‘Temptation Island 6’, la tentatrice Sonia Onelli vittima di stalking: ecco cos’è successo

Stefania Agosto 19, 2019

Chi ci conosce lo sa che non vorremmo mai dover parlare di tematiche così delicate, ma in questo caso è doveroso farlo – e non perché si parla di un volto noto ai telespettatori di Canale 5 – al fine di sensibilizzare sempre di più una tipologia di notizie che nel nostro Paese è diventata sempre di più all’ordine del giorno. Stiamo parlando del reato di stalking e la vittima è un’altra ragazza, che mai si sarebbe aspettata probabilmente di capitare in una situazione simile.

Lei è Sonia Onelli e l’abbiamo conosciuta brevemente nell’ultima edizione di Temptation Island nel ruolo di single: ha fatto “distrarre” Arcangelo Bianco dalla sua relazione con Nunzia Sansone, che si è conclusa in modo definitivo dopo 13 lunghi anni. Tra lei e il napoletano non c’è stato un seguito all’esterno del programma, ma è solo nata un’amicizia che ha coinvolto altre ex tentatrici e fidanzati di quest’anno.

E’ romana, ma la sua passione per la danza, che ha trasformata in una professione, le ha permesso di girare il mondo, tanto da considerare New York, dove ha compiuto gli studi più importanti, come una seconda casa.

Dopo la fine del reality show estivo, è ritornata alla sua quotidianità, ma non si aspettava di dover affrontare un periodo così complesso e angoscioso. Si è ritrovata a dover affrontare le pressioni di un ragazzo, un 26enne, figlio del titolare di un noto ristorante romano, che non ha accettato un suo rifiuto.

Si sono incontrati durante una cena con amici comuni a Terracina lo scorso sei luglio e da lì è scattata una curiosità, che le ha fatto acconsentire ad un primo appuntamento in solitaria. Dopo poco tempo, però, la ballerina si è accorta che lui non è la persona che fa per lei e così gli confida di non essere interessata a tal punto da proseguire la frequentazione, ma è da qui che iniziano i problemi. Lui comincia a perseguitarla, le scrive messaggi e la chiama di continuo, crea account falsi e una nuova scheda sim, dopo che la 29enne lo blocca su ogni piattaforma. La minaccia di raggiungerla sotto casa o al di fuori della sua accademia d’arte e lo fa davvero e immortala il gesto con dei selfie condivisi sul profilo social finto. “Rispondi o faccio danno, sei una m…. Sonia, o mi rispondi o vengo sotto casa tua”, “La galera me la faccio con la sigaretta”, sono solo alcune delle frasi che si è vista recapitare. Il 26 luglio la situazione degenera e lui citofona con insistenza al suo appartamento, portandola a chiamare le forze dell’ordine.

La Onelli fa partire la denuncia e al ragazzo viene prontamente notificato il divieto di avvicinamento e di frequentare gli stessi luoghi frequentati dalla vittima. Se violerà l’atto peggiorerà la misura cautelare. In questo modo il Gip ha motivato la sua decisione:

La sequenza di atti persecutori posti in essere dall’indagato ai danni di una donna che frequentava, la persistenza nel proposito criminoso che ha dimostrato e che non si limitava a bestemmiare o minacciare, si era presentato sotto casa della parte offesa, e la voleva costringere a parlare con lui e l’uso di continue pressioni, rendono sussistente il rischio di una reiterazione del reato.

Un grosso in bocca al lupo a Sonia!

COMMENTI