‘L’Isola dei Famosi 14’: l’opinione del nostro Ebuc sull’ottava puntata

Di Isa - 5 marzo 2019 13:03:42

Isola dei Famosi 14

Mentre la nostra Chia si gode un po’ di meritato relax nei paesaggi stupendi del Kenya, oggi spetterà ad uno degli affezionati lettori (e commentatori) di IsaeChia.it il compito di sostituirla! A seguire eccovi l’opinione del nostro Ebuc sull’ottava puntata de L’Isola dei Famosi 14:

Puntata dell’isola stupenda, dal primo all’ultimo secondo. Ecco, fino a qualche anno fa avrei scritto questo se qualcuno mi avesse chiesto di commentare l’isola dei famosi, perche oggettivamente era il reality perfetto; aveva ritmo, trash, suspense ed imprevisti, ma negli ultimi tempi ( quest’anno più che mai ) qualcosa si è inceppato. Dopo l’epica sigla ( rimane sempre la più bella di tutti i reality) anche ieri sera è arrivato il primo piano della Marcuzzi, di nero vestita e con un sorriso sempre più forzato e spento.

Si vede che non è l’Alessia dei vecchi fasti (sempre che ci siano mai stati); ma come biasimarla? È un po’ come se a Rose il giorno che salì sul Titanic avessero detto: “Benvenuta madame, tra 4 giorni affonderemo urtando un iceberg, faccia buon viaggio”, ma un par de palle che si sarebbe messa a zompare e ridere sulla prua della nave; avrebbe dormito triste in una scialuppa di salvataggio facendo gesti dell’ombrello a tutti, Jack compreso.
Ecco per la Marcuzzi l’iceberg arriva ogni venerdì lunedì martedì (cambiano giorno ogni settimana) mattina e si chiama 14% di media.

E qui finisce il mio esser buono verso il programma, perché non appena Alessia ti ricorda che uno tra Marina La Rosa, Jeremias Rodriguez o Luca Vismara uscirà ti viene da dire: perché???. Sono 3 delle 4 colonne portanti e portatrici del sacro fuoco del trash e le fai andare in nomination? Ma fai una di quelle catene assurde e farlocche, che ci sono in tutti i reality, e preservali! Ma neanche questo sono stati capaci di fare.

Ovviamente il primo argomento in scaletta, come nelle ultime 3 settimane, è Soleil Sorge.

Ecco Solei la faccio rientrare nella categoria della AnCele ( Trono over); persone che ti augureresti di non incontrare mai nella vita reale (perché ci litigheresti) ma che in tv sono essenziali. Dal nulla creano trash ed anche questa sera la cara Sole ha mandato avanti la baracca, innescando battibecchi e una mega discussione senza senso che con voli pindarici è passata dalle lumache di mare ai cocchi agli spaghetti per finire ad un famigerato vasetto di marmellata.

E proprio sulla confettura arriva la perla della D’Eusanio che s’improvvisa nutrizionista e lancia lo sfondone de “ le calorie di una ditata di marmellata sarebbero servite”. Ma de che, ma basta con questo buonismo e spirito di gruppo. L’Isola la vince una persona, hanno fatto bene Marina e Luca a mangiare tutto anzi sono stati pure educati; io alla fine della torta mi sarei girato in direzione della spiaggia per fare un saluto ai naufraghi affamati

Come anche il predicozzo da catechista di Alessia a Jeremias sulla gestione della rabbia per la presunta frase (che sicuramente avrà detto) sul corcare di botte Luca. Ma se come soprannome ha Caballo loco e lo hai mandato sull’Isola cosa pensavi che fosse un ragazzo calmo e pacato che sgrana il rosario?

Alla fine, tra pianti (a secco) di Soleil, è uscito Caballo e l’unica speranza che ho è che lei canalizzi la rabbia per la dipartita del suo biglietto umano per entrare nel clan Rodriguez nelle liti contro tutto ciò che di biologicamente organico c’è sull’Isola.

Mi rifiuto categoricamente di commentare i parenti, le sorprese, gli amori ed i videomessaggi. Le lacrime ed i sentimenti d’amore nei reality hanno rotto le palle. Voglio vedere gente che inciucia e si scanna, non persone che cantano intorno al fuoco stile colonia estiva del catechismo.

Un barlume di gioia lo ha regalato Marina. Marina che chiama BettariniSto ebete di Mr Reality” ed elenca il suo curriculum televisivo degno di Teresa Langella è VITA. Con la sua cantilena che percula tutto e tutti ha messo a cuccia l’uomo noto per essere il fidanzato della ragazza che si è persa in autostrada.

Ovviamente quando Marina si stava scaldando, chi rovina tutto? Ma quel bellissimo estintore biondo, spegni trash e gioie che all’anagrafe risponde al nome di Alessia Marcuzzi.

Quando pensi che peggio di così non possa andare, senti la conduttrice fare il nome di Fabrizio Corona, lo vedi sul ledwall e nella testa riecheggia solo una voce

Ma ora io dico, hai Riccardo Fogli ridotto allo stato di un dattero natalizio perso e ritrovato a maggio quando pulisci il frigo, e tu che fai? Chiami Fabrizio con tanto di prove (rigorosamente non mostrate) a dirgli “sei un vecchio cornuto”? Ma vergogna e che schifo!

Prima di essere concorrenti, sono persone con una vita ed una famiglia. Ma il rispetto dove sta? Il reality finisce, la nomea del cornuto ( senza prove) te la porti dietro a vita. Ed al male indiretto e doppio che puoi fare ai figli nel vedere il proprio padre umiliato e la madre tacciata di essere una traditrice da 4 anni non pensi?

Riccardo Fogli, fisicamente devastato, da gran signore qual è ha glissato bofonchiando qualcosa su un duello ed ha difeso sua moglie, e se devo essere sincero gli do pure ragione.

La storia ci insegna che se Corona espone una cosa, è sicuro che la verità sia all’esatto opposto di ciò che lui ha asserito. Epico l’intervento di Alda D’EusanioLui ha detto che è uno che ha fatto galera, ma ci dovrebbe stare più a lungo per imparare qualcosa”.

Passato lo scempio Corona, che tanto stimo, e che spero esser tornato a casa a bordo di una bicicletta su di una strada lastricata di rotaie del tram

Il buio.

Ho pensato solo a quel povero 71enne che piangeva e sentivo la voce della Marcuzzi, sul suo trespolo a leggere un gobbo, totalmente incapace di gestire la situazione e con neanche una flebile traccia di empatia verso un anziano uomo massacrato e sacrificato per mezzo punto di share. Forse è davvero ora che abbandoni i reality e si dia anima e corpo al commercio della sua linea di borse.

Dei restanti 60 minuti di programma posso solo dire che ad uscire definitivamente è stato Jeremias

che Cyborg Soleil ha vinto l’ennesima prova leader, che in nomination sono andati Aaron Nielsen, Ghezzal e Luca e che Jo Squillo figlia dei fiori Peace&Love ha rotto gli zebedei.

Di tutta la serata sono sicuro di una sola cosa, questa non è la tv che mi piace.

I reality o meglio la trash tv io la vedo come un dolce, mangiato a fine serata, e che ti deve lasciare un buon sapore in bocca quando vai a letto.

Per fare un esempio pratico, l’ultima immagine che deve rimanere impressa nella mente è una Langella che fissa la tenda damascata pensando ad Andrew mentre sullo sfondo la Marini e la Cipollari, si azzuffano per l’ultima pizzetta e la chioma di un bonsai vibra perché dietro ci sono Eugenio Colombo e la Del Taglia in preda alla passione che mettono in cantiere il loro settordicesimo figlio.

Questa sera non è successo nulla di tutto ciò e all’1:11 quando ho spento la tv l’unico pensiero che ho avuto è stato