‘The Voice of Italy 6’, sesta puntata: alle Battle i team si dimezzano in vista dei Knock Out. Elettra Lamborghini stupisce, battibecchi tra Morgan e Gigi D’Alessio

Di Giulia - 29 maggio 2019 09:05:54


The voice of italy - Simona Ventura + Gue Pequeno + Gigi D'Alessio + Elettra Lamborghini + Morgan

Dopo la lunga fase delle Blind Audition tramite cui ciascun giudice ha avuto l’onere o l’onore di selezionare 14 voci per il proprio team, Morgan, Gue Pequeno, Gigi D’Alessio ed Elettra Lamborghini hanno avuto l’arduo compito di rivedere i loro talenti per selezionarne soltanto sei, i Best Six, da portare alla fase successiva, quella delle Battle di The Voice of Italy, che abbiamo visto in onda ieri sera.

Nelle Battle tre coppie di talenti per ciascun team si sfideranno su un brano in comune e sarà il loro coach a decidere chi eliminare e chi portare con sé ai Knock Out che vedremo in onda, eccezionalmente per questa settimana, giovedì sera.

Per il #teamGue le prime a sfidarsi sono state Brenda Carolina Lawrence e Federica Filannino sul brano Million dollars bills Di Whitney Huston, seguite da Josuè Previti ed Ilenia Falco su Shallow di Lady Gaga e Bradley Cooper e Hindaco contro Francesco Da Vinci con Hai Delle Isole Negli Occhi di Tiziano Ferro. A passare il turno, per l’insindacabile giudizio di Gue, sono stati Brenda, giudicata più nel pezzo rispetto alla sua avversaria, Ilenia e Francesco. (QUI, QUI e QUI per vedere i video)

Il #teamGigi ha visto scendere in campo per primi i due talenti partenopei Andrea Settembre e Domenico Iervolino su È sempre bello di Coez. Il coach, contro ogni previsione e distaccandosi dal parere degli altri giudici, ha salvato Domenico, a suo parere più pronto e più bisognoso di proseguire in questa esperienza televisiva in questo preciso momento. E’ stata poi la volta di Carmen Pierri contro Sofia Sole Cammarota che si sono sfidate su Hola di Marco Mengoni e di Elisabetta Pia Ferrari e Eliza G. che hanno interpretato Volevo scriverti da tanto di Mina. Ad ottenere la preferenza del cantautore napoletano sono state Carmen ed Eliza G., scelte che hanno lasciato gli altri giudici un po’ perplessi, se infatti nel primo caso tutti e tre avevano espresso la loro preferenza per Sofia, nel caso della vittoria di Eliza G. è stato Morgan a mostrare disappunto nei confronti di Gigi per aver preferito dare una possibilità ad un’artista già affermata in Sud America negando la possibilità di trasformare la sua passione in qualcosa di più alla talentuosa Elisabetta, mamma di 5 figli.  (QUI, QUI e QUI per vedere i video)

Nel #teamMorgan si sono confrontati Naïve contro Matteo Camellini su Blood Of Eden di Peter GabrielDiablo contro Violet su un pezzo di Lucio Battisti, Cosa Succederà Alla Ragazza e Joe Elle contro Erica Bazzeghini su I Want Your Sex di George Michael. Le scelte si Morgan sono ricadute su Matteo, Diablo ed Erica.  (QUI, QUI e QUI per vedere i video)

Per il #teamElettra, infine, abbiamo visto scontrarsi le due rapper Miriam Ayaba contro Leslie sulla grintosissima Run The World (Girls) di Beyoncé, Andrea Bertè contro Trisss su Seven Years di Lucas Graham e Greta Giordano contro Tahnee Rodriguez, su un pezzo delle Little Mix ft Nicky Minaj, Woman like me. A spuntarla sono stati Miriam, Andrea e Greta e le scelte della giovane ereditiera hanno trovato grande appoggio da parte del popolo del web che è stato più che soddisfatto del terzetto che Elettra ha deciso di portare con sé ai Knock Out. (QUI, QUI e QUI per vedere i video)

Tra una Battle e l’altra Simona Ventura ha messo alla prova la versatilitá e l’autoironia dei coach con le penitenze previste per loro qualora fossero stati gli ultimi a completare il loro team. Se Gigi, Morgan ed Elettra pensavano di averla scampata e che Gue sarebbe stato l’unico a sottoporsi al pegno previsto, si sbagliavano di grosso e infatti ieri sera abbiamo goduto delle inconsuete reinterpretazioni di Elettra su Altrove di Morgan, di Gigi su un pezzo di Gue e di Morgan sul reggeton di Elettra, Pem Pem.

Voi avete seguito la puntata? Vi siete trovati d’accordo con le decisioni dei coach?