‘Grande Fratello’, un ex concorrente confessa: “Ho rifiutato ‘Temptation Island’, ‘L’Isola dei Famosi’ e il trono di ‘Uomini e Donne’. E adesso sono pronto a debuttare come attore!”

Di Martina - 24 marzo 2019 15:03:21

Alessandro Calabrese si è fatto conoscere al pubblico di Canale 5 con la sua partecipazione alla quattordicesima edizione del Grande Fratello, durante la quale non è certo passato inosservato, dato che nella Casa più spiata d’Italia ha anche ritrovato la sua ex fidanzata storica Lidia Vella.

Intervistato dal portale Metropolitan Magazine, il ristoratore romano non ha negato che tornando indietro non rifarebbe mai quell’esperienza e nemmeno un altro reality show, genere televisivo con il quale ha affermato di aver definitivamente chiuso:

La prima domanda che mi hanno fatto appena uscito dal Grande Fratello è stata: “da anonimo a personaggio televisivo”, e io ho risposto: “no, da personaggio che ero prima, a idiota del Grande Fratello, il passaggio è diverso”. Mi infastidisce molto essere paragonato alle persone che hanno partecipato ai reality. Io non c’entro nulla con loro, sono una persona completamente diversa. Io non mi vendo, dico quello che penso, non ho un personaggio televisivo ed uno nella vita privata come il 90% dei personaggi televisivi, io, a differenza degli altri, sono sempre la stessa persona. Con i reality ho chiuso. Ho rifiutato il trono di Uomini e Donne, Temptation Island, L’Isola dei Famosi, e poi non rifarei questa esperienza perché io ho sofferto molto, non mi sono goduto la permanenza nella casa, ma sono stato male per 3 mesi, da quando la produzione ha deciso di fare entrare nella casa la mia ex fidanzata Lidia Vella, che era praticamente il mio unico  punto debole, l’unico modo per distruggermi. La sua presenza mi ha reso fragile, altrimenti, lo dico sinceramente: il Grande Fratello l’avrei vinto sicuro perché comunque ero un personaggio forte.

E proprio a proposito della Vella con la quale si era riavvicinato dopo il Gf (e con la quale adesso sembra invece aver chiuso definitivamente) ha dichiarato:

Sono stato insieme a Lidia per 8 anni, le ho dato tutto quello che avevo, tutto. Mi è rimasta nel cuore, penso che a chiunque rimanga nel cuore una ragazza con cui per 8 anni hai condiviso tutto. Ho fatto cose per lei che nessuno mai avrebbe fatto, vivevo per lei, anche se magari non sono mai stato apprezzato, forse per i miei errori. Ho sbagliato, ma nei rapporti si sbaglia sempre, da entrambe le parti, nessuno è perfetto, ma non l’ho mai tradita, e sfido chiunque pubblicamente a dire: ”Tu hai tradito Lidia con me”, non ho mai sfiorato nessun’altra ragazza, e questo lo voglio dire e far capire a tutti. Un amore come quello che io ho provato per Lidia non esiste, avrei dato la mia vita per lei, ho dato e ricevuto, però è un capitolo chiuso anche perché lei vuole fare un tipo di vita e io un altro, siamo completamente diversi. Stavamo insieme perché c’era un amore così forte tra noi che riusciva a farci stare insieme contro tutto e tutti, però alla fine è andata come doveva andare, siamo due persone troppo diverse.

Nonostante abbia rifiutato di sedersi sul trono più famoso di Canale 5, Alessandro è approdato nel dating show di Maria De Filippi in qualità di corteggiatore di Sonia Lorenzini, ma anche questa è una scelta che tornando indietro non rifarebbe, data la pessima opinione che ha oggi dell’ex tronista:

Quella è stata una delle più grosse fregature che ho preso nella mia vita. Io ero appena uscito dalla storia con Lidia e cercavo una donna matura, vera, una donna che se ha qualcosa da dire, te lo dice in faccia, invece ho preso una gran fregatura. A Roma si dice: “la peggio sola per eccellenza”. Io ho rifiutato il trono, altro che visibilità. Mi avevano chiamato per fare il trono e questo Maria De Filippi lo aveva detto in diretta. Quando corteggiavo Sonia, lei non faceva altro che attaccarmi anche se fondamentalmente io le davo visibilità perché sono una persona che fa casino. Ho lavorato come sicurezza di calciatori ad alti livelli, quindi se fossi stato in cerca di visibilità non sarei andato a Uomini e Donne, ma avrei fatto il Corona della situazione, con tutti i segreti di cui sono a conoscenza, è la fine. Non cercavo visibilità, ma ero andato esclusivamente per corteggiare lei, anche se, ascoltandola, dopo un minuto già avevo capito che era una “sola”, falsissima, infatti, mentre era sul trono stava insieme ad un ragazzo, Federico Piccinato, facendolo addirittura venire in programma per corteggiarla. Poi, inaspettatamente in seguito alle continue segnalazioni, ha scelto Emanuele Mauti, per poi rimettersi insieme a Federico Piccinato. […] E’ opportunista, falsa, calcolatrice, in cerca di visibilità, e poi giustamente ha pagato. Ha pagato perché tutte quelle cose che le dicevo erano vere, tutte le mie accuse, che poi non erano accuse, ma il mio pensiero, erano vere. C’è anche la storia che ha avuto con Andrea Damante mentre lui stava con Giulia De Lellis, storia che lei ha sempre negato. Io quest’estate a riguardo, avevo espresso il mio pensiero, che guarda caso alla fine sembra essere la verità, infatti adesso stanno uscendo un po’ di cose. Insomma, Sonia non è una bella persona, questa è la mia considerazione.

Calabrese ha chiuso quindi con i reality, ma non con la televisione e soprattutto con il mondo della recitazione, dato che presto sembra che lo vedremo debuttare in una serie tv:

Sono stato molto fortunato perché mi sono ritrovato a lavorare con Michele Placido, Maurizio Mattioli, Alvaro Vitali, Beppe Convertini, Totò Schillaci. Si tratta di una serie di 12 puntate. Una sitcom anni ‘80 che alterna simpatia a momenti di forte serietà dal titolo Il Commissario Spiedone, che andrà in onda tra circa un mese e mezzo o su Sky o su Mediaset, ancora sono in trattativa e che in seguito verrà trasmessa anche a New York. La mia parte è quella di un pugile romano che per una ragazza lotta contro un boss e contro tutto, praticamente ho portato sul set me stesso e credo di aver interpretato la parte nel migliore dei modi perché sono stato proposto per un altro film che dovrebbe uscire al cinema ad ottobre. Le registrazioni di quest’ultimo sono iniziate adesso. Si tratta di un film pesante, di mafia, che vede i romani schierati contro i napoletani e la mia parte è quella di capo degli zingari romani. Questo film è tanta roba, infatti sarà presentato al Festival del Cinema.

Cosa ne pensate delle sue dichiarazioni?