‘L’Isola dei Famosi 12’: l’opinione di Isa sulla prima (non) puntata

Di Isa - 31 gennaio 2017 11:01:20

Isola dei Famosi

Chiamano Wanna Marchi e figlia, sfruttano il loro nome per far chiacchiericcio e far parlare del programma e quando non servono più le silurano. Chiamano Stefano Bettarini ( o LISTArini, che dir si voglia) che è amico di amico di amici e che non importa se al Grande Fratello Vip ha fatto la figura del peracottaro maschilista e retrogrado ma la promozione a inviato in prima serata se la merita comunque. Scelgono ancora la Marcuzzi che ha smesso di essere simpatica nel 2001 e le affiancano Luxuria che ha smesso di essere simpatica un paio d’anni dopo. Il maltempo fa saltare la prima diretta. Io davanti allo schermo così:

Ve l’avevo detto che intendo commentare questa non puntata dell’Isola solo attraverso le gif di Gemmona? No? Ve lo dico adesso.

Il look della Marcuzzi:

Collegamento con Stefano Listarini:

Moreno Donadoni improvvisa qualche rima per risultare simpatico :

Raz Degan già dalla prima puntata non si presenta e fa capire che ‘Perché, perché, non sa perché, sono cazzi suoi‘, ma che poi appare nella mini clip intento a intrecciare foglie di palma mostrando una gnoccagine che mi porta a pensare che mai come adesso sarei voluta nascere noce di cocco solo per farmi aprire in due da lui.

Samanta (o Samantha? Boh, chissenefrega) De Grenet, in un momento storico in cui l’Italia sta vivendo drammi su drammi causati da terremoti e maltempo, frigna perché in Honduras sta piovendo troppo e questo fatto di non essere subito trasferiti in un resort a 5 stelle è inaccettabile per lei e i suoi amici pagati milamila euro per farsi riprendere a culo nudo su Canale 5 (e iper mega tutelati da una produzione che se ci fossero problemi di certo non li lascerebbe dove stanno):

Massimo Ceccherini, divertentissimo come sempre, regala gli unici momenti di gioia in una delle dirette più no sense della storia della tv, però poi in 36 minuti netti di messa in onda non si lascia partire il bestemmione e mi delude profondamente.

Giusto il tempo di qualche altra battuta acida di Vladimir, di qualche saluto accazzo con i parenti (che si erano liberati dei naufraghi appena l’altro ieri e che manco c’avevano voglia di risentirli), di Listarini che ci ricorda gli appuntamenti col daytime che non vorrei vedere solo per non dover vedere lui, della Marcuzzi che mi ricorda perché mi sta antipatica la Marcuzzi, ed ecco che…appuntamento rimandato a domani. E cioè a oggi. MA COME A OGGI? Ma magari uno aveva già preso impegni per uscire, mangiare, passeggiare, vivere? Non c’è più rispetto.