‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 4/02/19

Di Chia - 4 febbraio 2019 19:02:40

Trono over

Ma quanto riescono ad essere poracci dentro, sti disagiati del Trono over, quanto? I pischelletti del Trono classico gli possono a mala pena spiccià casa, regà: quando ci si mettono Dame e Cavalieri non ce n’è proprio per nessuno! Livelli di tristume mai visti nemmeno a Venafro, proprio!

Tipo che io sto ridendo con le convulsioni da ore, se solo ripenso alla faccia di tolla di Gian Battista Ronza che, ignaro del trappolone in cui stava per cadere insieme alla sua degna compagna di merende Claire Turotti, è entrato nello studio di Uomini e Donne tutto tronfio e sorridente, facendo pure il baciamano a Maria De Filippi (che si stava evidentemente trattenendo dal cogliere la palla al balzo per tirargli un cartone in fronte).

Ma se Gian Battista mi era stato sui maroni fin dal suo primo intervento in studio, ormai mesi e mesi fa, quando – pur di prendersi qualche minuto di inquadratura su Canale 5 – aveva capito che avrebbe dovuto sparare a zero sulla Croce Rossa Gemma Galgani, a stupirmi oggi è stata Claire.

Che avesse gusti discutibili, per frequentare un ridicolone del genere, mi era già abbastanza chiaro, ma non pensavo fosse fatta della sua stessa pasta. Anzi, probabilmente è pure peggio, vista la precisione chirurgica con cui ordiva il malefico piano comodamente seduta al tavolino di un bar. Sembrava una signora così calma e posata, e invece sono sempre le acque chete le peggiori, altroché!

A lasciarmi basita, comunque, è la faccia tosta con cui hanno portato avanti questa patetica sceneggiata.

Ma avete 80 anni per gamba, ma che daVero vi dovete accordare per “tirarla lunga” come fanno i tronisti ventenni che vogliono arrivare al milione di follower sui social per campare a suon di codici sconto? Ma non vi vergognate, a quell’età, a fare ste figuredimmmerda per cinque minuti di visibilità e un’ospitata alla sagra della porchetta? Ma sul serio pensate di essere così interessanti da creare clamore con questa vostra relazione-non relazione della quale fregacazzi anche ai vostri parenti stretti, probabilmente? E realmente credevate di essere così furbi da farla franca al cospetto di Queen Mary? Ma vi prego, vi prego (cit.)!

Gianni Sperti non sarà una lince (vedi scelta di Andrea Cerioli), poretto, ma oggi quanta ragione aveva nel vomitargli addosso lo schifo che fa la gente così? Quella disposta a tutto pur di apparire, anche a prendersi gioco dei sentimenti altrui (nello specifico quelli di Umberto, che – non si sa come – finisce col prenderla sempre in quel posto nonostante sia uno dei pochi in quello studio a sembrare davvero interessato a trovare qualcuna che faccia al caso suo) pur di tirare avanti il carretto il più possibile. Quella che è la prima a combinare le peggio schifezze, ma poi si permette anche di criticare l’operato altrui. E quella che nemmeno quando viene colta con le mani nella marmellata ha le palle per ammettere “E’ vero, ho fatto una cazzata, chiedo venia“.

No, anche oggi il Ronza ha avuto il barbaro coraggio di urlare rabbioso “Ma devo chiedere scusa di cosa?“. Che imbarazzo.

Riguardo l’altra sceneggiata di giornata, quella tra Rocco Fredella e Gemma Galgani, preferirei sorvolare. Primo perché non ci crede nessuno che il “giochino erotico” di cui parlava qualche puntata fa fosse in realtà un completino intimo, che la differenza tra le due cose la capirebbe anche Tinì Cansino, e secondo perché gnafaccio più con questi due che ancora pensano di darla a bere a qualcuno con sta pantomima.

Una sola cosa ci tenevo a dirla al Fredella, che oggi ha esclamato “In camera da letto, con la mia donna, faccio i numeri!“. Seeeee, lallero! Non ti basta l’omonimia per fregarci: qua di numeri ci sono solo quelli che dai, cocco!

Video dalla puntata: Puntata interaBuon compleanno GemmaLo sfogo di GemmaIl regalo di TinaIl maglione della discordiaI “numeri” in camera da lettoIl bacio della riconciliazioneLa segnalazione su Gian Battista e ClaireFuoco incrociato