Maria Mazza, la dottoressa di ‘Avanti un altro’: “Vi presento il tenero angelo che ha reso meravigliosa la mia vita!”

Di Edicola - 3 agosto 2015 09:08:32

Vero

Due anni fa nemmeno pensava alla maternità: Maria Mazza (40) era nel pieno della popolarità grazie al ruolo della ‘dottoressa’ interpretato nel quiz di Paolo Bonolis Avanti un altro. Adesso, però, da quando è diventata mamma, la vita della showgirl campana è cambiata: “Sì, questa per me è un’estate davvero magica. Mia figlia Sveva ha appena compiuto un anno e ogni giorno è una nuova scoperta. E’ stata un’emozione vederla muovere i primi passi! Quando le mie amiche mamme mi raccontavano le emozioni che provavano, credevo che esagerassero, ma adesso che le sto vivendo in prima persona riesco a comprenderle. Per non parlare della scoperta del cibo: è così tenera quando mangia gli alimenti per adulti e non le solite pappine! Ha già pronunciato le prime parole: mamma, nanna e ‘bua’, che dice quando tocca qualcosa che non deve toccare! Dal punto di vista del sonno sono molto fortunata: Sveva durante il giorno è proprio come me e suo padre, il mio compagno Amedeo Quagliata (29): iperattiva, non sta mai ferma, si annoia facilmente e vuole sempre nuovi giocattoli. Di notte, invece, come me ama dormire e recuperare le energie!“. Quando le si chiede come riesce a conciliare vita privata e lavoro, Maria risponde: “Sono tornata ad Avanti un altro quando Sveva ha computo sei mesi e questo è possibile grazie alla collaborazione del mio compagno e di mia madre, che vive con noi: l’idea di non doverla lasciare in un asilo nido mi rende più serena. Certo, rispetto al passato ho cercato di non mancare da casa quando possibile, al massimo una o due notti a settimana”. Quando le si chiede che progetti ha per il futuro, invece, risponde: “Quando Sveva sente una canzone, molla tutto e inizia a ballare: questo è un segnale che lei, come me, ha una spiccata passione per la danza: prima di dedicarmi alla televisione e al teatro, ho studiato danza, sia classica che moderna. E’ una bella soddisfazione, dato che fisicamente assomiglia più al padre! Scherzi a parte, mi interessa che in futuro sia felice e la sosterrò sempre. Fino a due anni fa, non pensavo nemmeno alla maternità. Poi, però, quando Sveva è arrivata, tutto è cambiato, è diventato tutto stupendo. Io e Amedeo siamo focalizzati solo su di lei e non pensiamo ad altro. Dopotutto, la nostra bambina è arrivata nella nostra vita dopo soli 5 o 6 mesi dal nostro primo incontro e oggi ci godiamo anche il nostro essere una coppia giovane. Stiamo insieme da due anni e mezzo, eppure abbiamo già conseguito questo meraviglioso traguardo che è diventare genitori. Fino ad oggi ho fatto delle scelte privilegiando sempre la qualità. Mi piacerebbe continuare su questa strada, sperando di raccogliere frutti sempre migliori”. 

Fonte: Vero