lo amo per aver già scoperto le carte e mostrato il suo animo da fidanzato psicopatico andandosi a spulciare tutti i like messi sui social da quella Arianna dal 1991 ad oggi, ma poi sono l’unica a notare che ogni tre per due porta in esterna una sosia di Sharon Bergonzi? Prima quella Giulia, adesso questa Federica… il suo prototipo estetico è bene o male quello. Insomma, le tizie che non rispecchiano quel prototipo estetico iniziassero ad attrezzarsi di trolley, dicono che a mali estremi funzioni.

Video della puntata: Puntata intera Esterna di Andrea e Arianna Troppi like…Esterna di Andrea e FedericaEsterna di Andrea e TinaEsterna di Lorenzo e ClaudiaEsterna di Lorenzo e Giulia I – Esterna di Lorenzo e Giulia IIClaudia se ne va “E’ una grande bugiarda…”Esterna di Luigi e ElisabettaSara Affi Fella 3.0