Guendalina Tavassi: “Ho stabilito un contatto col fantasma Guendalina!”

Edicola 22 Luglio, 2012

La gieffina e naufraga Guendalina Tavassi scrive di un suo incontro del terzo tipo col paranormale: “Al Castello di Montebello di Rimini è legata la leggenda di Guendalina Malatesta, detta Azzurrina, una bambina vissuta nel Medioevo: è stata studiata dal centro di Biopsicocibernetica di Bologna. Era detta Azzurrina perché era albina e sua madre le tingeva i capelli con delle erbe, che le davano delle sfumature azzurre. Un giorno scomparve misteriosamente per correre dietro una palla. Da allora ogni cinque anni si sentono piante, risate e lamenti della bambina. Mi sono recata al Castello ed ho avuto i brividi. Ho toccato un tavolo al quale facevano delle sedute spiritiche ed ho sentito un’onda di energia. Inoltre, vi è un soppalco dove il custode vide Azzurrina a testa in giù, eppure sono rimaste le orme dei suoi piedi. Ho visto una cassapanca che rappresenta le torture alle quali erano sottoposte le donne indiane, il Pozzo a Rasoio dove venivano gettati i personaggi scomodi. Infine, nelle sotterranee una luce azzurra: il ritratto di Azzurrina. La mia visita termina qui, ma vi tornerò per vederla apparire!”

Fonte: Visto

COMMENTI