‘La Pupa e il Secchione’, un’ex protagonista a sorpresa confessa: “Dopo il programma ho tentato il suicidio”

Di Martina - 31 ottobre 2019 13:10:41

Nora Amile

Nora Amile è stata una delle protagoniste della prima edizione de La Pupa e il Secchione, e nonostante siano passati 13 anni da quando il programma condotto da Enrico Papi e Federica Panicucci andava in onda la showgirl di origini marocchine non è mai riuscita a togliersi di dosso quell’etichetta un po’ frivola che il reality le aveva cucito addosso.

In un’intervista concessa a Novella2000, Nora ha raccontato tutte le difficoltà e i pregiudizi a cui è andata incontro – anche in ambito lavorativo – dopo aver preso parte alla trasmissione nonostante avesse fatto anche tutt’altro:

Tra le pupe avevo il ruolo della svampita, ma in realtà non sono così. Ho un diploma da attrice e ho studiato con il metodo Stanislavskij. Parlo quattro lingue: italiano, inglese, spagnolo e arabo. E sono una donna abbastanza colta. In TV ho lavorato anche a Colorado e ho partecipato a una fiction con Luca Laurenti. Ho un curriculum fitto di impegni e non capisco perché la gente si ricorda solo dell’oca che ero in La Pupa e il Secchione.

Tutto questo era diventato un vero e proprio incubo per lei, tanto da farla arrivare ad un gesto estremo:

Nel 2011 ho sofferto di depressione, ho avuto una crisi d’identità e volevo suicidarmi… Tutti mi associavano solo ed esclusivamente alla pupa e ho tentato il suicidio.

A tirarla fuori da questo momento difficile l’aiuto di uno psicologo e delle persone a lei più care:

Sono stata salvata da un mio caro amico. Quando sono venuti in soccorso mi hanno portato in una clinica psichiatrica, perché pensavano che avessi perso la testa totalmente e hanno iniziato a curarmi. Per fortuna, anche in quel caso ho reagito bene e ho dimostrato di non essere pazza, ma solo depressa.

Oggi Nora è rinata, anche grazie al suo lavoro e ai suoi amati viaggi:

Ho allontanato dalla mia vita ogni tipo di vizio… Mi piace meditare ogni notte prima di andare a dormire e alla mattina quando mi sveglio. Sono uscita completamente dalla depressione e sono pronta ad affrontare la vita al meglio. [..] Per sei anni sono stata in giro per gli Stati Uniti, dalla Florida alla California, per un progetto ideato da Virgin Radio, Vip on Board… Sono stati momenti indimenticabili. Facevo surf, una delle mie più grandi passioni. Giravamo nel deserto in moto. Ricordo con piacere la visita all’orfanotrofio messicano a Cabo San Lucas. Abbiamo passato un giorno con i bambini e le bambine e dato un’offerta prelevata dagli sponsor. Abbiamo fatto la spesa e ho cucinato per cinquantacinque bambini. In quel momento ho rivissuto il mio passato.

Da piccola, infatti, la Amile ha vissuto diverso tempo in una struttura simile, dopo aver denunciato il padre per maltrattamenti.  Adesso tutto questo è solo un lontano ricordo, e mentre aspetta di trovare la sua anima gemella l’ex pupa sta realizzando dei progetti importanti che potrebbero anche riportarla presto in televisione:

Sto registrando una canzone che parla proprio del mio problema e sto scrivendo anche un romanzo sulla mia vita… Ci sono buone possibilità che mi rivediate in TV, ma al momento devo tenere la bocca cucita.

Cosa ne pensate delle sue parole?