Simona Ventura si esprime su Tommaso Zorzi e dà il suo parere sulla nuova edizione de L’Isola dei famosi

La conduttrice dà anche un consiglio alla bella Diletta Leotta

Ludovica Maggio 5, 2021

Simona Ventura e Giovanni Terzi sono pronti a sposarsi. Intervistati dal settimanale Chi, la conduttrice e il suo compagno hanno rivelato di voler convolare a nozze appena non sarà più necessario indossare le mascherine. “Deve essere una festa e non può essere una festa in questo momento. E poi vogliamo che ci siano tutti: amici, parenti, nessuno escluso“, ha detto lui.

Sul fronte lavorativo negli ultimi anni Terzi ha ricevuto diverso proposte nel mondo dello spettacolo, come la partecipazione al Gf Vip di Alfonso Signorini:

Ringrazio Alfonso Signorini per aver pensato a me, ma ho avuto paura di non essere adatto per quel target: sono uno che ama scherzare e non volevo che il mio modo di fare potesse mettere in difficoltà la mia famiglia. Però sono sicuro che il pubblico avrebbe preferito me a Tommaso Zorzi (ride, ndr).

Simona ha poi espresso il parere su Zorzi:

Tutto il bene possibile, Signorini ha creduto tanto in lui, forse è stato spremuto troppo dopo il Gf Vip perché ci voleva un periodo di decantazione. Mi è piaciuto molto da Maurizio Costanzo, bisogna puntare a poche cose di qualità. Per me Tommaso ha talento, ma ha poca esperienza in tv, mi sembra che stia costruendo la casa dal tetto e non dalle fondamenta. Io sono per fare un passo alla volta, ho cominciato come giornalista sportiva e, prima di passare all’intrattenimento, ho fatto tanti anni in campo.

La Ventura, che ha condotto L’Isola dei Famosi per tanti anni, ha commentato questa edizione del reality capitanata da Ilary Blasi:

Mi piace molto, ma non voglio più essere la massima autorità: ho detto che non la farò più e ringrazio il pubblico che mi chiede di tornare, ma ho avuto la fortuna di farla al momento adatto e, siccome non torno mai indietro, né in amore né sul lavoro, è un capitolo chiuso. La guardo da spettatrice, non dico “Avrei fatto questo” perché siamo tutti bravi a giudicare, con l’aggiunta che oggi ci sono i social: ecco, l’unica cosa che mi permetto di dire è che, per chi fa un programma, vale la pena di non leggere i commenti sui social e di andare avanti, perché se vai dietro a quello che si scrive con tanta facilità ci rimani male e non capisci più cosa vuoi fare.

Simona ha poi ammesso che si ritrova in molti aspetti della conduzione che Signorini ha proposto al pubblico in questi anni:

Ce lo diciamo sempre, con la sua cultura trova ogni volta il modo di elevare un tema, e poi nessun concorrente dei suoi due Gf Vip è uscito male, a parte gli squalificati. Escono tutti contenti perché penso che la sua missione sia la stessa che avevo io: dare una seconda vita a questi personaggi permettendo loro di mostrarsi nella propria umanità.

Diversi anni fa Simona aveva iniziato una collaborazione con Mediaset e Maria De Filippi conducendo alcuni programmi come Temptation Island Vip. Successivamente, però, aveva deciso di ritornare in Rai:

Devo ringraziare Maria per avermi dato un’opportunità, così come Pier Silvio Berlusconi (vicepresidente di Mediaset, ndr) e Giorgio Restelli (direttore delle risorse artistiche, ndr) che mi hanno ripreso, in quel momento, nella loro azienda. A me piace Mediaset, ci ho lavorato per sette anni divinamente e me ne sono andata nel 2001, quando non c’era più spazio per me. Sono andata in Rai a fare Quelli che il calcio e l’Isola e ora sono tornata a Raidue perché non ho bisogno a tutti i costi di spazio e la mia soddisfazione sono i rapporti che ho creato in questi anni: se chiamo qualsiasi persona dell’ambiente, mi risponde. Ho fatto tante cose e non tornerei a farle perché è passato del tempo.

Il suo ultimo programma in onda su Raidue, Game of Games, ha cambiato programmazione a causa dei bassi ascolti:

Sono felice della fiducia che mi concede il direttore di Raidue Ludovico Di Meo: questo è un programma nuovo, che ha bisogno di tempo, e lo ringrazio per averlo tolto dal mercoledì, che è una serata ricca di concorrenza, anche interna, e di averlo spostato al martedì, dedicato storicamente all’intrattenimento di Raidue, dopo Enrico Brignano.

Simona, che è anche una talent scout, ha infine dato un consiglio a Diletta Leotta, da settimane al centro dell’attenzione per la sua relazione con Can Yaman:

Per prima cosa le consiglierei di non avere sfoghi contro il gossip, perché alla fine viene sempre fuori qualcosa che ti contraddice. Se avesse detto “Sono una donna libera, faccio quello che mi pare, prendetemi come sono”, nessuno avrebbe detto niente. Ma se dici che i gossip sono inventati, che è cattivo giornalismo, che tua nonna ci rimane male leggendo i giornali e, il giorno dopo, escono le foto che dimostrano che i gossip non sono così infondati e che Dagospia aveva ragione, è un errore. Premesso che ciò che fa nella sua vita sono fatti suoi, quelle che chiama falsità sono una parte del successo di molti, anche del suo.

Che ne pensate di questa lunga intervista a Simona Ventura?

COMMENTI