Keep Calm and Love Coach: ‘Temptation Island 5’, la conclusione

Di Chia - 12 agosto 2018 19:08:15

Temptation Island Logo

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Non appena ho spento il televisore, lunedì notte, mi sono resa conto che Filippo Bisciglia e ‘Temptation Island’ versione Nip mi mancheranno infinitamente. Non ho idea di come sarà il format Vip (anche se lo bramo, e soprattutto sono molto curiosa di scoprire la conduzione di Simona Ventura) ma devo dire che, come tutti gli anni, la versione classica del reality non ha deluso, anzi. Per cui anche questa volta la solita lacrimuccia di tristezza l’ho versata. Come farò 11 mesi senza ‘Temptation’, come?

Ne approfitto per ringraziare la produzione. Ho davvero amato il fatto che ci abbiano donato una trash puntata in più con l’epilogo di tutte le coppie a un mese dalla fine della registrazioni del programma.

Puntata in più che, però, non ha registrato nessuna sostanziale novità rispetto all’esito dei falò di confronto. Chi si era lasciato è rimasto lasciato e chi era rimasto insieme vive felice e contento. Anche se, la storia del programma ci insegna, i veri conti si faranno a settembre durante la consueta ospitata da Maria De Filippi.

Aspettando il ritorno di ‘Uomini e Donne’, quindi, approfitto di questo spazio per tracciare un bilancio con i miei best e quelli che proprio non ho amato.

La mia coppia preferita in questa edizione è stata quella composta da Giada Giovanelli e Francesco Branco – tanti cuori per loro – perché è bello vedere una coppia che si mette in gioco sul serio, che si confronta, che si arrabbia, ma che comunque è sempre solida. Durante l’ultimo incontro li ho visti ancora più uniti, più forti, più innamorati e con un bellissimo progetto insieme. Le coppie vere – quelle belle sul serio – non sono quelle da film romantico in cui si amano per sempre e non litigano mai. Le coppie vere sono quelle che ogni tanto si perdono, ma che hanno sempre la forza, il coraggio e la voglia di ritrovarsi.

Il mio fidanzato preferito, e devo dire a sorpresa, è stato Gianpaolo Quarta. Ma va detto che spesso le prime impressioni sono quelle giuste. Mi è piaciuto molto il suo percorso e l’ho trovato sincero. A conferma dell’ottima impressione che ho di lui c’è stato il suo discorso durante l’incontro con Filippo: giusto, sensato e anche molto profondo. Nonostante il sentimento che prova per Martina Sebastiani sia ancora forte, si rende conto che quella storia è conclusa e che lui deve andare avanti con la sua vita. Chapeau, sono sicura che un domani Gianpaolo troverà la sua anima gemella che lo saprà apprezzare e che aspetterà i suoi tempi. Nel frattempo spero lui si goda appieno i suoi 24 anni, perché questa è l’età giusta per divertirsi. Avrà tempo per case e famiglie…

Una grande delusione, invece, è stata Martina. E non perché ha iniziato una storia con Andrea Dal Corso o perché non si sia frenata davanti alle telecamere. Quello che non mi è piaciuto è, come ho detto già la settimana scorsa, l’attacco al suo ex fidanzato. Mi è piaciuta di più, invece, durante l’ultimo incontro con Filippo. Più consapevole anche dei suoi errori, pronta a ricominciare la sua vita a piccoli passi e senza fretta.

La mia fidanzata preferita, vittoria a mani basse, è – ovviamente – Lara Rosie Zorzetto. Lei ha dovuto subire molto all’interno del programma e – stando alle sue parole – non solo. Ma a piacermi di lei – oltre alle perle di rara bellezza come “Ti smonto come un mobile dell’Ikea” – è stata la lucidità. Quella che l’ha fatta arrivare al falò di confronto con le idee chiare, quella che le ha permesso di non far girare la frittata a Michael De Giorgio e soprattutto che la fa tirare dritta per la sua strada. Mi è piaciuta molto anche quando ha ammesso che non sia facile stare senza il suo fidanzato, ma proprio perché ha questa consapevolezza credo che non cadrà di nuovo in tentazione.

Il fidanzato che meno mi piaciuto indovinate un po’ chi è… Vabbè, dai, io non continuerei a parlare di Michael, ma il mio augurio per lui è che da tutta questa storia impari davvero molto.

Per quanto riguarda le altre coppie, credo che non ci sia molto altro da aggiungere perché io proprio le dinamiche della gelosia non è che le capisca poi così bene. Come faccia Raffaela Giudice a essere contenta che il fidanzato le guardi il telefono – come ha detto di fare ora Andrea Celentano – io non lo capirò mai. Come faccia Ida Platano a dire con serenità che secondo lei il suo fidanzato Riccardo Guarnieri forse si senta ancora con la tentatrice neppure. E infine come possa Valentina De Biasi stare con uno con le sopracciglia di Oronzo Carinola resta un mistero tra i più irrisolti del nostro paese.

A tutte loro auguro di prendere più sicurezza in loro stesse, perché ne hanno assoluto bisogno. Quella sicurezza che possa far vivere loro una storia con più tranquillità, senza dover cercare continue conferme nei telefoni o nei computer dei loro compagni.

Concludo con la mia tentatrice preferita: Teresa Langella. Dai, Maria, lei crede ancora nell’amore, metticela sul trono!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.