Francesco Renga: “Voglio essere un consigliere per i concorrenti di Amici. So com’è avere un genitore che non condivide le tue scelte!”

Di Edicola - 19 aprile 2015 13:04:12

Vero

E’ uno dei nuovi volti nella giuria di Amici 14, Francesco Renga, che ha accettato l’invito di Maria De Filippi nel suo talent show. Quando gli si chiede cosa lo abbia convinto a partecipare, il cantante bresciano risponde: “Ho accettato al volo proprio perché me l’ha chiesto Maria. Negli ultimi anni ho ricevuto varie proposte da vari talent, ma ho sempre rifiutato. Ad Amici, invece, ho detto di sì. Quando poi ho saputo che ci sarebbero state Elisa ed Emma in qualità di direttori artistici delle due squadre, ho capito di aver preso la decisione giusta. Inoltre tra i concorrenti c’è quella sana competitività, non malata, che si riscontra altrove. E, credetemi, sarò io ad apprendere molto dai ragazzi in gara. Per me si tratta di una scommessa, un modo per rimettermi in gioco, così ho fatto tante volte nel corso della mia carriera. Sento molto la responsabilità di questo ruolo e affronto quest’avventura con entusiasmo. E’ meravigliosa l’aria che si respira ad Amici e per la prima volta mi ritrovo a giudicare, mentre solitamente sono io ad essere sottoposto al giudizio degli altri. Cerco di essere quel giudice che avrei sempre voluto trovarmi di fronte. Anche se, in realtà, la parola ‘giudice’ non mi si addice molto. Semmai, voglio essere per i concorrenti di Amici un consigliere. Mi piacerebbe, insomma, riuscire a mettere al servizio di questi giovani talenti la mia esperienza. Anche a me sarebbe piaciuto, quando ho mosso i primi passi nel mondo della musica, avere accanto a me una persona capace di offrirmi i giusti suggerimenti per non commettere certi errori. Se oggi avessi vent’anni, ad Amici ci andrei di corsa! Svolge il lavoro di scouting che un tempo facevano soprattutto le case discografiche. Ecco perché nonostante io abbia fatto un percorso diverso da quello di questi ragazzi, mi rivedo in loro, nei loro sogni e nelle loro aspettative“. Quando gli si chiede come ha reagito la sua famiglia quando ha annunciato che avrebbe voluto fare questo mestiere, Francesco racconta: “Finché non ho vinto il Festival di Sanremo nel 2005, mio padre non voleva neppure dire in giro quale lavoro facessi!” dice lui ridendo. “Insomma, so cosa significa avere un genitore che non condivide pienamente le tue scelte professionali. Ciò non toglie il fatto che mio padre sia un genitore fantastico, mi ha educato benissimo. Qualora i miei figli decidessero di intraprendere un percorso artistico, cercherò di aiutarli, di consigliarli e tutelarli, ma la vita è loro e faranno ciò che vorranno. Devo ammettere che tra i due, la mia compagna, l’attrice Ambra Angiolini, è il genitore più ‘moderno’. Ma la verità è che abbiamo dei figli meravigliosi e che sono più le cose che quotidianamente insegnando loro a noi, piuttosto che il contrario“.

Fonte: Vero