Isola 15, Isolde Kostner rivela chi avrebbe voluto come vincitore (e la risposta sorprende)

La campionessa si lascia sfuggire un commento sull’operato della redazione del reality

Luana Giugno 12, 2021

E’ stata apprezzata per la sua determinazione e per la sua forza fisica la naufraga dell’Isola 15 Isolde Kostner, che in Honduras ha vinto molte prove leader.

Intervistata da Il Corriere del Veneto Isolde ha parlato della sua esperienza lontano da casa e in particolar modo ha rivelato a cosa ha fatto più fatica ad abituarsi e quale era la cosa che la spaventava maggiormente prima di arrivare sull’isola:

I primi tempi avrei solo voluto un asciugamano. Dovevamo sempre lavarci o tuffarci in mare nelle ore più calde, se volevamo asciugarci. […] Ho accusato molto l’idea di soffrire la fame. Ancora più pesante, però, è stato assistere i primi giorni a liti furiose tra altri concorrenti: temevo di essere coinvolta in dinamiche che non mi appartenevano, quindi sono rimasta in disparte a osservare prima di espormi.

Mentre per quanto quanto riguarda i diverbi spontanei nati all’interno del reality, la Kostner si è lasciata sfuggire un commento sull’operato della redazione del programma:

Ho avuto spesso l’impressione che la redazione avesse interesse a istigare o riportare in auge le discussioni che si erano smorzate, facendo riascoltare i “confessionali” per dare slancio alla diretta. Sapevo che stavo partecipando a un gioco con regole precise che ho imparato abbastanza in fretta e questo faceva sì che la trasmissione non fosse mai noiosa.

Poi la sua attenzione si è spostata sui suoi compagni di avventura, e ha spiegato con quale naufrago ha legato di più e chi con invece ha avvertito più distanza:

Sicuramente una gran sintonia con Roberto Ciufoli: avevamo le stesse idee, siamo entrambi silenziosi, con interessi simili, amiamo la montagna. Rimarremo sicuramente in contatto. […] Ho avuto poca affinità con Gilles Rocca, che è uscito presto. E io e Andrea Cerioli non ci piacevamo e non siamo mai andati oltre la superficie. L’ho trovato, scontroso, poco rispettoso dei suoi antagonisti. Ho cercato di tenermi a distanza.

Isolde ha poi parlato di Ignazio Moser e del fatto che se fosse entrato prima, sarebbe stato il vincitore assoluto:

Non credo che ad accomunarci sia stato il Trentino-Alto Adige, quanto essere stati entrambi atleti. Lui ha gareggiato come ciclista professionista fino a 24 anni e questo ci ha legato. Come sportivi abbiamo carattere e forma mentis simile: ci siamo sintonizzati subito.

E ha continuato:

Se Ignazio fosse entrato subito avrebbe avuto grosse possibilità: è un vincitore, ha grinta e lo ha dimostrato anche rifiutandosi di fare a Cecilia Rodriguez la proposta di matrimonio spinta dalla redazione. Pur avendo una fidanzata molto famosa ha preferito tenerlo come momento privato e questo mi piace.

Infine la Kostner ha fatto un bilancio della sua esperienza e ha confidato quale messaggio pensa di aver lanciato con la sua presenza:

Al reality darei un 7, all’esperienza in natura 9: non 10 perché ho mangiato troppo poco. A far calare la media sono le discussioni che creavano tensioni.

Poi ha concluso:

Io avrei voluto affrontare argomenti più seri, magari far conoscere ai telespettatori le vite di ciascuno di noi al di fuori dell’isola. Ma forse l’audience sarebbe crollato

E voi cosa ne pensate delle parole di Isolde?

COMMENTI