‘Riverdale’, l’attore Cole Sprouse è stato arrestato: ecco il motivo!

Martina 2 Giugno, 2020

Cole Sprouse

Diventato famoso per il ruolo di Cody Martin nelle serie Zack e Cody al Grand Hotel e nello spin-off Zack e Cody sul ponte di comando, Cole Sprouse ha fatto da sempre della recitazione un punto centrale della sua vita e dal 2017 è entrato anche nel cast di Riverdale dove interpreta Jughead Jones.

Poco incline al mondo del gossip, l’attore negli ultimi tempi è balzato alla ribalta della cronaca rosa per la fine della storia d’amore con la collega di set Lili Reinhart, ma oggi è finito anche sulle pagine dei maggiori portali di informazione per un’altra notizia che ha colto di sorpresa i suoi fan.

Il 27enne statunitense, attraverso il suo profilo Instagram, ha infatti raccontato di esser stato arrestato per aver preso parte alle proteste in favore di George Floyd, l’afroamericano ucciso la sera del 25 maggio da un poliziotto. Una vicenda così drammatica che ha scatenato le manifestazioni più disparate in tutti gli Stati Uniti D’America, e alle quali hanno scelto di aderire sia Cole che altri volti noti del cinema, della musica e della televisione.

Commentando l’accaduto prima che lo facessero in modo più sensazionalistico i media al posto suo, Sprouse ci ha tenuto a spiegare: “Sono stato arrestato mentre manifestavo pacificamente, così come molte altre persone all’interno di Santa Monica. Ci hanno dato la possibilità di andarcene e ci hanno informato che se non ci fossimo ritirati saremmo stati arrestati. Quando ci siamo voltati per andarcene, abbiamo trovato un’altra fila di agenti di polizia che bloccava il nostro percorso. A quel punto, hanno iniziato a legarci con la zip. Devo dire che, in quanto bianco etero e personaggio pubblico, le conseguenze istituzionali della mia detenzione non sono nulla in confronto a quelle degli altri manifestanti”.

E voi cosa ne pensate di quello che è successo all’attore americano e di quello che sta succedendo in questi giorni oltreoceano?

COMMENTI