Donatella Rettore: “Ho detto no al ‘Tale e quale show’: non mi permetterebbe di fare quello che voglio. E no all’ ‘Isola dei famosi’ e ai talent show perché…”

Di Edicola - 12 settembre 2015 13:09:50

Vero

Ieri sera è andata in onda la prima puntata del Tale e quale show, il popolarissimo programma di Carlo Conti in cui i concorrenti si sfidano a colpi di imitazioni. E se fino a qualche settimana fa era data per certa la presenza della cantante Donatella Rettore, alla fine lei non è stata inclusa nel cast. Adesso l’interprete di Kobra spiega perché: “Ho dovuto rifiutare per un solo motivo. A Tale e quale show mi sarebbe piaciuto portare in scena solo artisti che avrei saputo interpretare bene, ma mi è stato detto che non sarebbe stato possibile e per questo ho preferito rinunciare“. E se le chiedessero invece di fare da giudice in un programma simile? “No, non credo di avere la personalità adatta per un ruolo di questo genere. Ho notato che nei talent si tende sempre ad elogiare i concorrenti, quando hanno ancora tutto da dimostrare. Mi viene in mente Suor Cristina, che ha vinto la seconda edizione di The Voice e che, di fatto, per la sua casa discografica ha rappresentato solo un costo, visto che poi come cantante non ha avuto molto successo. In quel caso, in particolare, sarei stata contraria alla sua partecipazione: se sei una suora, e pensi di avere un dono in ambito musicale, dovresti andare a cantare i salmi in chiesa“. Chi le piace allora tra le nuove leve? “Ho trovato molto bravo il rapper Nottini Lemon, con cui ho avuto il piacere di collaborare. Al contrario di molti altri artisti, anche da un punto di vista estetico è molto bello. Sfortunatamente, però, finora non gli è stata data la giusta considerazione e francamente non ne capisco il motivo“. E se Conti la chiamasse per il Festival di Sanremo? “Non credo che tornerei in gara sul palco dell’Ariston. Parteciperei al Festival soltanto per poter dare sostegno ad un giovane talento. Oppure se partecipassero dei big come Claudio Baglioni, Laura Pausini o Fiorella Mannoia. Sono molto dispiaciuta per come sono stati gestiti dalle case discografiche dei miei album che meritavano più successo. Fortunatamente, però, ho continuato ad avere il pubblico che continua a sostenermi ogni volta che c’è un progetto che mi riguarda. Basti pensare al mio dvd uscito qualche anno fa, Stralunata, che nella hit-parade si classificò davanti ad Adriano Celentano. Un successo che continua a regalarmi soddisfazioni, visto che quotidianamente continuo a vendere copie“. Inoltre, lo scorso 8 luglio, Donatella ha compiuto 60 anni. Quando le si chiede cosa ha rappresentato per lei questo traguardo e che progetti ha per il futuro, risponde: “Nulla. A parte il Natale, tutti gli altri giorni sono uguali: compleanno, capodanno e via dicendo. Adesso tornerò al mio primo amore, il teatro. Sono molto concentrata su un’opera rock, un progetto che vorrei portare anche in televisione. Mi piacerebbe moltissimo collaborare anche con Deejay tv, che di recente è stata acquistata da Discovery, che propone al pubblico dei contenuti innovativi e interessanti. Mi avevano proposto di partecipare a L’isola dei famosi ma non mi è stato possibile a causa di un incidente: mi sono rotta l’omero. Adesso sto bene e devo dire grazie al dottore che mi ha operata. La mia estate non è stata assolutamente all’insegna del relax, ma di tanto lavoro. Negli ultimi mesi ho girato l’Italia in lungo e in largo per diversi concerti, ho viaggiato molto e riscosso successo. E’ andato tutto bene e sono molto contenta“.

Fonte: Vero