Cristina Plevani: “Il ‘Grande Fratello 15’ non mi piace, tira fuori il peggio delle persone e mi rende nervosa”

Di Carla - 27 maggio 2018 09:05:48

Cristina Plevani

E’ stata la vincitrice della prima edizione del Grande Fratello nel lontano 2000, battendo Salvo Veneziano che arrivò secondo e Pietro Taricone che conquistò il gradino più basso del podio ma con il quale ebbe una storia all’interno della Casa. Stiamo parlando di Cristina Plevani, la bionda ex bagnina, poi commessa e ora istruttrice di fitness che – raggiunta da Vanity Fair – ha esposto quello che è il suo pensiero sul Grande Fratello 15, anche se ha guardato solo le prime tre puntate e poi si è rifiutata di seguirlo ancora. Ecco perchè:

In genere guardo sempre le prime puntate delle nuove edizioni, per curiosità, ma quest’anno ho perso l’interesse quasi subito. Questo Gf non mi piace, tira fuori il peggio delle persone e mi rende nervosa. Guardare solo per criticarlo alla lunga stanca, non ha più senso. I ragazzi sono dentro a fare un gioco, eppure fra di loro ho visto solo tanta rabbia. Già nella prima settimana, erano tutti lì a criticarsi, andare l’uno contro l’altro, puntare il dito senza confrontarsi. Persino le storie d’amore quest’anno non sono interessate a nessuno, neppure a me!

L’ex gieffina ha spiegato anche come mai secondo lei le relazioni nate in questa edizione non creino così tanto interesse a chi li guarda in tv:

Non c’è stato corteggiamento, in una settimana sembravano già fidanzati. Il pubblico, invece, da casa ha bisogno di immedesimarsi, vivere i sentimenti passo per passo. Prenda la storia tra me e Pietro: i telespettatori l’hanno vissuta con noi, con tutte le sue emozioni, i malumori, la sofferenza, la gelosia. Oggi non hanno vissuto niente, non sono stati coinvolti. Per questo ha fatto più colpo la negatività, il parlare male, la volgarità.

Per la donna, il reality di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso non è partito con il piede giusto:

Sin dall’inizio i concorrenti dovevano essere più goliardici, farci ridere di più. Invece ci sono state subito polemiche, dal bullismo all’omofobia, alla violenza sugli animali. Va bene la regola del ‘purché se ne parli’, ma se fai vedere la bella televisione la gente l’apprezza lo stesso, non vuol vedere mica solo il trash. Sono passati diciotto anni, è normale che sia cambiato, e paragoni con la prima edizione non se ne possono fare. Un po’ dispiace, ma è ovvio che la naturalezza di quello che poteva essere Gf in origine con gli anni si perde. Oggi uno entra nella Casa già sapendo di essere condizionato.

Cristina ha detto la sua anche su chi – come Baye Dame Dia o Luigi Mario Favoloso – è stato squalificato per atteggiamenti di dubbio gusto ma che comunque continuano ad essere ospitati nei vari programmi:

È vero che c’è stata una condanna per chi si è esposto in maniera negativa, con linguaggi fuori luogo e volgari. Però è stato solo un contentino che hanno voluto dare ai telespettatori. Queste persone sono state eliminate dal Gf ma continuano a fare parte dei salotti televisivi della conduttrice. La punizione non c’è stata, se ti comporti male poi non puoi essere premiato. Quest’anno ha fatto record di ascolti? Beh la puntata dell’eliminazione di Baye sono tornata apposta a vederla anche io, volevo il cazziatone, volevo una presa di posizione. Che c’è stata, però lui adesso è sempre in televisione, non ha molto senso. Una volta, quando venivi eliminato, poi eri completamente fuori dai giochi.

Invece su Favoloso ha dichiarato:

Io lui neanche lo conoscevo. Ma, visto quello che dice e che scrive, nel momento in cui lo fai entrare sai già quello che potrà combinare. Eppure alla gente piace, altrimenti col telecomando cambierebbero canale…

Non risparmia il suo pensiero nemmeno sulla conduttrice:

Lei sa fare bene il suo lavoro, del Grande Fratello è anche autrice e per riuscire a parlarne anche negli altri suoi programmi ha dato a tutti la stessa impronta. Per questo è un’edizione molto D’Urso, se non avesse avuto le altre due trasmissioni probabilmente sarebbe stata diversa, com’erano state quelle dei suoi primi anni, quando non era ancora una delle primedonne di Mediaset.

Infine, la Plevani ha confessato di essere stata contattata per partecipare a questa edizione:

Inizialmente il cast del GF 15 doveva essere composto per metà da sconosciuti e per metà da ex concorrenti. Io avevo già fatto il provino ed ero dentro, dovevo solo firmare il contratto. Poi, però, è subentrata la conduttrice e sono cambiati i piani, gli ex non li hanno più voluti.

Voi cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Siete d’accordo con lei?