‘Grande Fratello 16’: l’opinione di Chia sull’ottava puntata

Di Chia - 28 maggio 2019 16:05:49

Grande Fratello 16

Più che Grande Fratello bisognerebbe chiamarlo Grande Francesca, a sto punto.

Perché passi una volta, passi due… ma intere puntate di un reality show che ruotano attorno alla stessa persona risulterebbero intollerabili pure se si trattasse del personaggio più adorabilmente trash dell’edizione, figuriamoci quando è l’esatto opposto.

Mai, infatti, ho visto in televisione un personaggio così unanimamente detestato come Francesca De Andrè, roba che ormai non la sopporta più nemmeno il suo panettiere di fiducia. Tanto indigesta al pubblico quanto protetta da Barbara D’Urso ed – evidentemente – temuta dai suoi coinquilini, visto che in nomination non ci finisce manco per sbaglio.

Perché, quando finalmente ci finirà, diamo già per assodato che verrà silurata col 300% delle preferenze e un calcio in cu*o accademico, giusto?

La pantomima che è andata in onda ieri sera tra la discussa gieffina e il suo presunto ex Giorgio Tambellini è stata una roba di un ridicolo che metteva i brividi. A parte che scappava da ridere a entrambi (e già è tutto dire…), ma poi da una come Francesca (che si è mangiata Rosi Zamboni solo un paio di settimane fa, e che ogni giorno in Casa sbraita con chiunque per molto meno) chi ci crede a tutta quella tranquillità ostentata?

Un brutto spettacolo, tra lui prevedibilmente euforico come suo solito (roba che per me ad un elemento del genere manco dovrebbe essere data visibilità, a prescindere da tutto) che gridava al complotto e al sequestro di persona quando non lo facevano uscire (ma intanto in televisione c’è andato, e di corsa pure…), e lei quasi remissiva che nemmeno dopo le foto, l’audio, la sorella e l’amica del cuore si rassegnava alle corna. “Ma ci sei stato o no? Dimmelo, ti prego!“, continuava a ripetergli ieri quando se l’è ritrovato davanti. E poi percula Martina Nasoni perché non prende atto del palo che le ha rifilato Daniele Dal Moro. Due sottone, precise identiche, e per due uomini pessimi per altro.

Io sono choccata da come si è comportato lui stasera!“, esclamava Barbarella dopo aver cazziato Giorgino il traditore. Noi invece siamo choccati da come si comporta Francesca da due mesi a questa parte, come la mettiamo?

A godere di tutta questa soap opera infinita, comunque, c’è sicuramente Gennaro Lillio che, zitto zitto cacchio cacchio, si è persino aggiudicato il primo posto come finalista del Gf 16. Che sia davvero interessato alla De André non lo metto in dubbio, per carità, e che abbia portato sufficiente rispetto ai tempi ed alle situazioni altrui pure (nonostante quella rispettosa avrebbe dovuto essere lei ma – checché ne dicano amici e parenti – la realtà è stata ben diversa, ecco), ma sono abbastanza convinta che sia ben più astuto di quanto la gente percepisca da casa, e abbia sfruttato questa situazione per un proprio tornaconto. E l’esito del televoto di ieri me lo ha confermato, insomma.

Che poi, parliamoci chiaro, ma se Francesca e Gennaro s’accoppiano o meno frega davvero a qualcuno? A parte Barbarella, dico. A me tipo che interessa tanto quanto l’orientamento sessuale di Michael Terlizzi, ecco. Zero spaccato.

Fosse stato per me, il primo finalista avrebbe dovuto essere senza alcun dubbio Enrico Contarin. Uno che non ha bisogno né di sgomitare, né di inventarsi situazioni, né di amalgamarsi alla massa pur di andare avanti il più possibile. Sempre col sorriso sulle labbra, dotato di innata ironia e capace di dare il giusto valore alle cose (il suo discorso sull’insensata spensieratezza con cui la gente sceglie di andare sotto i ferri pur di sfoggiare una taglia in più di reggiseno lo dimostra), Enrico è uno dei pochi che ha osato contrapporsi a Francesca, sia nelle discussioni in Casa che poi – coerentemente – durante le nomination.

E la sorpresa che gli hanno fatto ieri sera (dopo otto puntate che non se lo filavano di pezza, e all’alba delle 00.40 giustamente…), quando gli hanno fatto incontrare sia la mamma sia il babbo che “non si era mai preso un giorno di ferie dalla bottega prima d’ora” è stata forse la prima ad emozionarmi davvero, in questo Gf 16. Nessun dramma, nessun passato difficile da ostentare, solo un figlio pieno di gratitudine verso i propri genitori. La bellezza vera.

Tra i quattro che si sono sfidati per aggiudicarsi la finale l’ha spuntata Gennaro col 39,1%, poi Enrico col 31,9%, poi Kikò Nalli col 20,1% ed infine Valentina Vignali con l’8,9%. E la cosa meravigliosa è che Miss 2,2Mln di follower crede di essere una delle più forti, solo perché era arrivata in studio con Lillio. Chissà che palo quando uscirà e aprirà i social, poraccia.

Eliminata, prevedibilmente, Serena Rutelli. E nonostante questo siamo riusciti a cuccarci persino in studio l’ennesima sorpresa dall’ennesimo fratello rispuntato giusto in occasione del Grande Fratello. Ma davvero c’è così poca fantasia autorale da continuare a dare spazio ai soliti tre o quattro? Sono due puntate che Mila Suarez freme per entrare nella Casa a dirne quattro alla De Andrè, e noi ancora appresso ai parenti della Rutelli stiamo. Ieri nemmeno tempo per “il romantico momento dedicato ad Ambra Lombardo e Kikò” c’è stato, viste le tre ore ininterrotte di one woman show di Francesca, comprensive di rvm strappalacrime sul suo passato difficile tratto da una vecchia intervista a Domenica Live, pur di aggirare la diffida di Cristiano De Andrè. Cosa non si fa per pararle le chiappe, oh.

Comunque in tutto questo disagio, l’unico che salvo a occhi chiusi è davvero Enrico. Perché dopo le insensatissime nomination di Michael e Martina (che han passato la settimana a farsi dare rispettivamente dell’ingordo e dell’alcolista dalla De André, ma figuriamoci se poi la nominavano…) io ci rinuncio sul serio.

Ognuno ha ciò che si merita, alla fine, e loro devono prima recuperare gli attributi che hanno perso per strada, mi sa.