‘Una Settimana Da Urlo’ Di Simona Bastiani

Chia 19 Dicembre, 2011

Una settimana da urlo

Quando Maria rimane anche oltre la diretta del sabato e presiede la registrazione successiva ci puoi giurare che qualcosa di succoso starà per accadere e in effetti la questione Pulli sembra non avere mai fine. Il ragazzo lamenta di non essere compreso e ascoltato nel suo profondo (rosso ?) e accusa Grazia Di Michele di essere una dittatrice e di fare delle imposizioni che tendono a snaturare l’artista (sigh!) senza considerare invece che ad Amici tutti DEVONO sperimentare e lui è ovviamente tra quelli. L’insegnante insiste che la sua scarsa tecnica vocale dipende dal suo scarso metodo di studio (e a dire il vero tutti lamentano il fatto che Gerardo non si impegni a dovere e che se ne freghi di preparare i pezzi a modo) e lo invita a cantare un pezzo su cui, lo sfrontato, esegue le parole di VORREI ANDARE AI TROPICI.

Di fronte lo sgomento generale subentra Maria che si assume tutte le responsabilità del caso ammettendo di essere stata lei l’istigatrice a questa sua insubordinazione (ed ecco motivata la sua presenza in studio, cosa questa, che mi da motivo di credere che il tutto fosse già previsto e preparato ad arte e non lasciato al caso). Ne nasce una discussione tra Mara e Grazia sull’artisticità incompresa, dimenticando forse, che proprio la Maionchi disse che i ragazzi sono nati ieri, ma evidentemente la Mara quando si toccano dei suoi prodotti va un po’ in contraddizione con ciò che pensa di solito diventando quindi anche lei una persona poco credibile.

Finita la discussione, finalmente, Ottavio può affrontare la sfida e vincerla, nonostante il suo avversario sia di tutto rispetto, ma a fare da ago della bilancia, oltre alla sua evidente bellezza che si sa quanto sia un merito in più, è stata la sua interpretazione su UNA LUNGA STORIA D’AMORE in cui ha dimostrato che quando messo alla prova il ragazzo non è solo CROONER ma anche un ottimo interprete italiano.

Nel frattempo le telecamere non si sono spente su ALESSIA EXTREME MAKEOVER, ma Grazia (sempre e solo lei oramai quest’anno) la coglie in flagrante una mattina in cui casualmente era di passaggio sotto casa sua trovandola ancora a letto a dormire. L’insegnante lamenta un’ulteriore pigrizia da parte della ragazza che secondo lei non fa una vita regolare che prevede attività fisica e disciplina a tavola, quindi come ultima spiaggia, la dà la possibilità di una sfida: O FUORI O DENTRO.

Lidia e Lorenzo, tra cui non scorre buon sangue, fanno una sfida interna con il pubblico in studio messo in piedi una sorta di ring e decidere da che lato andare una volta finite le esibizioni: è tutto un correre a destra e a sinistra, sembra quasi di assistere alla Corrida, mancano solo i campanacci, ma la cosa che mi chiedo io è questa: possibile che persone di una certa età debbano assoggettarsi a giochi che nemmeno in un villaggio turistico di quarta categoria si azzarderebbe a proporre, in virtù di una mezza inquadratura televisiva?

Vince Lorenzo per 4 omo-punti, ma questo risultato, purtroppo per Lidia, è dato essenzialmente dalla sua presunzione più che dalla bravura dello sfidante; non c’è nulla da fare, se al pubblico arriva quel lato di te, te la fa pagare e a caro prezzo.

Nunzio, ancora alle prese con i suoi problemi di altezza, si ritrova con Anbeta in sala prove a lamentarsi che un Pa2 sulle punte fatto con lei lo metterebbe in ulteriore imbarazzo e decide di non farlo. Ne parla anche con la Celentano e lei, d’accordo con il ragazzo, lo invita a fare chiarezza con Garrison sulla questione del poter fare tutto che non fa altro che mettere i suoi “pigmei” in cattiva luce.

Lidia, Carlo e l’immancabile Pulli vengono beccati a fumare nei bagni, ma mentre per i primi due la punizione si concretizzerà in una sfida, per il terzo si opta per una seconda soluzione: fargli cantare SMOKE GETS IN YOUR EYES e metterlo alla pubblica gogna per il forte imbarazzo che proverà nel non riuscire a farlo a modo. Ovviamente tutto questo porta a forti discussioni tra ragazzi, che accusano Pulli di avere un differente trattamento e di non fare nulla affinchè ciò non accada.

Ma arriviamo alla DIRETTA DEL SABATO..

Si rivede la sagoma di Platinette nelle reali vesti di Mauro Coruzzi seduto affianco alla Maionchi. Prima prova Pa2 Garrison ON THE FLOOR Giuseppe vs Daniele:Giuseppe in settimana è stato obbligato ad eseguire coreografie differenti da quelle solite della Molinari, ma a parte il pezzo techno di J.Lo che lo agevola nel ritmo, i suoi movimenti sembrano un po’ legnosi nonostante la sua solita morbidezza di bacino. Il suo problema è che è bello da vedere e quindi certe cose, agli occhi dei meno esperti, passano in secondo piano, Garrison è soddisfatto e Giuseppe ricambia con un bacio ( :O ). Daniele nettamente nello stile, ma il colpo d’occhio con Eleonora al fianco non è dei migliori ahimè.

LE NOTTI DI MAGGIO scelto da Mara vede Carlo e Gerardo contrapposti: questa volta Carlo (apprezzato a priori da Platinette sulla base del brano scelto all’ingresso che denota, secondo lui, una certa sensibilità maschile difficile da trovare ) non mi piace, il troppo vibrato e l’incapacità a tenere la nota dritta spezzettando il fraseggio, rovinano il senso di un pezzo che deve essere un racconto e non una serie di virtuosismi vocali.

Gerardo, mani in tasca, sospiro strozzato e gestualità di Vasco: a parte le stonature, ma come potrei apprezzare un cantante evidentemente copia/incolla di un altro? Avrebbe molto più senso tutto questo se almeno avesse dell’originalità per cui battersi e legittimare le sue pecche,ma non c’è, e quindi mi rifiuto di apprezzare un prodotto del genere. Quando dal pubblico si leva una voce che dice quanto sia carino il suo visino mi cascano le braccia.. quello da cui oramai non riusciamo più ad uscire: ”evviva la faccia abbasso la bravura hurrà alla mediocrità”. Anche Maria sottolinea quanto il pubblico lo premi (dati gli applausi), mi sembra ovvio che Gerardo sia destinato a durare fino alla fine!

Pa2 Cannito Josè vs Francesca Josè scivola ma è solo un dettaglio, sul ragazzo non ci sono particolari dubbi di bravura ed è chiaro che anche il minimo errore salti all’occhio. Francesca sembra appesantita nei movimenti, e forse sarà il mio televisore, ma noto che anche le cosce si siano tornite un po’, sarà l’aria natalizia ed i suoi panettoni oppure ad Amici i ritmi sono meno serrati? Nonostante tutto i suoi giri sono impeccabili, come tutta l’esecuzione del resto. Io non saprei distinguere tra i due. Bravi!

PAMELA vs CLAUDIA su PIECE OF MY HEART strepitoso pezzo reso famoso da janice joplin che però pamela non apprezza e non trova adatto a lei: ascoltandola non ne capisco nemmeno le motivazioni, credo che la ragazza non abbia una grossa autostima delle sue capacità, consiglio a Zerbi di lavorare più sulla testa che non sulla tecnica. Claudia altrettanto brava ,anzi di più, ma solo perché a differenza della prima si nota la sua forte convinzione.

Pa2 Celentano Yuniesca vs Nunzio Boogie: ma solo io noto che Yuniesca sia spesso fuori equilibrio e approssimativa? Strano che sia una componente della Cele e che ancora non l’abbia messa in discussione. E infatti lei stessa non apprezza l’esecuzione della propria allieva. La ragazza non polemizza e ammette che la sua insegnante in quanto tale ha ragione e mi sa che proprio in virtù di questo anche lei non avrà vita lunga nella scuola. Nunzio mi ricorda Fred Astaire (a proposito, vorrei proprio sapere quanto fossero alti lui e Ginger Rogers…), simpatico, nello stile e molto musicale. Mi piace molto.

Lorenzo “bellicapelli”ha guadagnato un bonus dopo l’incontro di pugilato con Lidia: canta Baglioni e io lo ringrazio sentitamente per avermi evitato gli antidepressivi!! Leggo il labiale di Plati da cui escono queste parole: ”sembra che abbia 30 anni”!!! E COME DARTI TORTO CARO MAURO??? PARE MIO NONNO!!!! Lorenzo durante un pomeridiano raccontò che spesso quando era fuori si chiedeva il senso dell’ingiustizia a vedere gente dentro la scuola mentre lui era fuori… Per ciò che mi riguarda l’ingiustizia è che LUI sia dentro ora!!!! Unica cosa con cui concordo con lui è la ricerca del vecchio per essere nel nuovo, ma il suo nuovo dov’è???

Gerardo viene chiamato per eseguire quella che per Grazia possa essere una seria punizione , ovvero fare SMOKE GETS IN YOUR EYES: Mara Maionchi trova in questo una dimostrazione di odio personale verso il ragazzo, e lo appoggia sul fatto che debba avere un senso discografico. Parte la base e Pulli esordisce con “CERTE VOLTE CAPIRE PENSO SIA PIU’ DURA CHE AMARE”, traduzione: lui e la Di Michele, che lo vuole a questo punto in sfida, non si capiscono pur amando entrambi la musica. Una tiritera infinita da cui non si capisce a cosa si voglia arrivare visto che il ragazzo, indisciplinato, ma voluto fortemente da tutti, mette in discussione fortemente le regole stesse del sistema che fa di tutto per trattenerlo: STRANI MECCANISMI. Mara propone di mettere i pezzi dei ragazzi su ITUNES e vedere chi di loro vende di più, il vincitore non andrà in sfida: che Gerardo sia già prodotto dalla NON HO L’ETA’? Il dubbio è molto forte e personalmente non scaricherei nemmeno un centesimo per lui. Ottavio si permette di dire che questa cosa sarebbe l’ennesimo premio per Gerardo, che nel frattempo fa il pagliaccio buttandosi per terra , e che vada in sfida ugualmente. Rudy fa una minaccia velata a Ottavio e gli augura di non avere mai momenti di difficoltà in cui necessiterà aiuto da parte loro. Era necessario che Zerbi prendesse parola solo per mortificare e sentenziare sui ragazzi?E poi che vuol dire:stai attento? Siamo ad Amici o stiamo girando IL PADRINO parte quarta? Spero che Ottavio non si lasci soccombere da queste pressioni mentali e che prosegua il suo percorso come ha fatto fino ad oggi,con bravura, umiltà ed intelligenza e soprattutto che tenga ben presente che il televoto è di sicuro dalla parte sua e che può ricordare a Rudy che lo scorso anno le decisioni prese da lui e dai suoi colleghi hanno portato ad avere vincitori che ad oggi nessuno o pochi (tra cui me ad esempio) ricordano ancora.

Vincono i blu, perdono i verdi, gialli senza infamia e senza lode: se tanto mi da tanto Pulli vincerà anche la gara di ITUNES quindi se volete vederlo in sfida dormite sicuri e a panza piena visto che lui il panettone lo mangerà di certo. Alla prossima! Simona Bastiani

COMMENTI