Antonella Mosetti: “Ecco Alessandro, il mio cavallo di razza!”

Chi

Recentemente, la showgirl Antonella Mosetti ha fatto discutere per il rapporto con sua figlia  Asia, che si considera una “Lolita” (QUI per rileggere l’intervista). Adesso, però, presenta il suo nuovo fidanzato, Alessandro Corvesi, con delle dichiarazioni ancora più hot: “Lo sa che i cavalli di razza si riconoscono al nastro di partenza? Ecco, Ale è il mio puledro. Facciamo l’amore tutti i giorni, anche dieci volte durante la settimana. Con lui ho ritrovato la mia femminilità. Ma guai a chiamarlo toy boy!”. Il calciatore del Pavia, infatti, ha 26 anni, ossia 13 meno di lei: “Chi usa la parola toy boy lo fa senza conoscerlo. E’ più giovane di me anagraficamente, ma di testa è un cinquantenne galante che sa amare e rispettare. La “pischella” tra i due sono io. Io Milf? Suvvia, non sono mica una tardona! Stiamo insieme da cinque mesi, ma nel momento in cui mi sono sentita sicura, ho deciso di rendere pubblica la nostra storia.  Per la prima volta, grazie a lui, ho dimenticato il mio ex, il campione di scherma Aldo Montano“. Quando le si fa notare che non molto tempo fa parlava in modo simile di Matteo Guazzo, un altro calciatore con cui aveva una relazione, risponde: “Matteo chi? Su, andiamo avanti. Non contava niente per me. Sono errori che si fanno ma che non ripeterò mai più. Alessandro ha saputo corteggiarmi, non siamo stati a letto fin alla prima sera, abbiamo saputo aspettare. Dormiamo avvinghiati tutte le notti, senza mai staccarci. Con lui ho ritrovato il gusto di mettere solo una goccia di profumo prima di andare a letto. Non può capire quanti siano i pretendenti, dalla serie A alla tv, sposati e non, ma a me dei soldi non frega nulla”. Quando le si fa notare una certa differenza di statura, invece, risponde: “Diciamo che siamo della stessa altezza, ma per ora ho rinunciato ai tacchi. Comunque nella botte piccola c’è sempre un ottimo vino da gustare”. Infine, quando le si chiede se Alessandro ha conosciuto sua figlia Asia, la Mosetti risponde: “Certo, è stata lei a spingermi, dicendo che era quello giusto. Aldo Montano rappresentava ancora l’uomo della mia vita. Anche se l’amore non c’era più, ogni volta scattava il paragone con lui. Abbiamo convissuto e condiviso momenti importanti. Ma adesso non penso più “Con Aldo sarei stata meglio”. Sposarsi? Chi lo sa! Se Alessandro saprà portarmi sulla strada del matrimonio, io ci sono e ci sarò”. Ma conclude con una nota di malinconia mista a critica: “Mi piacerebbe lavorare di più. Vedo gente in tv che occupa posti che nemmeno meriterebbe. Non sono Michelle Hunziker o Belén Rodriguez, lo so, ma ho le mie qualità. Per ora sto ferma e aspetto, perché, come dicevo, i cavalli di razza hanno sempre una marcia in più”.

Fonte: Chi