‘All Together Now’, Michelle Hunziker pronta al debutto: “E’ un game show, non un talent, ma il livello è spaventoso!”. E a proposito della sua svolta trap…

Di Giulia - 15 maggio 2019 15:05:20

All together now - Michelle Hunziker e J-Ax

Michelle Hunziker sta per tornare in televisione con uno show nuovo di zecca, All Together Now, che andrà in onda su Canale 5 a partire da domani sera. Ad affiancarla nella conduzione di questo game show ci sarà J-Ax e la collaborazione tra i due artisti ha già dato i suoi frutti. Stiamo parlando del debutto della showgirl nel mondo musicale: la scorsa settimana, infatti, su YouTube è approdata la prima hit di Michelle, Michkere, che ci mostra la biondissima conduttrice in una versione del tutto inedita. Tacchi a spillo, stivaloni, calze a rete e sguardo da dura per una Hunziker che nessuno si aspetta e che si è calata alla perfezione nei panni di una trap queen. Il video corale, in cui troviamo anche Aurora Ramazzotti, Timothy Cavicchini, Tomaso Trussardi e Fabio Rovazzi, è diventato subito virale con oltre due milioni e mezzo di visualizzazioni e attraverso le pagine del settimanale Chi, Michelle ha raccontato come è nata l’idea:

Mentre stavamo registrando una delle prime puntate di All together now J-Ax ha detto: “Michelle, c’è qualcosa che non mi quadra, perché tu sei completa, è vero, ma ti devi modernizzare, io ti vedo come una trap queen. Infatti io gli ho risposto: “Bello, ci hanno già provato e con me si sono arresi tutti“. E lui due giorni dopo mi ha mandato il testo scritto con Pedar. […] In studio il pezzo è venuto una bomba, lui diceva: “E’ la serata più strana della mia vita“. E infatti lui ha rilanciato: “Facciamo il video!“.

Le riprese sono state divertentissime, ha aggiunto Michelle, che è riuscita a coinvolgere anche il marito Tomaso Trussardi, di indole riservatissima, facendolo guidare le sportivissime auto del video.

Parlando invece del game show in partenza domani, la conduttrice 42enne ha svelato qualche dettaglio in più:

Intanto c’è un muro fatto da cento persone, un condominio. Chi si esibisce deve convincere il condominio a cantare in coro. Hanno fatto quattro mesi di casting, meravigliosi, per trovare questi cento: ci sono dalle Provvedi a Palla e Chiatta, che sono due youtuber, da Mietta a Ronnie Jones, c’è Silvia Mezzanotte dei Matia Bazar, c’è Timothy Cavicchini… Quel muro è divino. E poi è un game show, non è un talent, io non prometto carriere musicali, leggo l’ansia e me la levo, io lancio una sfida: se riesci, ti porti a casa 50.000 euro. E comunque, il livello della gente è spaventoso. Poi c’è J-Ax, lui è fortissimo, vedrete, è divisivo, è politically scorrect (ma mai volgare), dice cose intelligenti, è sensibile. E poi è più svizzero di me, noi ci davamo appuntamento la mattina nella hall, io arrivo sempre 10 minuti prima, lui 20. E 20 è tanto. Lavorare così è un piacere.

Portando la chiacchierata con Chi su un livello più personale, Michelle ha anche confessato che, nonostante la possibilità, ha sempre preferito rimboccarsi le maniche per la propria autonomia, piuttosto che appoggiarsi sui suoi compagni: “Quello che ho fatto, bene o male, l’ho fatto io“, e a proposito dei primi incontri con la famiglia del marito Tomaso, ha ricordato:

È stata dura. All’inizio è stata dura per loro e anche per me: parliamo di una famiglia storica, discreta, molto chic. Io mi sentivo un pesce fuor d’acqua: ho delle brave stylist e ha 40 anni mi sono anche un po’ vestire, ma io sono anche un po’ truzza, parecchio truzza, chi mi conosce bene sa che se non mi controlli io ti vado in giro con i camperos. Io non sono cresciuta in un mondo… Guardi, il video, Michkere, alla fine li sono il mio elemento. […] Il Natale in casa Trussardi? Non sapevo neanche dove mettermi, non ho quel retaggio lì. E poi io mi portavo dietro anche tutto il gossip. Infatti, guardi, all’inizio, quando mi frequentavo con Tomaso in segreto -io ero molto innamorata e lui pure- mi ricordo che gli avevo detto: “Quando usciremo allo scoperto, tu mi lascerai perché non riuscirai a vivere con questo gossip perenne addosso“. E lui, ricordo, mi aveva risposto: “A me questo non interessa, mi interessi tu, io amo te“. E così è stato: Tomaso è l’unico uomo che nel momento in cui dalla segretezza siamo usciti allo scoperto, l’ha vissuta benissimo, non si è mai incavolato, sempre gentile, rispettoso, con i fotografi è costruito un rapporto di reciproco rispetto.

Del marito, la Hunziker ha anche raccontato che, nonostante l’evidente bellezza, è un uomo a tratti insicuro, che non ama farsi fotografare e che è un padre attento e giocoso: “Le bambine, quando io non ci sono, dormono nel lettone, guardano cartoni, mangiano gelati, tutto quello che non possono fare con me, con lui lo fanno. Ci sta“.

Che ne pensate delle parole di Michelle? Curiosi di vedere la prima puntata di All together now?