‘Temptation Island Vip’, Stefano Bettarini, Nicoletta Larini e Simona Ventura ospiti a ‘Verissimo’: ecco le loro parole!

Stefania 5 Ottobre, 2018

Simona Ventura, Stefano Bettarini, Nicoletta Larini

Martedì prossimo andrà in onda l’ultimo appuntamento con Temptation Island Vip e scopriremo se le coppie rimaste nel resort sardo si ricongiungeranno o metteranno fine alla loro relazione. Tra i protagonisti del reality show condotto da Simona Ventura ci sono stati anche il suo ex marito Stefano Bettarini e la sua Nicoletta Larini.

La coppia, insieme da un anno e mezzo circa, ha messo alla prova il suo sentimento, con l’obiettivo di comprendere se fosse più forte di qualsiasi tentazioni e se la notevole differenza d’età stesse diventando un ostacolo. Pochi giorni dall’ingresso nei villaggi sono bastati alla Larini per entrare in uno stato di sconforto a causa della lontananza, ma non ha nemmeno visto di buon occhio la vicinanza della sua dolce metà con le giovani single, con le quali si è intrattenuto con qualche chiacchiera e ballo di troppo. Furiosa per i suoi atteggiamenti, ha richiesto il falò di confronto immediato due volte (la prima volta l’ex calciatore toscano si è negato), nel quale però sono riusciti a chiarirsi e ad uscire più forti di prima.

Le loro vicende sentimentali sono state sorvegliate dalla presenza di SuperSimo, la quale – dopo aver ritrovato un equilibrio familiare con il padre dei suoi figli – ha consigliato la giovane 24enne, avendo avuto, a sua volta, già a che fare con l’uomo e con i suoi comportamenti. Ed è proprio insieme alla conduttrice torinese che Stefano e Nicoletta sono stati ospiti di Silvia Toffanin nel suo programma Verissimo – in onda domani su Canale 5 – in cui hanno raccontato le emozioni della trasmissione prodotta dalla Fascino P.g.t, a partire da Simona, che si è trovata per la prima volta nel ruolo in cui siamo soliti vedere Filippo Bisciglia.

Temptation Island ha una struttura talvolta feroce. In questo programma si mette sul piano della bilancia il proprio sentimento. E’ quello che hanno fatto tutti i concorrenti, non solo Stefano e Nicoletta. Devi avere una motivazione vera. Io non so se ne sarei capace. Il momento del falò è stato molto forte. Ci tenevo a trasmettere un messaggio importante: si può non essere più sposati, ma mai smettere di essere genitori. Basta fare guerre, il capitolo matrimonio è chiuso e rimangono i ricordi belli. Ci siamo vissuti pochi, erano dei momenti brevi ma intensi, eravamo nel pieno delle nostre carriere. Lui era al centro della sua carriera calcistica, io della mia. Ci vogliamo un gran bene, abbiamo due splendidi figli, ed è questo quello che conta. Durante il falò, vedendola tremare non ho potuto fare a meno di avvicinarmi. Nicoletta mi piace molto perché noi siamo una famiglia allargata con tutte le sue problematiche e lei si è approcciata a tutti noi con rispetto. Al primo falò lui non si è presentato, è stato difficile fermarla. Voleva entrare nel villaggio dei fidanzati, ma l’ho fatta ragionare. La apprezzo moltissimo per questa cosa. Vedevo una ragazza innamorata e persa. Ho provato a darle dei consigli. E’ stato un ruolo nuovo quello in cui mi sono messa alla prova. Dovevo essere un arbitro. Ringrazio Mediaset e la Fascino per l’opportunità che mi è stata data.

Per la figlia del pilota automobilistico Nicola Larini si è trattata della prima esperienza in un reality, e sono emerse ben presto le sue fragilità.

E’ stata un’esperienza forte e ho sofferto molto, perché sono abituata a stare sempre con Stefano. Già lasciargli la mano per me è stato un problema. Poi lì non passa mai il tempo e lì sono stata per dieci giorni senza vederlo. Non mangiavo, non mangiavo più perché mi mancava, non avevo proprio appetito. Ho perso sei chili, sono arrivata a pesare 43-45 chili. E’ stata una bella esperienza certo, ma io non ero abituata alle telecamere, era la prima esperienza, ma l’ho vissuta male. Lui mi voleva mandare dei messaggi, ma io non riuscivo a capirli. Nella rabbia ho detto cose che non pensavo nemmeno, ma in quel momento è andata così. Simona mi ha dato una forza incredibile, se non ci fosse stata lei non ce l’avrei fatta. Nel momento del falò non sono riuscita a dirgli tutto ciò che pensavo, perché voleva parlare solo lui. Però quando siamo andati via, ci siamo detti tutto in hotel. Le ha prese, gli ho dato un ceffone! Se lo meritava.

L’ex calciatore viareggino ha spiegato le motivazioni che hanno spinto lui e la sua dolce metà ad approdare sull’isola delle tentazioni.

Fondamentalmente, stiamo sempre insieme, 24 ore su 24. C’era la curiosità di provare ad essere un po’ distanti, non l’abbiamo mai fatto. A volte le faccio una colpa per la sua età e il suo modo di vivere, ma in realtà è anche il suo bello. E’ giusto che abbia i suoi tempi, non devo accelerarla. Io prediligo le more, mi sono innamorata di lei che era bionda, secondo me però stava meglio mora, e le ho dato semplicemente un consiglio. Non di certo perché non volevo farla apparire. Quello è stato un gioco di lei con sua madre. Mio figlio Niccolò mi ha difeso con un post su Instagram dopo le critiche ricevute. Delle critiche sui social non mi interessa niente, mi scivolano. Il fatto però di giocare sul mio essere genitore non mi piace, sul programma mi puoi dire tutto. Mio figlio si è risentito, e ha avuto ragione.

In più, ha colto l’occasione dell’intervista per parlare della terribile aggressione, di cui è stato vittima suo figlio la scorsa estate, che ha permesso all’unione della sua famiglia di rafforzarsi ancora di più.

Ho provato quello che nessuno vorrebbe ricevere. Essere raggiunti per una notizia del genere, perché quando vado a letto metto offline, è bruttissimo. Poi per fortuna ci siamo messi in contatto io e Simona, che mi ha tranquillizzato. Inizialmente i giornali riportavano le sue condizioni molto gravi, che era in fin di vita, ma fortunatamente non era così. Niccolò aveva ricevuto tante coltellate. La fretta, la rapidità di raggiungere Milano e dopo averlo visto mi sono tranquillizzato, anche se era in condizioni disastrose, che un genitore non vorrebbe mai vedere. E’ andata bene, siamo stati fortunati. Certe cose non accadono mai a caso, delle persone bisogna far tesoro. Le cose importanti nella vita sono queste. Questa cosa ci ha unito ancora di più.

Anche Nicoletta ha fatto sentire la sua vicinanza in questo momento così delicato.

Potrebbe essere mio fratello, gli voglio molto bene. E’ stato un momento così delicato. Il viaggio fino a Milano è sembrato infinito, perché non ci si riusciva a rendere conto della situazione. Per fortuna adesso sta bene.

QUI, QUI e QUI potete rivedere i video dell’intervista.

Cosa ne pensate delle loro dichiarazioni?

COMMENTI