Nicola Panico a IsaeChia.it: “L’accanimento verso Sara Affi Fella è esagerato, parla anche gente che ha fatto di peggio ed è stata brava a nascondersi. L’ultima volta che l’ho vista? Venerdì in un supermercato e…”

Di Franci - 15 ottobre 2018 16:10:52

A volte la realtà è capace di superare di gran lunga la fantasia: questo è senza ombra di dubbio il caso di ciò che è successo prima, durante e dopo il trono di Sara Affi Fella. A rivelare tutta la verità sul percorso a Uomini e Donne della giovane è stato proprio il suo ex fidanzato, Nicola Panico, che – sentendosi preso in giro dalla donna che amava – ha deciso di non reggerle più il gioco e di far cadere tutte le maschere. E’ proprio con lui che oggi, noi di IsaeChia.it, in esclusiva abbiamo deciso di ripercorrere tutta questa paradossale vicenda.

Nicola Panico

Ciao Nicola! Abbiamo assistito nelle scorse settimane a un grande marasma, che si è ironicamente configurato come ‘Sara Affi Fella gate‘. Ci racconti com’è partito tutto? Abbiamo conosciuto te e Sara a Temptation Island 4 e, dopo un primo momento di rottura, subito dopo il falò di confronto, vi avevamo lasciati felici di intraprendere una convivenza. Cosa vi ha convinti poi ad allontanarvi – quantomeno pubblicamente – e a inscenare la rottura, col suo conseguente trono a Uomini e Donne? Ciao ragazze! Dopo Temptation, come ho più volte ribadito, ho capito di amarla follemente, solo che una sera, per evitare di scatenare inutili gelosie, non le ho raccontato che sarei andato con i miei amici in un locale (ci tengo a sottolineare che non c’era assolutamente nessuna donna con noi e avevo omesso di dirglielo unicamente per il quieto vivere). Fatto sta che qualcuno mi ha visto e qualche giorno dopo le ha mandato delle foto, tanto che poi si sono accesi i toni e abbiamo avuto delle discussioni forti. E’ stato proprio allora che lei ha chiamato la redazione (cosa che io sapevo, ma ammetto che non mi sarei mai aspettato tutto il resto) per dire che ci eravamo lasciati e in quel momento le è stato proposto il trono. Solo la sera Sara mi ha informato di questa cosa, dicendomi: “Ho dovuto accettare, ora vediamo come uscirne da questa situazione!“. La mia reazione la potete immaginare, ma diciamo che è stata brava a rassicurarmi, sostenendo che non avrebbe baciato nessuno, che non ci sarebbe stato niente con nessuno e che ne saremmo usciti ancora più forti di prima.

L’idea era che scendessi tu a corteggiarla a un certo punto del percorso? Sì, diciamo che avevamo preso in considerazione anche questa eventualità, che poi però è andata via via a sfumarsi, perché lei mi raccontava che alla redazione non stavo molto simpatico, quindi non era il caso di rischiare. Poi, dopo non molto, ha dovuto subire questo brutto intervento e lì ho avuto paura di perderla sul serio, ho realizzato ancor più di amarla follemente, quindi ho deciso di mettermi da parte rispetto a tutto, con l’accordo che la situazione sarebbe finita presto e poi finalmente ci saremmo potuti vivere nuovamente la nostra quotidianità alla luce del sole e avremmo potuto mettere su famiglia.

Non hai mai avuto paura che potesse nascere qualcosa davvero poi con Lorenzo Riccardi o Luigi Mastroianni? Onestamente no, perché lei quando era con me mi dimostrava il suo amore e non smetteva di ribadirmi che si trattava di una ‘sceneggiata’ in cui nessuno era interessato a nessuno.

Lei poi ha scelto Luigi, una storia in realtà mai iniziata, di cui solo due settimane dopo è stata annunciata la fine. Quando avevate intenzione di ufficializzare il vostro ritorno di fiamma? Era questione di poco tempo ormai, un mese, due… l’intenzione era quella di uscire allo scoperto e di programmare la nostra storia come una coppia normale. Lei aveva già scelto la chiesa di Capodimonte a Napoli per celebrare il nostro matrimonio, avevamo già scelto la location poi per la festa… insomma, mancava solo la mia proposta!

E poi, invece, come si è arrivati alla rottura? Lei diceva di essere stressata, che dopo il trono non sopportava la gente che la fermava per strada, voleva stare un po’ per i fatti suoi. Ribadiva che il problema non ero io, che ero l’uomo migliore al mondo, che nessuno mai le avrebbe potuto dare l’amore che le avevo dato io, che mi amava da morire… ma nel frattempo stava anche con Parigini! Fondamentalmente lei non mi aveva neanche lasciato, anzi, quando mi sono stizzito all’idea di questa fantomatica crisi, è stata lei stessa a supplicarmi di non lasciarla, di avere pazienza… ma nel frattempo lei era a Milano dall’altro (col quale stava già da tre settimane)! Purtroppo dopo 6 anni e mezzo sono state direttamente quelle famose foto che avete visto in ogni angolo del web a mettere un punto alla nostra storia, non ho mai avuto spiegazioni da lei, non ho ricevuto le sue scuse (tanto meno le voglio, figurati!), ho dovuto capire tutto da solo, ho dovuto cercare la verità da me e alla fine la dura verità mi è stata spiattellata in faccia direttamente a mezzo social!

Tu stesso hai ammesso di aver contattato proprio Vittorio Parigini, ossia il calciatore che ha determinato la fine della vostra storia, per vederci chiaro. Cosa vi siete detti? Sì, l’ho contattato il giorno dopo che hanno ufficializzato il loro fidanzamento, perché mi sembrava troppo strano che tutto potesse essere nato in pochissimo tempo, a tal punto da doverlo addirittura proclamare in lungo e in largo. Lì ho un po’ iniziato a comprendere che forse tutta la fiducia che avevo riposto in Sara non era stata proprio spesa ben. Vittorio mi ha confermato che loro effettivamente avevano iniziato a sentirsi a metà agosto, mentre io ero a Mykonos, a godermi la vacanza che lei stessa mi aveva regalato. Io ero allibito, ma inizialmente anche lui, tant’è che l’aveva addirittura lasciata, ma dopo un giorno sono tornati assieme. Tre sabati fa poi lui mi ha nuovamente chiamato per dirmi che la storia con Sara era finita definitivamente, me l’ha giurato sul nipote, e mi ha chiesto di non metterlo più in mezzo a tutta questa storia. Anzi, mi ha detto pure: “Qualche volta ti vengo a trovare a Napoli così ne parliamo da vicino!”.

E una volta venuto fuori tutto questo marasma, non hai sentito la necessità di sentirla o vederla anche solo per dirgliene quattro? Diciamo che lì mi sono guardato allo specchio e, con onestà, mi sono detto: “Ma che le chiamo a fare? Per sentirmi dire altre bugie? Già sono stato presto in giro abbastanza!”. Ho sentito la sua famiglia, che era un po’ diventata anche la mia, ma hanno sempre cercato di proteggere la figlia – forse giustamente – però anche questa cosa mi ha fatto un po’ male, perché non sono stato per nulla tutelato da loro. Volevo precisare che io non ho mai ricevuto minacce di morte da loro, mi hanno solo chiesto di non parlare perché se poi fosse successo qualcosa a qualcuno (come alla stessa Sara o al fratellino), la colpa sarebbe stata mia. Anche Sara l’ho sentita per l’ultima volta qualche giorno prima che andassi in puntata: cercava di calmarmi, di farmi ragionare, sostenendo che se fossi andato a dire tutto a Uomini e Donne avrei rovinato un po’ tutta la famiglia. Io inizialmente le avevo detto che avrei tenuto tutto per me, nonostante lei della mia di famiglia e di vita se ne fosse altamente fregata. Poi però sono successe altre cose più gravi, come il fatto che Vittorio ribadisse sui social che sono un cornuto, dando di conseguenza della poco di buono alla sua fidanzata. Quindi se non la difendeva lui, perché dovevo farlo io, dopo essere stato trattato a pesci in faccia e dopo aver ricevuto dei giuramenti su mio papà che non c’è più? Aggiungici che ho saputo che mentre lui scriveva quelle cose, lei era lì in sua compagnia e non ha mosso un dito per frenarlo, in più era stata accompagnata in macchina fino a Torino dal padre che fino a poco prima pensavo mi volesse bene come un figlio, invece era andato lì per vedere la casa in cui Sara avrebbe intrapreso una convivenza col nuovo fidanzato… insomma, tutt’una serie di fattori… e lì ho deciso di non trattenermi più.

E così hai deciso di andare in puntata a raccontare tutta la tua verità. Mentre parlavi ti si leggeva negli occhi il dolore. Ti penti di quello che hai fatto? Se potessi tornare indietro, cosa cambieresti? Io sono andato in puntata ancora da uomo innamorato e non è stato facile ammettere gli errori, soprattutto mentre, parola dopo parola, prendevo coscienza effettivamente di ciò che davvero era successo. Non ho paura di ricevere attacchi o critiche, ho sbagliato, lo so e mi sono assunto le mie responsabilità, ma ho fatto tutto per amore, perché ci credevo e perché credevo che potesse esserci davvero un futuro per noi. Se potessi tornare indietro… è facile dirti oggi che non accetterei mai questa situazione, non scenderei mai a compromessi, e che cambierei tutto il corso delle cose, ma purtroppo le macchine del tempo non esistono! La puntata, egoisticamente, posso dirti che un po’ mi è servita: sono stato male durante il racconto, anche una volta fuori dagli studi, ma in qualche modo mi è servita a capire che dovevo voltare pagina. Non mi posso nascondere dietro un dito, il mio amore non era ancora finito, si è andato via via consumando man mano che apprendevo cose nuove. So che con quel gesto ho ferito Sara, ma penso che il male più grande se lo sia fatto da sola. Ora voglio partire proprio da questi errori per ricominciare, perché in fondo penso di meritarla anch’io un po’ di felicità!

Durante il trono di Sara ti abbiamo visto con diverse ragazze sui social e tu stesso avevi ammesso che si trattava di due frequentazioni. Chi erano in realtà? Semplici conoscenti o pseudo amiche. Ho sentito per qualche giorno quella Federica, ma non è mai successo niente tra di noi, non siamo mai usciti da soli, sempre con amici. Sara si ingelosiva, ma sapeva tutto, anche perché – ribadisco – non c’era niente tra di noi.

La tua vita è radicalmente cambiata dopo che sono venute fuori certe cose. Come stai adesso? Sì, mi trovo a dover ricominciare da zero, perché mi son sparite da sotto i piedi alcune delle mie certezze più grandi. Avevo anche pensato di abbandonare il calcio, perché magari stando quei a Venafro, nella squadra in cui gioco, rischiavo di incontrare Sara e non volevo che ciò capitasse. Volevo farmi una nuova vita, però poi alla fine la mia società e i miei compagni di squadra mi sono stati davvero tanto vicini in questo periodo, mi stanno dando grande forza e mi hanno convinto a rimanere. Spero, però, tra qualche anno di trovare un lavoro serio anch’io, mi auguro di essere felice, di poter costruire davvero una famiglia e di avere un figlio a cui poter dare il nome del mio papà.

Anche per Sara, dopo ciò che è venuto fuori, tutto è inevitabilmente cambiato: gli sponsor con i quali collaborava si sono dissociati da lei, il numero di fan di Instagram è diminuito a vista d’occhio prima che decidesse di disattivare il suo profilo e non può più svolgere, di conseguenza, le sue attività di influencer e di modella sui social. Per non parlare della marea di insulti e di critiche che ha ricevuto e sta tutt’ora ricevendo… hai sue notizie? Sai come sta? Sia Sara che io stesso abbiamo decisamente sbagliato, però un accanimento come quello che ho visto nei suoi confronti mi sembra davvero esagerato. Ho visto che hanno avuto da ridire davvero tutti, in primis gente che ha fatto addirittura molto di peggio, solo che è stata ben più brava a nascondersi, ma questo non mi interessa. Spero per lei che possa fare tesoro di quello che è successo e partire da qui per non ricommettere gli stessi errori, spero per lei che sia felice prima o poi, stesso augurio che rivolgo a me. L’ultima volta che l’ho vista è stato venerdì in un supermercato, ma penso che già guardare i miei occhi sia stato troppo per lei, tant’è che sarà stata questione di pochi attimi, abbiamo distolto subito lo sguardo e ce ne siamo andati immediatamente via ognuno per i fatti propri. Non sento di aver sbagliato nei suoi confronti, la mia è stata solo una reazione a tutto quello che le ho dato per 6 anni e mezzo e che ho ricevuto da lei: totale indifferenza, bugie, prese in giro e totale mancanze di rispetto. Io non sarei stato mai capace di fare del male a quella ragazza, la mia è stata solo la reazione di un uomo ferito.

Che effetto ti ha fatto quando l’hai vista? Negli ultimi due giorni in tanti l’hanno avvistata al Centro Commerciale Campania, parlandoci di una Sara molto dimagrita, che si è lasciata andare anche a un’esclamazione un po’ infelice su quanti soldi avesse speso in quella giornata di shopping. Che ne pensi? Mi ha fatto l’effetto che può fare una ragazza a un ex fidanzato deluso che, dopo 6 anni e mezzo d’amore, credeva in quella storia profondamente e poi si è trovato con in mano un pugno di mosche. Non ti nascondo che mi ha fatto anche un po’ di rabbia, perché la cosa è ancora fresca… ed è avvenuto tutto come un fulmine a ciel sereno. Ho visto le foto al centro commerciale, me le hanno mandate in tanti, ma avevo notato anche io stesso il giorno precedente il suo dimagrimento e il suo essere particolarmente sciupata (tra l’altro, ne approfitto per chiedere a chi legge di non mandarmi più segnalazioni o immagini che la riguardano, per favore). Forse sarò ridondante, ma le avrei perdonato tutto, ma la cosa che mi fa più rabbia e più male è che abbia giurato il falso su mio papà. Lei mi ha sempre detto di sentirlo vicino, anche durante l’intervento, e se a me poteva mentire, lui doveva lasciarlo fuori da tutto… questa è una cosa che non le perdonerò mai. Per quanto riguarda la sua infelice affermazione sui soldi, boh! Ha speso 2000 euro? Buon per lei che può spendere 2000 euro in shopping!

Si era vociferato che sarebbe stata proprio la Affi Fella una delle protagoniste del Grande Fratello Vip 3, ma dopo il marasma social e non solo, la terza edizione del reality è partita senza di lei… In realtà Sara non è mai stata contattata per il Gf. Sono usciti numerosissimi articoli in merito, ma – almeno da quel che so io – non ha ricevuto nessuna proposta per entrare in Casa.

Vuoi aggiungere altro? Voglio dire solo una cosa: mi stanno segnalando diversi movimenti social di Vittorio Parigini che non mi stanno piacendo per niente. E mi dissocio completamente da lui, dalle offese fatte a Sara, dai like che mette a gente che la definisce poco di buono. Io e la mia famiglia non abbiamo mai giudicato Sara e tanto meno lo faremo. Lui voleva non essere più associato a questa faccenda? Bene, allora che smettesse di intervenire e di rispondere ogni volta che si parla dell’argomento Sara e, soprattutto, la smettesse di invitare lei e chi lo critica ad ammazzarsi! Se non rispondesse e non si mettesse in mezzo, nessuno lo farebbe per lui!

Ultima domanda: è apprezzabilissimo che tu ancora difenda la tua ex nonostante tutto quello che è successo. Ti senti ancora innamorato di lei? Se domani tornasse da te a chiederti scusa, cercando di convincerti a darvi una nuova opportunità, tu cosa faresti? Ho trascorso degli anni bellissimi con lei, soprattutto gli ultimi. Io non mi sento di giudicarla perché non penso di essere meglio di lei e, anche se lo fossi, non spetterebbe a me farlo. La difendo fino all’indifendibile, cioè quello che ha fatto a me, quindi le bugie, i giuramenti falsi su mio papà, il prendere in giro la mia famiglia… quelle sono cose che ora, e forse per tutta la mia vita, più ci penso, più non posso credere che abbia finto anche in quei momenti. Ad oggi ti dico che provo tanta rabbia e non riesco a razionalizzare niente. L’unica cosa che so è che non si può neanche parlare d’amore, perché tutto quello che ho visto nelle ultime settimane, con l’amore non c’ha niente a che fare!

Un saluto a tutti gli utenti di IsaeChia.it e un abbraccio in particolare a Franci, Nicola