Pamela Perricciolo rivela: “Ecco com’è nato Mark Caltagirone!” (Video)

Di Franci - 4 giugno 2019 18:06:57

Il Pamela Prati gate sembra non avere assolutamente intenzione di placarsi. Dichiarazioni dopo dichiarazioni, i protagonisti di questa assurda vicenda stanno ogni giorno svelando nuove sfaccettature sul caso più seguito degli ultimi tempi, scoperchiando sempre più un vaso di Pandora il cui contenuto sembra sia inesauribile. Nelle ultime ore, ai microfoni di Fanpage.it, è stata Pamela Perricciolo, più conosciuta come donna Pamela, a rivelare nuovi dettagli:

Io ho aspettato a parlare per vedere dove arrivavano le mie due ‘socie’. Tra di noi c’era un patto di riservatezza che la signora Michelazzo ci ha fatto firmare il primo aprile, dove ci impegnavamo tutte e tre a non raccontare nulla di quello che succedeva.  […] Dicevo a Pamela che c’era una persona che veniva a ristorante che si chiamava Marco, poi aggiungendolo su Facebook ho visto che si chiamava Marco Calta. Ho detto a Pamela che questo mi chiedeva di lei. Una sera di fine marzo lei mi dice di aver contattato questo uomo, lo aggiunge e da lì ha detto di avergli scritto su Instagram. […] Dice che lui le ha dato il suo numero di cellulare, ma quello non è intestato a me. […] La realtà virtuale è molto diversa dalla realtà reale. La realtà reale è quella che Pamela Prati non si è sposata perché questo uomo non c’era.

La calabrese ha parlato dei numerosissimi profili fake che sono stati attivi in tutta questa vicenda:

All’inizio questi account erano stati creati 15-20 anni fa da tanti miei amici in comune, forse per gioco. 5 anni fa noi abbiamo avuto una denuncia da parte di una persona che era una mia grande amica, che diceva che io ed Eliana le avevamo fatto conoscere una persona… Eliana ha avuto anche un mandato per questo… può darsi che il profilo era mio, di Eliana… i profili erano tutti aperti nei computer dell’agenzia. Per cosa li usavamo? Dipende… Pamela ha sempre saputo che non ci sarebbe stato questo matrimonio. Poteva finire tutto in una settimana, perché tutti avevano capito.

E a proposito delle accuse che le ha mosso la Michelazzo:

Penso che nessuno può plagiare qualcuno per 10 anni. Eliana ha iniziato a sentirsi con una persona, è vero, l’ha incontrato una sera a Fontana di Trevi. Da lì ha avuto qualche problema. Dire che era sposata è nato per non far vedere che era sola in quel momento. All’inizio non era consapevole che Simone non esisteva. Dopo sì. C’è stato un non sapere come uscire da quelle bugie dette. La prima è stata Guendalina Tavassi a dirglielo che non esisteva sto Simone. […] Noi sai quante schede abbiamo intestate? La Vodafone non ce ne intesta più, perché ne abbiamo un sacco… L’idea del matrimonio di PamelaPrati e Mark Caltagirone? Non era niente di concordato dall’agenzia. Quando lei si è seduta là e ha raccontato tutta questa storia secondo me nemmeno lei sapeva che si sarebbe scatenato tutto questo clamore mediatico.  Non era organizzato, è nato tutto giorno dopo giorno. Poteva essere una cosa mediatica minima, perché il matrimonio della Prati poteva interessare poco, siete stati voi di Fanpage e Dagospia a mettere sale sulla notizia. […] Pamela non era preoccupata di tutto quello che si stava creando intorno. Il primo video pubblicato dalla Prati di Mark Caltagirone? Quell’uomo era un amico. Eliana l’aveva capito che il matrimonio era finto e non sapeva come uscirne. […] Io penso che una donna come Pamela di sicuro non si fa imbambolare da quattro messaggi, perché se tu sei plagiata non vai in tv a raccontare delle merende e delle cose. Se c’è qualcosa di piccolo e tu lo alimenti, diventa sempre più grande e non ne esci. Eliana ha sbagliato a cavalcare troppo quest’onda. Mi dispiace che in tv non ci sia mai un contraddittorio. Dovevamo essere tutte e tre in una trasmissione a titolo gratuito a chiedere scusa all’Italia. Anzi, non all’Italia, perché chi tra Mediaset e Rai non aveva capito che il matrimonio non ci sarebbe stato? Altrimenti perché Verissimo ha bloccato il pagamento alla Prati? La colpa è stata 50% nostra e 50% di chi ci ha invitato. Se io fossi stata un vertice e mi fossi sentita presa in giro, avrei detto: “Mi hai preso in giro, questa è una bella denuncia per truffa, arrivederci e grazie“. Invece da quel momento si è parlato solo di Mark Caltagirone. Chi ci ha guadagnato in questa storia sono i programmi e continuando a invitare i nostri personaggi stanno facendo i nostri giochi.

Donna Pamela ha fatto, inoltre, ascoltare degli audio e mostrato delle conversazioni che smascherano Eliana e rivelano la sua complicità in tutta questa faccenda. Cliccando sull’immagine a seguire trovate la clip con tutto il materiale in questione e altre dichiarazioni della donna:

Clicca sull’immagine per vedere il video

Che ne pensate?