Desirèe Maldera a IsaeChia.it: “Francesco Chiofalo e Selvaggia Roma? Sono loro la coppia più vera e più innamorata di ‘Temptation Island 4’! E se non ci fossimo conosciuti all’interno del reality, sono sicura che…”

Di Franci - 11 agosto 2017 10:08:19

Verace, vulcanica e grintosa, Desirèe Maldera è stata una delle principali tentatrici della quarta edizione di Temptation Island. Molto vicina a Francesco Chiofalo, la single 25enne è riuscita a dividere il pubblico del reality in 2: c’è chi si è affezionato tantissimo a lei e alla forza con cui risponde persino alle critiche più dure sui social e chi, invece, temendo potesse rappresentare un ostacolo alla storia tra il romano e la fidanzata Selvaggia Roma, non ha nutrito molta simpatia nei confronti della giovane tentatrice.

Oggi, in esclusiva per noi di IsaeChia.it è proprio la bella Desirèe a raccontare la sua avventura sull’isola delle tentazioni e a rivelarci tante interessanti curiosità…

Desirèe Maldera

Ciao Desirèe! Ci racconti un po’ di te e della tua vita? Cosa ti ha spinto a metterti in gioco a Temptation Island 4 in qualità di tentatrice? Ciao ragazze! Io ho 25 anni, sono mezza romana e mezza milanese, ma vivo a Fregene, vicino al mare. Nella vita gestisco delle proprietà che ho ereditato da mio papà su Milano e la partecipazione a Temptation Island è nata assolutamente un gioco, tanto che non sono stata neppure io ad avere l’iniziativa di propormi: è successo, infatti, che negli scorsi mesi, quando ero a Londra per un corso d’inglese, sono stata contattata dalla redazione per prender parte a Uomini e Donne, ma dissi di no perché non era il mio. Dopo un bel po’ di tempo mi è stato proposto, invece, Temptation e questa volta, anziché dir subito di no, ho valutato, ho fatto il provino e sono stata presa. Mi piaceva l’idea di dover stare all’aperto per 21 giorni, quindi non troppo tempo, poi non mi dovevo per forza affezionare… Ovviamente non sapevo chi avrei trovato lì, anzi, credevo che sarei durata molto poco, e invece (ride, ndr)!

Desirèe, il tuo è un cognome decisamente importante e ti presenta ancor prima che lo faccia tu… Io sono figlia di un calciatore, di un bravissimo calciatore, ma soprattutto un bravissimo uomo. Molti mi vedono come una persona serena e tranquilla, ma probabilmente questo è possibile solo perché ho ricevuto davvero tanto amore dalla mia famiglia. Mio papà era Aldo Maldera, campione del Milan e della Roma negli anni ’70, scomparso prematuramente pochi anni fa. La sua morte è stata davvero dura da affrontare, più che per noi figli, che magari siamo giovani e abbiamo una vita davanti, per mia mamma, che ha perso un compagno e non si è mai rifatta una vita. Da parte della famiglia di mio padre, dopo la sua scomparsa, non abbiamo ricevuto un buon comportamento, eccetto da una mia zia che ci è stata particolarmente vicina, la zia Antonietta, che per me è stata una seconda mamma e le voglio molto bene.

Torniamo ad alleggerire un po’ i toni e a parlare della tua avventura nel reality: una volta approdata nel villaggio insieme ai 6 fidanzati in gioco, ti sei avvicinata immediatamente a Francesco Chiofalo. Cosa ti ha colpito di lui tanto da dedicargli gran parte del tuo tempo a Temptation Island? Francesco riesce subito ad attirare l’attenzione perché è romano, è verace e incuriosisce… tanto che molte di noi hanno consegnato proprio a lui la ghirlanda. A sua volta, lui mi ha scelto per presentarmi, cosa che mi ha fatto capire che in qualche modo potevo averlo colpito, quindi ho deciso di puntare tutto su di lui. E’ partito come un gioco, poi però Francesco si è rivelato una sorpresa continua, perché è una persona pazzesca e gli voglio davvero un bene dell’anima. Sono sempre più convinta che non avrei mai potuto trovare un partner migliore lì dentro. Poi siamo molto simili: io sembro un troione e lui un orco, ma siamo molto diversi da come appariamo. Siamo due caciaroni, esibizionisti, egocentrici, ma siamo puliti dentro e alle spalle abbiamo delle famiglie che ci hanno cresciuti con dei valori veri…

Francesco non ha mai disdegnato le tue attenzioni, per le quali in tanti ti hanno criticato sui social. Hai un po’ calcato la mano nello svolgere il tuo ruolo di tentatrice, oppure eri realmente interessata a lui? Io sono una tipa molto fisica, mi piacciono gli abbracci, ho bisogno di contatto fisico e Francesco è un orso, quindi come fai a non abbracciarlo (ride, ndr)? Quei 21 giorni diventano la tua realtà, quindi checché se ne dica, l’interesse si crea, poi anche a livello femminile sai di non poterlo avere e ti viene un po’ l’idea della conquista, però onestamente non sarei mai andata davvero a distruggere una coppia di 5 anni, perché non ero innamorata, perché in 20 giorni non ci si innamora e perché, come dicevo a lui, non mi sarei mai potuta innamorare di uno che pensa a un’altra. Finché si gioca è un conto, ma da lì a distruggere davvero una storia, proprio no! Io non ho mai chiesto esterne romantiche, ho fatto sempre uscite divertenti, ho cercato di regalare un po’ di spensieratezza a Francesco per permettergli di capire veramente cosa voleva da se stesso e dal suo rapporto con Selvaggia

Francesco ti ha più volte confidato i problemi di coppia con lei… che idea ti sei fatta in merito alla loro storia? Pensi che l’avventura a Temptation possa essere servita, oppure credi che ormai si tratti di una relazione con alla base delle incompatibilità troppo marcate? Loro mi ricordano tanto una relazione che ho avuto io per tanti anni. A detta di Francesco, è un ingranaggio che funziona, ma io purtroppo non sono molto convinta che le cose poi si evolveranno in qualche modo tra di loro o che si sposeranno. Penso, anzi, che chi dirà ‘Basta!’ sarà Selvaggia. Io auguro loro ovviamente di trovare i giusti equilibri, ma credo che lei sia un po’ più vittima di lui, perché gli uomini sono un po’ dei paraculi, quindi io Francesco lo difendo molto, ma a priori prendo le parti delle donne.

Durante il falò conclusivo, quando Selvaggia e Francesco si sono rincontrati dopo 21 lunghi giorni, hanno dichiarato di amarsi reciprocamente e, nonostante gli alti e i bassi della loro avventura nel reality, hanno deciso di far ritorno insieme alla loro quotidianità. Te lo aspettavi? Ero sicurissima che sarebbero usciti insieme, c’avrei giurato, conoscevo ormai il mio pollo lì dentro (ride, ndr). Loro si amano, non scherziamo! Loro hanno questo ingranaggio che funziona da anni. Poi sono sicura che, se non fosse uscito con Selvaggia, lui sarebbe uscito da solo, perché non è una merda. Da ‘amica’ sono proprio fiera di lui e del suo percorso. Sono una loro fan! Non potevo capitare in una coppia migliore, la più innamorata e la più sincera di questa edizione!

Se tu, invece, avessi incontrato Francesco nella tua vita di tutti i giorni, single, pensi che avresti provato a frequentarlo per un’ipotetica storia, o pensi che tra di voi sarebbe potuta nascere solo una semplice amicizia? Magari ci saremmo piaciuti, ma se non lo avessi vissuto in questo contesto, penso che non si sarebbe mai creato un rapporto così bello tra di noi. Noi siamo proprio i classici che devono essere amici, per me è come il fratello che non ho mai avuto!

Hai più avuto modo di sentire Francesco dopo la fine del reality? E hai avuto modo di confrontarti con Selvaggia? No, non ho mai contattato Francesco per rispetto della coppia, non vorrei mai creare problemi o tensioni tra lui e Selvaggia! Ho avuto modo di sentire lei, invece! Mi ha chiamato, inizialmente era molto arrabbiata, abbiamo parlato… ma alla fine è stata molto carina con me e penso che nessuna delle due si sia comportata male con l’altra e credo che Selvaggia un po’ questa cosa me la riconosca, ha capito che persona sono… anzi sono convinta che, tra tutte le fidanzate, sia sempre stata la più vera, la più buona e la più innamorata. Sai che ti dico, poi? Che se avessi incontrato Selvaggia nella vita di tutti i giorni, senza che si fosse creato questo triangolo, io e lei saremmo diventate amiche, questa cosa non me la leva dalla testa nessuno! Io, lei e Francesco abbiamo questa cosa che dal di fuori sembriamo degli psicopatici, ma in realtà siamo persone buone…

In molti si sono appassionati al tuo carattere vulcanico, tanto che sperano di rivederti presto in tv… se ti proponessero il trono di Uomini e Donne, accetteresti? No, non è il mio. Mi è stato chiesto, ma ho 25 anni e penso di dover pensare ad altro in questa fase della mia vita. Temptation Island è stata una bellissima esperienza, la rifarei, ma non lo so se la televisione è quello che io voglio per la mia vita. L’unica cosa che accetterei, se andasse sul trono Antonella Fiordelisi, che ormai è diventata una grandissima amica, sarebbe di affiancarla come opinionista… lì mi ammazzerei dalle risate, litigherei con tutti, sarebbe fantastico (ride, ndr). Poi, al massimo, se sarà, per Uomini e Donne aspetterò qualche anno e farò compagnia a Gemma Galgani (ride, ndr)!

Hai un sogno nel cassetto in particolare da realizzare? Mi affascinano molto i bistrot e i ristoranti, quindi sicuramente non adesso, ma tra qualche anno, con i soldi che sto mettendo da parte, aprirò qualcosa di piccolo che cercherò di far crescere… non m’interessano i grossi guadagni, ma questo è un desiderio che ho praticamente da sempre. In più, continuerò a dedicarmi al lavoro della mia famiglia, insomma, ho un sacco di cose da fare…

Un’ultima domanda: sui social in tantissimi ti manifestano giorno per giorno l’apprezzamento per il tuo carattere vulcanico mostrato durante Temptation, ma anche per il tuo modo di reagire alle critiche, mentre molti altri continuano ad attaccarti in maniera dura. Cosa vuoi rispondere a questi ultimi? Guarda, io sono stata una figlia molto viziata, da tutti i punti di vista, soprattutto da quello affettivo, perché a casa mia si dice che tanto ci pensa la vita a sviziarti. Questo mi ha permesso di essere felice, di non nutrire invidia o rabbia nei confronti di altri e vivere serena per i fatti miei senza rompere le scatole a nessuno. Poi ovviamente, e chiedo scusa, perdo anche io le staffe, ma su 10 insulti, all’11esimo anch’io non reggo più (ride, ndr). Penso che ci siano determinate tipologie di critiche che sono molto gravi, ma non per me, che me ne frego, ma per le persone deboli… lì diventa pericoloso. Finché lo fanno su di me, amen, io rispondo tranquillamente, ma tante ragazzine non hanno la forza di farlo, e sai in quante mi scrivono per chiedermi come faccia a reagire in questo modo, parlandomi delle loro fragilità? Io uso i social per divertimento, non voglio fare la fashion blogger, non mi metto a sponsorizzare magliette, non me ne frega niente, certo mi piace essere seguita, mi piace ricevere like e apprezzamenti, però fondamentalmente spero che i miei profili possano regalare un po’ di spensieratezza a chi non ne ha. Leggo in giro davvero tanta cattiveria, che è sinonimo di frustrazioni interne, ma che non possono essere sfogate in questo modo contro gli altri, perché ci possono essere sempre ripercussioni molto gravi. Spero sempre che la gente possa mettersi una mano sulla coscienza prima di sfogare la propria rabbia su una tastiera contro persone che non gli hanno fatto assolutamente niente e che, anzi, peggio ancora, sono dei completi sconosciuti.

Un saluto a tutto lo staff, Desirèe