Mattia Morelli a IsaeChia.it: “Non ho mai preso in giro Irene Casartelli. Ho interrotto la nostra frequentazione quando ho capito che stavamo correndo troppo e lei avrebbe sofferto a causa mia!”

Di Franci - 16 agosto 2016 11:08:42

E’ stato tentatore nel corso della prima edizione di Temptation Island e per pochissime puntate anche corteggiatore di Valentina Dallari a Uomini e Donne, ma poi la sua felicità sembrava fosse arrivata accanto all’ex tronista Anna Munafò. E’ con lei, infatti, che Mattia Morelli aveva intrapreso una bella storia d’amore, giunta poi al capolinea dopo non troppo tempo.

Nei giorni scorsi, poi, vi abbiamo raccontato che sembrava esserci del tenero tra il toscano dagli occhi blu e un’altra ex protagonista delle trasmissioni di Maria De Filippi, l’ex tentatrice Irene Casartelli. Qualche giorno fa, però, Irene in esclusiva per noi di IsaeChia.it ha raccontato che le cose con Mattia non erano decollate e oggi, invece, è proprio lui a svelarci cosa non ha funzionato con la bellissima pistoiese…

Mattia Morelli

Ciao Mattia! Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di intervistare Irene Casartelli, la ragazza con cui sembrava ci fossero tutti i presupposti perché potesse nascere una bellissima storia d’amore. Ci racconti intanto cosa ti aveva colpito di lei? Ciao ragazze! Irene è sicuramente una bellissima ragazza e ho avuto modo di apprezzarla sin da subito grazie a Simona Ruggirello che ci ha fatto lavorare insieme per la sua linea di costumi Caraiby Beach. Con Irene si è creata subito sinergia e complicità e, oltre che a livello lavorativo, ci siamo trovati molto bene personalmente, tanto che tra di noi è iniziata una frequentazione durata circa un mese…

Qualcosa poi, però, è andato storto… Più che andare storto, a un certo punto mi sono fermato e ho realizzato che stavo commettendo lo stesso errore già fatto in passato, quello che mi ero ripromesso di non fare mai più: stavo andando troppo di fretta! In passato ho già vissuto due storie importanti, in cui sia io che l’altra persona siamo partiti a razzo, e col tempo ho capito che la fretta non è mai cosa buona, perché nel 90% dei casi poi arrivano le situazioni spiacevoli e si soffre. Con Irene stavo molto bene, abbiamo avuto modo di viverci a 360°, ma quando si è trattato poi di conoscere i rispettivi genitori, tutto il gruppo di amici, di andare a casa sua e di compiere altri passi affrettati dopo solo un mese, mi sono dovuto fermare, perché è stato come se quella situazione mi stesse stretta e forse ancora non mi sento pronto a mettermi in gioco a tal punto con una nuova storia.

Così hai deciso di interrompere tutto… Sì, ho preferito essere sincero con lei appena ho realizzato quello che stava succedendo dentro di me e appena ho capito che Irene era avanti con i sentimenti rispetto a me. Mi spiace che abbia sofferto per questa mia decisione, ma più in avanti sarebbe stato sicuramente peggio. Vorrei precisare una cosa però: io non l’ho mai presa in giro! So che ora lei è questo che pensa, ma in realtà io mi sono semplicemente lasciato coinvolgere da lei, da quello che stavamo costruendo, dal nostro star bene insieme. Però forse non poteva bastare…

Più che interrompere la vostra frequentazione, non pensi che sarebbe bastato fare un passo indietro? Non credo, avevamo accelerato troppo e rallentare, a quel punto, ci avrebbe portato comunque a rovinare le cose. Con questo non dico che a me Irene non piace più, ho vissuto momenti fantastici con lei e non li dimentico, ma forse è stato meglio così, perché non avrei mai e per nessuna ragione voluto farla soffrire a causa mia, come magari è capitato in passato con altre donne.

In che rapporti siete ora? Come dicevo prima, lei si è sentita presa in giro da me, ma io vi assicuro che non è stato così: se avessi voluto prenderla in giro, avrei tranquillamente potuto continuare ad alimentare quel rapporto, invece non me la sono sentita, sono stato onesto prima di tutto con me e poi con lei, nonostante a me Irene piaccia molto e di lei – vi assicuro – mi rimarranno solo cose positive. Spero che più là comprenda la mia buona fede e che magari il nostro rapporto possa ricucirsi.

Ti abbiamo conosciuto nelle trasmissioni di Maria De Filippi, Temptation Island e Uomini e Donne. Manca poco all’inizio di una nuova stagione del Trono Classico: se ti proponessero di sedere sull’ambitissima poltrona rossa, accetteresti? Sinceramente sì, credo proprio che accetterei: la trasmissione mi permetterebbe di fare una conoscenza ben diversa rispetto a quelle che si fanno al giorno d’oggi. Potrei conoscere una persona andando per gradi, senza correre il rischio di affrettare la frequentazione e senza il rischio di ricommettere il solito errore, arrivando alla scelta sicuro di ciò che ho costruito.

Come deve essere una donna per poterti stare accanto? C’è qualche ex protagonista di UeD che riflette il prototipo della donna con cui vorresti stare? Non ho un prototipo di ragazza, sinceramente. La vorrei con uno stile di vita molto simile al mio: anche se ho 26 anni, non amo le discoteche, odio l’esagerazione e vorrei trovare una persona semplice, con le idee ben chiare anche sul suo futuro, sportiva come me e, poi, deve colpirmi subito con i suoi modi di fare, oltre che per la sua bellezza. Io credo molto nel colpo di fulmine! Delle passate edizioni di Uomini e Donne sono due le ragazze che mi hanno colpito in maniera differente, anche perché sono diversissime tra di loro, Alessia Messina e Laura Frenna.

Un saluto a Isa e Chia, ma soprattutto a Francesca che è stata gentilissima e carinissima, Mattia