Keep Calm and Love Coach: Buon San Valentino!

Silvia Raffaele, Amedeo Barbato e Gianmarco Valenza

Eh già, ci siamo, oggi è il giorno che da Love Coach preferisco in tutto l’anno… San Valentino, la festa degli innamorati!

I cuoricini, i cioccolatini, le rose, i messaggini pucciosi, persino le luminarie nelle strade delle città più di avanguardia: ovunque si celebra l’amore… va beh, la finisco prima che mi si cari un dente, che è meglio! A tutti voi, utenti di Isa e Chia, vanno i miei più cari auguri per questa giornata, in fondo siamo tutti quanti più o meno innamorati: di un film, di un libro, di una coppia di Uomini e Donne, di uno a caso dei ballerini di Amici, di una serie tv, di un divo di Hollywood, di un cane, di un gatto, di un paio di scarpe o del gelato al cioccolato, per cui bisogna festeggiare.

Detto ciò, qualcuno mi spiega che sta succedendo a Uomini e Donne? Dopo annate d’oro in cui si sono formate non solo coppie stabili, ma addirittura famiglie con tanto di pargoli al seguito, questa stagione è stata un’ecatombe. Brutta, brutta che più brutta non si può. Le cose più belle di questa prima parte di stagione, a quanto pare, sono tutte accadute fuori dagli studi Elios e a noi hanno lasciato stralci – pure censurati – noiosissimi, che più noiosi non si può… ma che pizza!

Mi ero appena appassionata alla storia di Silvia Raffaele e Rafael Valle, quando lei ha abbandonato baracca e burattini per tornarsene a casa sua. Là – a telecamere rigorosamente spente – ha trovato il vero ammmore con cui ora vive felice e contenta. E che dire di Rossella Intellicato? Avevo da poco iniziato ad interessarmi al suo triangolo – farlocchissmo, ma pur sempre triangolo – con Fabio Ferrara e Ludovica Valli, quando per colpa di uno sclero di Tina Cipollari (secondo me lei ha qualche serio problema con le bionde torinesi, magari anni fa qualche signora dal caschetto platino cresciuta sotto la Mole Antonelliana le ha rubato le extension e da allora le odia tutte) ha deciso di mollare il trono e tutto il cucuzzaro. Salvo poi andare a Sanremo, imbattersi nella versione maschile di Belen Rodriguez (nel senso che ha lo stesso patrimonio genetico), fidanzarsi con lui e vivere felice e contenta, con tanto di Petineuse sempre pronta ad aggiustarle la piega. Il tutto, manco a dirlo, nella privacy di casa loro. Che palle!

Il vero spettacolo e telecamere spente, però, è stato quello che ci ha offerto il buon Amedeo Barbato, che dopo mesi di trono e slinguazzamenti random si è ricongiunto con la sua dolce metà, che no, non è quella scelta a Uomini e Donne. Ha negato, impapocchiato storie più o meno verosimili, ma dalla sua ex è tornato. A proposito… qualcuno mi deve un euro e le scommesse si devono pagare! Di Amedeo mi resterà nella mente il sorriso ebete, ma ancora di più gli scleri sui social network in cui insultava chiunque gli passasse vicino: grazie Amedè, tu almeno c’hai fatto ride! E non te la prendere se ti scrivo cose che non ti fanno piacere… ricorda sempre quello che diceva mia nonna: i panni sporchi si lavano in famiglia, ma se decidi di andarli a pulire in piazza poi non ti lamentare se tutti vedono le magagne!

Ad ogni modo, il dubbio che l’ex tronista campano e l’ex gieffina in realtà ci abbiano perculato tutti sin da quando erano comodamente seduti sulla loro poltrona rossa c’è e rimane forte, io non sono certo la paladina della giustizia per cui non spetta a me giudicarli in questo senso… vero è che alla luce di quanto successo nel loro percorso post Uomini e Donne tutto prende un senso radicalmente diverso: Amedeo si vuole impegnare con Sophia Galazzo, dice di volerci fare 12 figli, ma poi passa il tempo a postare foto di sushi mangiati in compagnia dell’ex, Rossella che in fondo dentro agli studi Elios non era presa da nessuno e su questo la Cipollari ha davvero poche responsabilità. Comunque ai posteri l’ardua sentenza.

E ora passiamo alle note per me più dolenti, perché se su 4 tronisti usciti quest’anno da Uomini e Donne, tre stasera festeggeranno comunque il giorno degli innamorati, ce n’è uno che nonostante mesi e mesi passati davanti alle telecamere mi è di nuovo rimasto solo: il povero Gianmarco Valenza. Andando contro tutti, quando ha scelto la bella Laura Molina ho avuto seriamente paura per lui. A gelarmi era stata una frase buttata là durante il suo trono: “Laura è la somma di tutte le mie ex!”. Allora lo vedi che sei tu? Che se tutte quelle che hai avuto sono ex un motivo ci sarà? Mi spieghi perché ti ostini a sbattere sempre sullo stesso tipo di ragazza, che poi mi finisci single. Senti Gianmà, fai una cosa: chiedi a Chia il mio numero, io ti giuro che ti aiuto volentieri, ne parliamo insieme, capiamo qual è il problema e cerchiamo di aggiustare la situazione. Lo faccio solo perché penso che, nonostante il tuo pessimo gusto in fatto di abbigliamento e la tue tendenze da Calimero (“ce l’hanno tuuuuuuuutti con me!”) in fondo non sei male come ragazzo. In cambio ti chiedo solo di poter bruciare una decina dei tuoi vestiti, che dici si può fare?

Con questo per la serata degli innamorati passo e chiudo, lasciandovi ai vostri festeggiamenti. Spero solo che questi tronisiti – soprattutto la new entry Andrea Damante – ci diano soddisfazioni migliori. Io, comunque, il mio euro lo punterei su una prossima esterna dell’ex tentatore con Giulia Carnevali. Come dite? Le quote sono troppo basse, visto l’evento certo… ah, chi lo avrebbe mai detto!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.

About Chia

6 commenti

  1. Fare sesso senza impegno e senza voglia, a San Valentino, ha davvero senso? E farlo per non essere scortese? Questo vorrei che mi spiegaste!

    • beh, secondo me, il punto non è san valentino
      il punto è la mancanza di voglia: se non c’è, un senso mi riesce difficile…non è mica un f24
      (aiuto: mi è venuto in mente il sottoscritto)

      però…potrebbe essere punk…

      mah, come love coach io faccio schifo 🙂

      • Dici che a San Valentino non cambia niente?
        Comunque la conclusione mi sembra giusta, non fai schifo.

      • la conclusione sarebbe che … aspetta. A me non riesce difficile, in effetti però mi pareva che il punto fosse che si potrebbe evitare. Intendevo quella conclusione.
        Trovo sempre il modo per complicarmi la vita. Infatti dicevo che come love coach potresti avere un tuo perché!
        Comunque volevo capire se esiste un’aggravante San Valentino e a quanto pare è un fatto privo d’importanza: in effetti è un giorno indistinguibile dagli altri, sopratutto se nel weekend non fai attenzione allo scorrere del tempo. Per dire questa cosa ho reso il mio cellulare un hotspot wi-fi, perché era saltato internet e chissà cosa potevi pensare.
        Ora, in ritardo, dormo.

        • no, in effetti per gli altri dicono spesso che non sono malaccio, è quando si tratta di me che sono proprio incapace

          e sull’aggravante ovviamente hai parlato con una che san valentino non lo considera praticamente
          (lo considererei solo se in coppia, ma non mi è mai capitato)
          ma non escluderei che per alcune ragazze la cosa possa esser vista come tale
          anzi, pur non condividendo, ne conosco almeno una
          a meno che non si tratti di patti chiari amicizia lunga

          in ogni caso, io la butterei sull’argomento week-end

Inserisci un commento

Not using HHVM