Valerio Scanu conquista ‘Tale e quale show’ in versione Pavarotti: “Partecipare non conta, io amo vincere! Sanremo? Ne parlerò con Carlo Conti…”

Nuovo

A vincere la quarta edizione del torneo di Tale e quale show nel quale i concorrenti migliori dell’edizione appena conclusa sfidano quelli dell’edizione precedente, è stato Valerio Scanu, che quasi faticava a crederci. Ma la sua imitazione di Luciano Pavarotti, insieme a tutte le altre interpretazioni magistrali, lo hanno portato alla vittoria finale: “Non me l’aspettavo, anche se sinceramente ci speravo. Per me la vincitrice doveva essere Serena Rossi, che nell’ultima puntata ha offerto una performance davvero eccezionale. Comunque, visto che si tratta di una gara, vincere fa sempre piacere. Non è vero che l’importante è partecipare! Mi fa molto piacere che il televoto mi abbia premiato e ringrazio i miei fan, visto che coltivo il rapporto con loro sin da quando ho iniziato a cantare. Io ho una personalità sicuramente non facile da gestire e non ci sono vie di mezzo: molti mi amano e altrettanti mi odiano. Comunque per chi fa il mio mestiere, sapere di avere un seguito del genere è una grande soddisfazione. Non è facile entrare in gara in un gruppo giù collaudato; fra l’altro non è mai accaduto prima che un concorrente delle passate edizioni vincesse. Ma devo fare i miei complimenti a Francesco Cicchella, lui è un vero professionista. Sarò sincero: durante le prove avevo imitato Pavarotti molto meglio, quindi non ero particolarmente entusiasta della mia imitazione. Insomma, l’emozione mi ha giocato un brutto scherzo. Quando si interpretano certi personaggi c’è sempre il rischio di eccedere e vestire i panni di un artista di fama internazionale è stata una bella responsabilità”. Quando gli si chiede quale tra tutte le sue performance a Tale e quale show gli è piaciuta di più, il cantante lanciato da Amici risponde: “Credo che quella di Stevie Wonder sia stata la più emozionante, ma anche Alex Baroni e Conchita Wurst: ogni esibizione mi ha regalato qualcosa di diverso e non ne rinnego nessuna“. Poi, quando si nota che essendo passato dall’Isola dei famosi a Tale e quale show, si può ormai considerare un veterano della tv, Valerio risponde: “L’Isola è stata una bella esperienza di vita e mi ha fatto scoprire lati del mio carattere che non conoscevo. Questo, invece, è un programma che ti dà tutti i comfort, ti senti coccolato e hai la possibilità di esprimere tutto il tuo talento. Senz’altro mi ha dato la possibilità di farmi conoscere da quelli che non sapevano chi fossi. Ora però dico basta ai talent, voglio terminare il mio nuovo disco di inediti. Ormai ci sto lavorando da un anno: questo album rappresenta la mia crescita personale e il punto di svolta della mia carriera. Non ha ancora un titolo, ma ci sto pensando. Per il momento ho fatto solo il servizio fotografico per la copertina e posso anticipare che uscirà nel 2016. Tornare al Festival di Sanremo? Non ho presentato nessun brano, però, in effetti, ho dei pezzi che sarebbero perfetti. Ne parlerò con Carlo Conti e nei prossimi mesi vedremo cosa accadrà“.

Fonte: Nuovo