Bolgia dantesca per Barbara D’Urso e Nina Moric

Chi

“Amo i gay e nelle mie trasmissioni combatterò sempre per i vostri diritti”. Questo è quello che ha detto la conduttrice Barbara D’Urso  prima di partire col playback di Dolceamaro, la sua hit datata 1980, in occasione della serata MaGayzzini, dedicata al mondo omosessuale ai Magazzini Generali di Milano. Protagoniste erano più di 4000 persone urlanti, perlopiù gay, in attesa della D’Urso prima e di Nina Moric poi. Per il secondo anno, infatti, la conduttrice di Canale 5 è stata scelta come madrina per il party. Ad accoglierla sul palco c’era la drag queen Vanity Vogue, che ha esclamato: “Ecco a voi la più desiderata!” e lei è entrata scortata da 30 ragazzi in mutande con addominali in vista. Sui megaschermi, le immagini che Barbara ha scattato per Playboy nel 1981. Barbara ha regalato selfie e i suoi “smack” al pubblico e ha poi lasciato il posto all’ex naufraga. La Moric, fresca di divorzio da Fabrizio Corona, ha festeggiato così: “Gay vi amo tutti, siete i miei migliori amici. Avete sempre fatto parte della mia vita”. Nina canta (ricordiamo che si è appena lanciata nel mondo della musica) e poi bacia con passione il suo nuovo angelo custode, Nicolò… Eppure aveva appena dichiarato che voleva rimanere single! In ogni caso, le due prime donne hanno letteralmente rubato la scena ad un “certo” Boy George, ospite d’onore internazionale, che ha aperto la serata.

Fonte: Chi