Dopo il giallo del matrimonio annullato, Riccardo Scamarcio e Valeria Golino si sono detti addio!

Di Edicola - 24 settembre 2015 13:09:56

Nuovo

Dopo anni di fidanzamento e una storia che ha fatto molto parlare non solo per la differenza d’età ma anche per i vari alti e bassi che l’ha caratterizzata, gli attori Riccardo Scamarcio (35) e Valeria Golino (49) avevano finalmente annunciato le nozze. Qualcosa, però, non deve essere andata per il verso giusto. Orgogliosa ed emozionata, alla 72esima Mostra del Cinema di Venezia, Valeria si è aggiudicata la coppa Volpi come miglior attrice del film Per amore vostro. Per lei è la seconda volta, dopo il trionfo del 1986 con Storia d’amore. Per l’occasione, lei e Riccardo, che è il produttore del film, si erano presentati sul red carpet mano  nella mano e sfoggiavano gran sorrisi. Tutti pensavano che di lì a poco li avremmo visti sfilare insieme anche lungo la navata della chiesa, ma pare che non sarà così. Le pubblicazioni di nozze hanno avuto luogo a febbraio e ciò significa che si sarebbero dovute celebrare entro i sei mesi successivi, ma la coppia ha fatto scadere i termini burocratici per dirsi sì. Forse tra i due la crisi sarebbe scoppiata proprio dopo l’annuncio del matrimonio, esposto alla fine di febbraio nei comuni di Andria e di Roma, dove risiedono rispettivamente l’attore e la (ormai ex) compagna. “Le pubblicazioni sono scadute: dalla loro affissione bisogna sposarsi entro 180 giorni” comunicano dal municipio della cittadina pugliese. “A noi non risulta che si siano sposati e, se fossero ancora dell’idea, dovrebbero rifare le pratiche da capo” aggiunge un’impiegata del comune di Roma. Interrogata, la Golino prova a dare qualche spiegazione: “Avevamo cominciato a pensarci, ci siamo informati e abbiamo preso i documenti, ma non sapevamo che questo significasse fare le pubblicazioni!“. Parole cui è difficile credere e che lascerebbero intendere come, nel suo rapporto con il collega, stia venendo a galla qualche crepa. Oltre a questo, l’altro indizio è che i due, da giugno, non si sono più visti insieme, prima di rispuntare fianco a fianco solo in occasione della presentazione del film in concorso a Venezia che lui ha prodotto e lei interpretato. “La dedica, oltre al mio papà, è per Riccardo. Non l’ho detto alla cerimonia perché non sono americana: non si ringraziano sul palco mariti e parenti“, ha dichiarato lei, riaccendendo i dubbi sul rapporto con Scamarcio, che, per l’appunto, non è stato citato nei ringraziamenti ufficiali. La causa dell’allontanamento? Potrebbe essere dovuta alla differenza d’età (lei e più grande di 14 anni). E se si aggiunge che la relazione dura dal 2005, un periodo abbastanza lungo da far affievolire la passione, e che la Golino non è riuscita a coronare il sogno di dare un bebè al compagno, l’ipotesi della rottura è plausibile. “Anche se non ha figli, ho scoperto in lui un forte sentimento di paternità“, ha detto di Scamarcio il regista Vincenzo Marra, con il quale l’attore pugliese ha lavorato per il film La prima luce, in cui interpreta proprio il ruolo di un padre. Perché anche Riccardo, in questi anni, è cambiato. Quando ha conosciuto Valeria sul set del film Texas, era un attore agli esordi. Ora è maturato e si è affermato come produttore e ciò potrebbe aver anche ridefinito le sue priorità. L’amore e l’entusiasmo degli inizi avrebbero quindi lasciato posto a un’unione basata solo su comuni interessi professionali. Per questo i bene informati sostengono che a Venezia Riccardo abbia affiancato l’attrice sul red carpet solo per motivi di marketing…

Fonte: Nuovo