‘Ballando Con Le Stelle’, sono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli i vincitori della tredicesima edizione! E Selvaggia Lucarelli punzecchia Barbara D’Urso…

Di Franci - 20 maggio 2018 01:05:42

Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

E’ stata la coppia formata da Cesare Bocci e Alessandra Tripoli a trionfare nella tredicesima edizione di Ballando Con Le Stelle, andata in onda pochissimi istanti fa. A occupare il secondo gradino del podio sono stati, invece, Francisco Porcella e Anastasia Kuzmina.

Ma ricapitoliamo insieme ciò che è accaduto durante la puntata finale odierna, che ha visto protagonista Gina Lollobrigida in qualità di Ballerina Per Una Notte: ad aprire lo show di Rai 1 è stata la conduttrice Milly Carlucci, che ha immediatamente deciso di separare i maestri dagli artisti in gara. La padrona di casa, poi, ha fatto fare il suo ingresso in pista a Francisco Porcella, sorpreso dall’arrivo della mamma, con cui si è sbizzarrito in un boogie woogie da 9. E’ stato, poi, il turno di Gessica Notaro, raggiunta dalle sorelle, la cui esibizione è valsa il 7 della giuria, seguite dalla spumeggiante Valeria Marini, che ha deciso di stupire, invece, Giovanni Ciacci con una salsa da 8. Quindi, è toccato a Giaro Giarratana e a sua madre, che si sono guadagnati un bel 9 da parte dei giurati. 10 invece al walzer lento di Cesare Bocci e della moglie, che hanno emozionato il pubblico esibendosi nonostante la disabilità che ha colpito la donna. Infine, è toccato a Nathalie Guetta e a Flavio Insinna, che hanno simpaticamente conquistato un 6 ‘per il coraggio‘.

La prima esibizione vera e propria della finale è spettata a Bocci e Alessandra Tripoli, che con una romantica rumba sono riusciti a conquistare ben 48 punti. Due in più, ossia 50, sono invece quelli che hanno meritato Porcella e la sua maestra Anastasia Kuzmina grazie al loro intensissimo freestyle lento. La terza performance è stata quella di Giaro e Lucrezia Lando con un freestyle veloce, al quale la giuria ha regalato il massimo punteggio. 47 punti, invece, sono andati alla rumba della Notaro e Stefano Oradei.

Il charleston della Lollobrigida con Samuel Peron ha ricevuto grandi consensi da parte del pubblico e della giuria, e ha intervallato la gara, che è poi ripartita con la conquista di 42 punti da parte di Ciacci e del maestro Raimondo Todaro. Giovanni, però, non ha perso l’occasione per stuzzicare Selvaggia Lucarelli, rea di aver indossato per gran parte della serata una maglietta con su impressa la dicitura “Comunque con me gli sponsor restano“, frecciatina palesemente rivolta a Barbara D’Urso e al suo Grande Fratello 15. La blogger ha risposto all’uomo che una volta tanto avrebbe potuto essere meno ruffiano nei confronti di chi domani lo ospiterà nei salotti di Canale 5 nei giorni seguenti. A seguire, eccovi la foto di Selvaggia con la maglietta in questione:

Instagram

A concludere la sfida, Nathalie e Simone Di Pasquale con un freestyle lento da 32 punti. I voti delle due prove sono stati uniti, poi, a quelli del pubblico a casa, che attraverso i social e gli appositi numeri ha espresso il proprio gradimento, formando la classifica finale di questa 13esima edizione di Ballando.

Sono stati eletti Campioni Social Ciacci e Todaro; il Premio Aiello è andato, invece, ad Akash Kumar e Veera Kinnunen, Premio per esibizione più emozionante per Nathalie e Simone, quindi Premio per la migliore esibizione a Giaro e Lucrezia, mentre le prime due coppie eliminate tra le 6 che si sono contese la vittoria sono state quella formata da Ciacci e Todaro e quella composta dalla Guetta e dal Di Pasquale.

Francisco e Anastasia hanno, poi, deciso di sfidare Giaro e Lucrezia per il duello finale e proprio i primi hanno vinto la manche, decretando il Giarratano e la Lando i terzi classificati di Ballando, al pari di Gessica e Stefano, che non sono riusciti ad avere la meglio nella sfida con Cesare e Alessandra.

Per i primi due gradini del podio, si sono, quindi, sfidati per il ring finale Porcella e Bocci ed è stato Cesare a trionfare in questa 13esima edizione di Ballando col 67% dei voti.

Siete d’accordo con la vittoria conclusiva?