Giulia Salemi e Rosalinda Cannavò intervengono su quanto sta accadendo a Dayane Mello in Brasile: ecco le loro dure parole

Le due ex coinquiline della modella brasiliana nella Casa del Gf Vip 5 preoccupate per la loro amica

Ludovica Settembre 25, 2021

Quello che sta accadendo a Dayane Mello a La Fazenda sta preoccupando tutti i suoi amici in Italia. Dopo le denunce social di Gabriele Parpiglia, questa volta ad intervenire sono state Rosalinda Cannavò e Giulia Salemi.

Dayane sta partecipando alla versione brasiliana de La Fattoria dove ha conosciuto il concorrente Nego Do Borel, accusato di essersi approfittato della fragilità della Mello e di esserle insistentemente vicino da un punto di vista fisico. In molti hanno parlato di molestie e la situazione di Dayane sta davvero preoccupando i suoi fan, sia quelli italiani che quelli brasiliani.

La Cannavò, sua grande amica, ha pubblicato una storia su Instagram ed è apparsa molto in apprensione per l’ex concorrente del Gf Vip 5:

Un individuo che approfitta delle precarie condizioni di una donna palesemente ubriaca come lo definite voi? Io stro*** (e sono fin troppo educata). Come definite ciò che è accaduto ieri sera per l’ennesima volta a Dayane? Ma come si può continuare a far finta di nulla facendo passare tutto questo come un inizio di un flirt? Sono schifata, ma soprattutto molto preoccupata.


Rosalinda si riferisce ad un episodio accaduto ieri sera. Dopo una serata durante la quale la Mello ha bevuto qualche drink di troppo, la ragazza si è ritrovata nel letto abbracciata a Nego. In molti, compreso Parpiglia, lo hanno quindi accusato di essersi approfittato di questa situazione per avvicinarsi per l’ennesima volta alla modella.

Anche la Salemi ha voluto fare un appello dopo aver saputo quello che sta accadendo alla Mello:

Per favore chi gestisce questo profilo fare qualcosa. Siamo arrivati a parlare di stupro? Non stanno tutelando Dayane in quel programma e siamo tutti preoccupati per lei. Perché poi quel pervertito non è ancora uscito? Aiutate Dayane, contattate la produzione.

COMMENTI