Keep Calm and Love Coach: Aurora Betti, Gianmarco Valenza e le storie d’amore a ruoli invertiti

Temptation Island 2
Anche sta volta la puntata di Temptation Island mi ha distratto dai miei buoni propositi di scrivere e parlare di moda. Ah, l’amore… Protagonisti di martedì scorso sono stati senza dubbio Aurora Betti e Gianmarco Valenza. Su di loro – soprattutto su di lei – nei giorni scorsi ho visto, sentito e letto di tutto (e diciamoci la verità, più o meno tutti hanno rivolto alla Betti epiteti che di solito identificano le donne che praticano il mestiere più antico del mondo). Ora, prima di analizzare la loro storia, io non posso fare a meno di fare due premesse.

La prima è che mi domando come abbia potuto Aurora innamorarsi di Gianmarco… perché già mentre vedevo il loro video di presentazione mi era chiaro che la sua stima nei confronti del suo fidanzato fosse più o meno grande come la coerenza di Gianni Sperti e Tina Cipollari quando fanno gli opinionisti a Uomini e Donne. La seconda è che i ragazzi sensibili come Gianmarco dovrebbero stare lontano miliardi di chilometri dalle ragazze come Aurora e invece… lui era innamorato come una zucchina bollita.

Di Aurora va detto che almeno ha creato dinamiche interessanti per il programma… per me che ero a casa con i popcorn e me lo guardavo spaparanzata sul divano. Non credo che per Gianmarco la cosa sia stata altrettanto interessante. Per il resto, pur provandoci, faccio difficoltà a difenderla, perché io posso capire tanti dei suoi atteggiamenti, ma tutto non è più perdonabile per il semplice fatto che il gioco lo avrebbe dovuto fermare lei molto, molto prima. Anzi, fossi stata in Aurora forse quel gioco non lo avrei nemmeno cominciato, perché sin dai primi fotogrammi di Temptation ho visto un ragazzo innamorato e una donna annoiata.

Spesso in queste tre settimane ho sentito dire che Aurora era l’uomo della coppia e ammetto che in più di un’occasione ho notato che lei e Gianmarco si erano scambiati i ruoli. La Betti a fare la farfallona con i tentatori, lui a pensare solo a lei notte e giorno, nonostante i video tremendi che gli arrivavano puntualmente ad ogni falò.

Ed è proprio questo aspetto di inversione dei ruoli che mi ha spinto a fare delle riflessioni più profonde sull’amore. Perché noi ragazze possiamo anche giocare a fare quelle che portano i pantaloni nella coppia, ma alla fine restiamo sempre femminucce. Mi spiego meglio: Gianmarco, in maniera machiavellica, ha deciso di vendicarsi di Aurora mostrando a tutta Italia quanto lei fosse… farfallona, così difficilmente un uomo approcciandosi a lei non avrebbe non pensato alle corna messe all’ex davanti a tutta Italia e sarebbe fuggito a gambe levate. Ora se una di noi ragazze volesse fare una cosa simile io la sconsiglierei, perché le femmine davanti a un fedifrago incallito riescono a pensare solo a una cosa: “Oh, sarò io quella che lo cambierà!“, per diventare solo la prossima a non passare dalle porte.

Il sesso forte in questo è molto più furbo di noi e il fatto che il buon Giorgio Nehme e Aurora non abbiano provato al di fuori del programma le stesse cose la dice lunga su molte cose. E poi se Aurora fosse stata davvero un uomo non sarebbe arrivata al falò decisa a lasciare Gianmarco, no… avrebbe provato a mantenere i piedi in due scarpe (citofonare Gabriele Caiazzo)!

E se Gianmarco fosse stata una donna un’alta possibilità ad Aurora l’avrebbe concessa, magari dopo mesi e mesi, ma se lei si fosse mostrata un po’ pentita ci avrebbero riprovato (citofonare a Sonia Carbone, ma vi costerà poca fatica perché il citofono è lo stesso 😉 ).

Morale della favola? Beh, cambiare i ruoli tra un uomo e una donna è tutt’altro che una cosa semplice e dagli esiti scontati!

PS. Aurora lo so che tu sei una tipa tosta, di quelle che non devono chiedere mai… ma io un consiglio te lo do lo stesso. Se un ragazzo con cui ti frequenti da qualche tempo non si comporta come un cagnolino, perché mi sa tanto che a questo ti hanno abituato, non c’è bisogno di dirgli che dentro al programma non hai provato le stesse cose che quando eri rinchiusa in un villaggio 5 stelle lusso, basta che non gli rispondi al telefono qualche volta e gli assesti un paio di buche fatte bene e vedi come cambia registro… di solito questo con gli uomini funziona, ma qualcosa mi dice che questo lo sai bene.

PPS. Ma che cosa pessima è pubblicare su Facebook gli stamp delle conversazioni con quella che si tro… ops, volevo dire frequenta! 😉

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto sul mio blog (QUI) e sulla mia pagina Facebook (QUI)… ci sentiamo la prossima settimana! Madeleine H.