‘Temptation Island 3′: l’opinione di Chia sulla quarta puntata

Di Chia - 21 luglio 2016 13:07:54

Temptation Island 3

Giuro che se mi stanno facendo sadicamente aspettare una settimana per scoprire l’epilogo del confronto finale tra Roberta Mercurio e Flavio Zerella, e – dopo l’arringa precisa, puntuale e priva di maiale intero sugli occhi (cit.) di lei – martedì prossimo la vedrò farmi la stessa fine di Mariarita Salino, che era partita in modalità Wonder Woman e dopo dieci minuti era tornata Candy Candy, spengo la tv e vado ad alcolizzarmi al pub. In Polinesia.

Cioè, no. No, no e poi no. NCS, non ci siamo.

Tutte incazzate nere a sbraitare ‘Basta, per me la mia storia finisce qui!‘ dopo ogni singolo falò, e l’unica per cui la storia (a quanto sembra) è finita sul serio (e manco per volontà sua, poraccia) è la sola che non aveva mai visto un video del fidanzato versione fedifrago manco per sbaglio? Maria, questo non lo accetto.

Ragazze che quando ci raccontano della loro relazione che dura da sei/sette anni dicono che ne hanno sopportate tante, che non si sono mai fidate completamente di chi avevano accanto, che a causa del loro fidanzato non avevano più una vita sociale… La mia domanda è una sola: perché? Cioè, chi lo fa fare ad una ragazzetta giovane e carina di sopportare tutto questo, neanche si fossero fidanzate con l’ultimo uomo sulla faccia della terra o di cognome facessero Galgani?

Capisco che essere innamorate ti faccia vedere come pregi anche i peggio difetti dell’altra persona, però a tutto c’è un limite, e credo che metà dei maschietti di Temptation Island questo limite lo abbiano superato da tempo. A parte che vederli così disinvolti a fare quelcacchiochevogliono in televisione mi farebbe venire il dubbio che quando le telecamere non c’erano questi abbiano potuto fare anche di peggio, ma questo è un altro discorso… Il punto è proprio che io uno che dopo cinque minuti che non mi vede si confida con degli estranei dicendo che non sa se mi ama davvero o se sta con me solo per pietà non lo vorrei manco regalato, ecco.

Ragazzi che alla prima vista delle tentatrici si sono sentiti come bambini al parco giochi, che si sono agitati quando dovevano uscirci in esterna, che raccontavano fieri le loro prodezze hot nell’idromassaggio, che hanno squadrato tette e culi come se non ne avessero mai visti in vita loro, che a telecamere spente (per finta) hanno implorato le single di non andarsene dal programma perché tanto si sarebbero visti fuori, che si sono infuriati quando le loro fidanzate gli hanno interrotto i giochetti anzitempo proibendogli di fare gli agognati week end con le altre, che hanno cercato di propinarci l’incredibile scusa del ‘mi ravanavo quell’altra solo per capire quanto ti amo!‘… Cioè, ma davvero una donna può avere così bassa considerazione di sé per accontentarsi di così poco?

Annullarsi per un uomo non va bene, mai. Manco se quell’uomo all’anagrafe fa Johnny Depp, per dire. Perché nel 99% dei casi non ne vale assolutamente la pena, e quell’1% che la varrebbe non ti ci porterebbe mai a tanto. Avere una persona accanto dovrebbe farti sentire come se fosse sempre Natale, felice euforica e in pace con il mondo, non come se ogni giorno fosse il 2 novembre.

Non solo Mariarita e Roberta ma anche Valeria Vassallo sono così innamorate di quei trogloditi di Luca Lantieri, Flavio e Roberto Ranieri che hanno finito per crearsi in testa un’immagine dei loro compagni che semplicemente non c’è. Non a caso noi da fuori continuiamo a interrogarci sul perché non li mollino in tronco, mentre loro nonostante tutto quello che han visto durante le settimane trascorse nei villaggi (che io continuo a pensare sia solo la punta di enooormi iceberg…) continuano a tentennare.

Valeria poi clamorosa, ieri, nell’accondiscendere al desiderio espresso via rvm da Roberto, ossia che lei non vedesse i filmati che riguardavano i suoi ultimi giorni in compagnia di Melissa Castagnoli (che comprendevano anche un bel limone di cui lui si è subito vantato con gli amichetti suoi…) perché lui aveva ancora bisogno di tempo per capire. Cioè, a parte che uno come Roberto che crede davvero che una come Melissa possa passare da Balotelli a lui mi fa scompisciare, ma poi uno che si scomoda a mandarti il videomessaggio affinché tu non veda altro puzza di bruciato che nemmeno a La Prova del Cuoco. E tu, invece di lanciarti a peso morto su Filippo Bisciglia strappandogli di mano qualsiasi monitor pur di capire immediatamente cosa l’avesse spinto a tanto, gli dai pure retta? Ma allora te le cerchi, figlia mia!

Riguardo Georgette Polizzi e Davide Tresse mi tocca essere discretamente impopolare, ma a me loro piacciono. Entrambi. Tutti e due hanno abbastanza esagerato a parole, questo sì, ma quel qualcosa in più che alle altre coppie manca – forse anche per l’abitudine che subentra inevitabilmente sul lungo periodo – in loro lo vedo. In questo percorso i loro errori li han commessi, lei prima e lui adesso, ma è anche vero che o ti approcci a Temptation Island come Teresa Cilia e Salvatore Di Carlo, oppure un minimo di frasi scomode dalla tua bocca usciranno per forza, anche solo per provocare l’altro. E in questo caso voglio pensare si tratti di pura provocazione, il tempo ce lo dirà.

Tra tutti comunque i miei preferiti credo siano proprio Ludovica Valli e Fabio Ferrara. Meravigliosi. Lei una cucciolona incredibile, sempre pronta a consolare le sue amichette sull’orlo del baratro alla vista di rvm gravissimi, salvo poi disperarsi peggio di loro per delle minuscole inezie come una colazione a letto. Lui che non sbaglia una risposta manco a pagarlo, in un equilibrio clamoroso tra ciò che quell’oca della tentatrice vuole sentirsi dire e ciò che la sua fidanzata non vorrebbe mai che dicesse. Nulla di quello che gli abbiamo sentito uscire dalla bocca potrà mai essere usato contro di lui. Quando finiranno le serate avrà un futuro assicurato come serial killer, ve lo dico.