‘Una Settimana Da Urlo’ Di Simona Bastiani

Isa 22 Gennaio, 2012

Una settimana da urlo

Maria nel post-diretta del lunedì, annuncia la presenza di una nuova sfidante ballerina ,specializzata in moderno, che ha la possibilità di prendere possesso del banco solo se, dopo ogni esibizione di ogni singolo danzatore, il rispettivo maestro non confermerà l’allievo. In tutto questo ambaradam la vittima sacrificale è Yuniesca che, forse anche per troppo tempo, aveva occupato un banco alquanto “pesante” targato Celentano. Ottavio si esibisce ancora nel suo pezzo ITunes “Luce” (secondo me anche Maria è sua carampana, lo vedo dai suoi occhi che non sanno mentire) e Zerbi ammette di iniziare ad intravedere in lui qualcosa. Solo gli stolti non cambiano idea, quindi un “bravo” a Rudy non glielo toglie nessuno (però chissà perché questa cosa mi puzza un pochino, come mai proprio in vista del serale? Mah..)Ovviamente non poteva mancare la soave voce di Gerardo a bilanciare cotanto onore dato ad Ottavio e noi ascoltatori ringraziamo che ci sia stato dato il privilegio di ascoltare gratis (perché io col cavolo che sgancio una lira per quella ciofeca) il capolavoro di VOGLIO ANDARE AI TROPICI!

Anche per quest’anno si da il via agli esami di sbarramento (ma una bella galera per tutti mai eh?) che decreteranno i nomi dei 9 ragazzi che passano al serale.

Si inizia con una tale Alessandra Procacci: chi??? Ah si, quella ragazza che il primo giorno di ammissione fece parlare di se perché si sospettava che avesse un timbro innaturale assieme a quello di Paperina. Scopriamo oggi che in tre mesi di scuola anche lei era andata in letargo assieme a Pamela. Le fanno cantare “Come si Cambia” della Mannoia. Grazia non la trova più interessante, idem Mara che ammette che nonostante il grande lavoro svolto da lei, non sia stata capace a cambiare stile. Domanda: perché avrebbe dovuto farlo se è stata scelta così com’era? Ma soprattutto: quanto ci sarebbe stato di vero nel fare una cosa del genere in così poco tempo? Mara farebbe prima a dire che non ha interesse a produrla e AMEN. Zerbi, invece, sceglie di farla esibire proprio assieme a Claudia, dopo di chè chiede a 10 persone a caso del pubblico quale dei due timbri avessero riconosciuto. Quello della salentina spicca tra tutti, ma è anche normale visto che quel suo timbro stridulo si riconoscerebbe anche durante le contrattazioni di Wall Street. Questo discorso di mero interesse discografico, che punta alle voci diverse, non fa di esse ,in automatico, delle cose piacevoli da ascoltare, ma contento lui. Alessandra perciò è la prima vittima a dover abbandonare la scuola. Uscendo dagli studi in lacrime la ragazza scaglia un monito contro la produzione rea, a suo dire, di preferire uno scarso e svogliato Pulli ( a cui augura di non fare mai nulla nella sua vita) piuttosto che l’erede di Beyoncè con cui un giorno duetterà. Ok l’autostima, ma stare con i piedi per terra è consigliabile alla ragazza, che credo non si rende conto che siamo in Italia e, bene che le vada, un giorno, potrà aggiungersi alla lunga lista di Ex-Talent e partecipare a quella bufala di Sanremo Social, se non lo fanno fuori prima!

Lorenzo “belli capelli” si esibisce per secondo: Grazia gli fa fare il Gobbo di Notre Dame e gli chiede anche di eseguire l’intro recitata, nulla di strano visto che il curriculum del ragazzo parla chiaro sulla sua partecipazione attiva ed esclusiva nei musical. Zerbi, in vena di esperimenti, lo fa cantare assieme a Gerardo e Marco sul brano A TE di Jovanotti: per lui Lorenzo ha il potere di rendere “vecchio” ogni brano che fa (che non è sbagliato come concetto date le sue vedute, quantomeno non gli si può negare la coerenza) Trovo che questa cosa di essere moderni e particolari stia rendendo la musica molto asettica e poco comunicativa, tant’è che di questi pseudo artisti ci si ricorda per qualche mese (se va bene) e poi KAPUT .In ogni caso il ragazzo viene confermato da Grazia che è la sua insegnante, quindi resta.

Momento Pamela: accusata di avere momenti di up and down da Mara che non la reputa pronta per il serale. Zerbi, il cui giudizio è molto temuto dalla ragazza, le fa cantare Poster ma nel dopo esibizione, tiene banco, non la qualità dell’esecuzione, quanto piuttosto il lato piagnone e di scarsa autostima della ragazza che fa andare in bestia il discografico e che decide di non volerla più. In tutto questo arriva Grazia “salvatrice delle anime perse”, che accusa Zerbi di non essere stato in grado di lavorare con una ragazza dalla evidente sensibilità artistica .Zerbi con tono quasi sprezzante consiglia di prenderla con sé, come quasi fosse un pacco postale, in cambio però, Grazia deve rinunciare ad un suo elemento e qui arriva il momento di “top stima” dell’anno. Lorenzo, avendo capito intelligentemente che avrebbe fatto la morte cicciona, decide di autoeliminarsi e Pamela, anziché frenare il gesto del compagno e dimostrare gli attributi andandosene per prima, ignora il gesto del compagno e sceglie di restare aggrappata ad una situazione che la vede protagonista solo per forfait di altri. Una debolezza caratteriale che personalmente non apprezzo e che in ogni caso per me era già palese dalle sue interpretazioni fatte da un bel timbro privo però di personalità utile a traghettare le emozioni verso chi ascolta. Quindi, o Caronte non è in lei, oppure Zerbi non è stato in grado di farlo uscire allo scoperto: vediamo se Grazia avrà questa capacità.

Perché Zanforlin ci fa sapere che si sono formate tre coppie all’interno della scuola? Non saremo mica al Grande Fratello? Ricordo a tutti gli utenti che Amici si basa sul talento e non sul Gossip ok? Quindi occhio a come televotate.

DIRETTA DI SABATO

Omaggio dei ragazzi a Bigazzi scomparso pochi giorni fa e Mara piange in sua memoria, credo fosse sua amica. Bellisimo il timbro di Claudia quando non schiaccia il suono. Lei è proprio l’emblema che una brava per emergere deve crearsi qualcosa che non è. Ottimo momento armonico dei ragazzi, spero che Maria capisca che la sigla ci vuole. Sfide esterne con giudici Dondoni e Fournial.

Gerardo e Claudia duettano in Body and Soul che ultimamente è conosciuto ai più fatto da Amy Winehouse e Tony Bennet:preferisco lui a lei che tende a urlare e belare troppo ,mentre lui la accarezza di più

Ottavio e Carlo invece si sperimentano in “For once in my life”: loro più sulla stessa sintonia vocale e interpretativa.

Marco e Valeria in “AS” :brava Valeria che non esagera nei suoi manierismi, lui non è molto nel pezzo e arrangia, ma nel duetto questo non va bene.

Dondoni darà le sue preferenze senza dare i voti, io adoro questo uomo che ha sempre qualche aneddoto di storia musicale da raccontare!

Giuseppe vs Nunzio: Giuseppe troppo meccanico, mi sembra quasi di vedere Karate Kid. Garrison continua con la vendetta verso Nunzio dicendo, come mai aveva fatto prima, che il ballerino dà ai suoi pezzi sempre quel tocco particolare.

Nunzio più sciolto, ma è corto corto e purtroppo fa un brutto effetto vederlo così striminzito nei movimenti.

Pamela Sally vs Francesca Say the word today

Pamela: continua a non dirmi nulla oltre al bel timbro,Grazia la trova più serena e spero non si urli al miracolo.

A Francesca continuano a darle il pianoforte per lasciarle la confidenza emotiva, ma è sempre un po’ imprecisa vocalmente come non lo è ai tasti, sono sicura che senza il pianoforte nessuno se la filerebbe.

Josè balla con Anbeta ma lei non sente la base a causa degli applausi e non parte. Maria approfitta per dire alla Celentano che se lo avesse fatto un ragazzo non lo avrebbe perdonato a differenza di come lo fa con lei…cazziatone mega di una donna troppo furba!

Ilario balla con la ballerina scelta per Nunzio (ma come cavolo si chiama?), trovo questo ragazzo molto umile, soprattutto perché è il primo ad essere consapevole delle sue carenze.

Gerardo vs Ottavio (ma che strano????) “This Love” scelto da Grazia: inascoltabile e scandaloso in questo pezzo. Grazia mostra un video che elenca tutte le carenze che ha: lui si siede per terra in segno di disapprovazione e ribellione e continua a dire che non gliene frega nulla di lei, tutto sotto gli occhi di Maria che continua a permettere questi atteggiamenti assolutamente anti educativi per chi guarda.

In tutto questo Ottavio non riesce a cantare e noi povere carampane dobbiamo aspettare lunedì, ma si sa, l’attesa rende migliore la resa 😉

COMMENTI