‘Una Settimana Da Urlo’ Di Simona Bastiani

Isa Marzo 4, 2012

Riprendiamo la settimana con Gerardo di fronte alla commissione che deve decidere la punizione (se vabbè)per lui. L’esito vuole una settimana senza scuola per lui e al rientro l’obbligo di essere monitorato. Lui si chiude in bagno ad ascoltare musica, uscendo dice di essere andato lì non per fare casino ma solo per fare musica.  Siamo stati tutti colpiti da allucinazione collettiva per caso? Sto ragazzo forse fuma troppo e non si rende conto che tutto sta facendo fuorchè fare l’artista. Rudi designa Ottavio come elemento da mandare in sfida innanzitutto perché lo reputa elemento forte e soprattutto considerato lo sfidante è certo della bella riuscita della sfida. Ruben, dopo il giro delle sette chiese, approda di nuovo ad Amici e qualcosa mi dice che questa insistenza nei suoi riguardi porterà qualcosa di buono per lui.

Gerardo intervistato ammette di avere capito che c’è un regolamento da seguire, anche se non capisco chi lo abbia firmato al suo posto prima dell’inizio del programma ad Ottobre, il fantasma formaggino? Nel frattempo non si era mai visto un espulso fare comunque e sempre parte del programma. Da lunedì ad oggi è stato sempre in video, quindi il prezzo da pagare quale sarebbe? Passa  anche fuori dagli studi mentre il pubblico attende di entrare  e casualmente è con chitarra in mano e sta strimpellando sempre lo stesso inedito. Le persone lo fermano e gli fanno una specie di ridicola intervista, come se a noi a casa interessasse ancora sapere di sé e della sua vita, ma l’assurdo è che Dalla è appena morto e questi fanno vedere sto vomito: non ho parole!

Nel frattempo , dalle esibizioni del sabato sono venuti fuori i migliori e i peggiori in ogni categoria e sorprendentemente gli elementi danza gialli sono stati battuti da Jonathan e la Cele è andata su tutte le furie. Fossi in lei inizierei a riflettere sul come mai entrambi stanno peggiorando.

SABATO POMERIGGIO

Tributo della produzione a Dalla, e fate una cortesia allora, fatelo per un’ora e mezza e non ci fate vedere più certi elementi. Studio vuoto e Pierdavide che lo omaggia con un suo pezzo rimanendo quasi in lacrime sul finale commuovendo me e sono certa molti altri a casa. Il suo timbro oggi mi rievoca quello di Francesco Nuti, anche lui un piccolo poeta ridotto a vegetale oramai…forse meglio la morte!

Sfida di Ottavio per iniziare, Paolo Giordano a giudicare, giusto seguito dell’omaggio appena fatto.

Inizia Ottavio tra le urla e strepiti del pubblico, si sente la sua tensione nello spezzettamento eccessivo del fraseggio, e nella tendenza ad urlare troppo che non è una cosa che solitamente gli appartiene.

Lo sfidante canta Yesterday versione Bolton: parte maluccio, ma poi si riprende via via a parte una piccola stecca sul finale. Ha il timbro uguale ad Antonino Spadaccino e visto che non mi piaceva l’originale figuriamoci un suo clone.

E’ il turno de  L’IMMENSITA’ versione Renga: lo sfidante è spesso poco preciso ma soprattutto dà poca emozione, colpa anche di un timbro che non ha sfumature.

Quando Quando Quando è pane per Ottavio: lo ascolto e lo guardo con molto molto piacere e duetto con lui facendo la parte della Pausini.

Ruben personalizza ma va spesso fuori nota. Quando si esagera nello stravolgere un pezzo i risultati sono peggiori di quando si scopiazza.

Ultimo pezzo cavallo di battaglia, Ruben su A chi mi dice (e inevitabilmente penso all’Angelucci e alla stecca presa 😀 )Impreciso ancora una volta sul ritornello, stecca nello stesso punto di Federico

Ottavio fa LEI Renga version: a me emoziona la voce profonda e calda che ha questo ragazzo, per me è vincitore a prescindere

Ottavio rimane e Maria complimentandosi con Ruben, soprattutto per il suo timbro,( ma ce n’eravamo già accorti),propone ai professori di prenderlo al posto di chiunque altro, insomma, dopo IGT, era ovvio che vedendolo ad Amici avrebbero trovato l’escamotage per farlo entrare. Grazia cala l’asso chiedendo la sostituzione con Pulli, Mara rilancia la posta suggerendo uno dei suoi gialli al suo posto e Zerbi fa check: una bella partita a poker insomma, chi vince la manche? Tra una parola “percorso”, e l’altra, ognuno dice la propria, vorrei ricordare che non siamo ad una corsa campestre. Alla fine tutti vogliono Ruben, perciò entra senza togliere il posto a nessuno e va nei gialli. Ottavio lo accoglie, come sempre, con sportività, Carlo Alberto lo snobba da prima donna isterica qual’è.

Sfida a squadre con Zanotti e Fournial (che spero che non faccia altri danni con i ballerini altrimenti la Cele stavolta si taglia le vene)

Prima però fanno vedere i 9 ex che torneranno al serale e che non si scontreranno con i nuovi:EMMA,VALERIO,MARCO,ANTONINO,ANNALISA,VIRGINIO,ALESSANDRA,PIERDAVIDE (Manca Karima ma so per certo che è nell’elenco)

Si inizia con Jonathan ,e con Fournial che se lo sbrana con gli occhi, anzi, pure Garrison 😉

Josè: o sono i miei occhi oppure sta ballando molto male, ma sta bene? Francesca meglio di lui, ma nell’insieme non mi piacciono molto.

Per Fournial meglio Jonathan dei classici: tenetemi d’occhio la Cele!

Carlo canta “R.Kelly I Believe I Can Fly”: sembra un 45 giri che va a 33 giri ma sul finale non mi dispiace per nulla.

Stefano al pianoforte esegue GIUDIZI UNIVERSALI confermando ciò che avevo detto io ovvero  l’essere una copia di Bersani, ma dopo oggi noto che lo è solo nella scrittura e non nella tecnica vocale.

Zanotti preferisce lui e consiglia a Carlo di cantare qualche volta in italiano per sentire il peso che dà alle parole.

Nunzio balla con Martina ed Eleonora sulle note di “Ai se eu te pegu “,una tamarrata tipica del texano, le ragazze sono obbligate a stare scalze per non apparire troppo alte e scopriamo così che anche loro due non arrivano ad 1.65 mt, eppure sembravano due stacchie da nulla! Miracoli della tv 😉

Josè bissa ma stavolta va meglio che nel classico: il suo spirito caraibico sta prendendo il sopravvento, forse dati gli ultimi risultati, sarebbe meglio che cambiasse stile.

Per il giudice meglio Nunzio: per la Cele è la fine di un’era!

Puntata del sabato momentaneamente finita. A lunedì con il seguito di Amici di Gerardo Pulli.

COMMENTI